Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2010

Strage Bologna, Dopo 30 anni cerimonia senza politici

Immagine
Nessun rappresentante del governo parteciperà alle cerimonie commemorative del trentennale della strage di Bologna, in programma lunedì prossimo. Al posto dei politici di turno, due ragazze 'classe 1980' saliranno sul palco allestito davanti all'ingresso principale della stazione ferroviaria di Bologna, per commemorare le 85 vittime delle strage del 2 agosto del 1980. E tutti nel capoluogo emiliano si trovano concordi nella necessità di tenere lontana la "polemica politica".
E' stato lo stesso commissario Anna Maria Cancellieri, che governa da alcuni mesi la città di Bologna, a chiedere "dignità" per i familiari delle vittime e per la stessa commemorazione. "Ho ritenuto che la sala del Consiglio fosse il luogo adatto per il momento più solenne e sofferto", ha spiegato annunciando l'incontro di lunedì alle 8.30 a Palazzo d'Accursio con l'Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, le autorità e i rappre…

Casini non soccorre Berlusconi «Pdl alla frutta, serve nuovo governo»

Immagine
Il leader Udc: «Fedele al mio ruolo». Cicchitto: «Voto subito se ci sarà la rosolatura finiana». Dopo la rottura, la guerra sui numeri. Lo strappo tra Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini ha spinto deputati e senatori vicini al presidente della Camera a creare nuovi gruppi sia a Palazzo Madama che a Montecitorio. Il governo è ora appeso a pochi voti. E non può neanche contare su un eventuale appoggio dei centristi di Pier Ferdinando Casini. «Non sono disposto ad entrare né ad aiutare: resto fedele al ruolo e all’impegno che ci hanno dato i nostri elettori che è quello di essere all’opposizione di questo governo. Ho invece detto in ogni sede, in quelle pubbliche come nelle cene private - ha spiegato il leader dell'Udc intervistato dal Tg2 - che siamo pronti ad impegnarci per un nuovo governo di responsabilità nazionale che affronti insieme i grandi problemi che il nostro Paese ha davanti e finalmente realizzi le riforme necessarie. Non ci interessa un governicchio per tirare a campar…

Quando ci parliamo e ci capiamo le nostre menti si "specchiano"

Immagine
Uno studio diretto da Uri Hasson della Princeton University e pubblicato sulla rivista dell’Accademia Americana delle Scienze PNAS rivela che quando due persone si parlano i loro cervelli quasi si uniscono presentando un’attività neurale molto simile. Addirittura quando l’ascoltatore capisco al volo ciò che l’altro gli sta dicendo, la sua mente è in grado di anticiparlo, infatti l’attività del suo cervello anticipa quella del suo interlocutore.
La capacità di capire le intenzioni e i sentimenti altrui senza che l’altro dica nulla è un potere che chiamiamo “empatia”. Questa è possibile grazie a una classe di cellule nervose, i neuroni specchio, che “imitano” la persona di fronte a noi. Lo studio Usa sembra suggerisce che una sorta di “empatia delle parole” si sviluppi anche quando due persone si parlano aiutandole a capirsi. Gli scienziati hanno studiato con la risonanza magnetica il cervello di due individui che si parlano, registrando l’attività neurale dei due.
È emerso che durante l…

Google e Cia, insieme per spiarci

Immagine
Dopo anni di cooperazione, l'azienda californiana e l'agenzia d'intelligence americana investono in un futuristico progetto per controllare cosa succede in rete.
Con il pretesto della lotta al terrorismo, le agenzie di spionaggio statunitensi stanno sviluppando sistemi sempre più elaborati di sorveglianza e schedatura di massa attraverso il monitoraggio e l'analisi di ciò che accade in rete, su internet.
Il campo d'azione dei servizi segreti sono sempre meno i luoghi del mondo fisico (locali pubblici, abitazioni private, sedi di associazioni, ecc) e sempre più quelli del cyberspazio (siti web, social netowrk, server di posta, blog, chat, ecc).
Non può quindi stupire - ma inquietare, sì - la sempre più stretta collaborazione tra le strutture governative d'intelligence Usa e Google: il gigante della rete che tiene traccia di tutte le nostre attività in rete.
Finora i rapporti tra la società californiana di Eric Schmidt (consigliere di Obama e membro del Bilderberg …

Intercettazioni, il Pdl in aula chiede il ritiro - Il partito del premier: "Subito il processo breve"

Immagine
In aula alla Camera fanno il funerale alle intercettazioni, ma vogliono far risorgere il processo breve. Con l'unico obiettivo di salvare Berlusconi dalle tre inchieste milanesi (Mills, Mediaset, Mediatrade) oggi congelate grazie al legittimo impedimento, che però in autunno potrebbe essere azzoppato, se non addirittura cancellato, dalla Consulta. Due mosse in contemporanea. La prima, in ordine di tempo, riguarda il processo breve, perché alle 8 e 45, in commissione Giustizia, il capogruppo Pdl Enrico Costa, un fedelissimo di Niccolò Ghedini, chiede che quel ddl votato al Senato il 21 gennaio e poi "dimenticato", torni in auge. Alla presidente, la finiana Giulia Bongiorno, chiede di fissare il termine per gli emendamenti. Protesta la pd Donatella Ferranti, ma la mossa di Costa, direttamente pilotata dal Cavaliere, significa molto. Nel nuovo clima politico, la speranza di approvare il lodo Alfano costituzionale si riduce al lumicino, e Berlusconi deve trovare una via sicu…

Con la nuova bibbia della psichiatria saremo tutti pazzi: il manuale DSM include ogni tipo di malessere

Immagine
Ti senti normale? Hai mai pensato di avere qualche rotella fuori posto? Se la tua risposta è no, non è detto che gli psichiatri che vanno per la maggiore la pensino allo stesso modo. Il rischio è, infatti, che un giorno nessuno di noi possa dirsi normale perché tutti potrebbe essere diagnosticata una qualche malattia mentale e magari prescritti dei farmaci per guarire.Raccontato dalla Reuters online, è lo spaventoso scenario dipinto da un gruppo di esperti che hanno tenuto una conferenza per sollevare ancora una volta il problema che la "bibbia degli psichiatri", il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM), in fase di revisione, finirà per includere così tante malattie mentali o comportamenti supposti essere anormali da ricomprendere tutti, i veri malati e anche chi, invece, ha solo qualche accentuato aspetto caratteriale.Già la precedente versione del librone delle malattie mentali, la prossima è attesa per il 2013, ha fatto i suoi danni, ha spiegato Til W…

Berlusconi senza freni "E adesso tocca ai magistrati"

Immagine
Prima Fini che ha «iniettato» nel Pdl «il virus della disgregazione», poi le toghe che processano gli uomini del suo partito. L’offensiva agostana di Berlusconi non conosce sosta. Al Senato, martedì, potrebbe colpire l’altro fronte nemico, quello dei magistrati. A beneficio del quale è stata confezionare la minaccia di una Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uso politico della giustizia, anche per disinnescare la mina vagante dell’indagine sulla P3 proposta dai democratici. Il fatto è che l’istituzione di una Commissione parlamentare non è «nelle disponibilità» del capo del governo e potrebbe essere varata solo con una legge ad hoc, assai improvabile visto l’incombere delle ferie estive. Non è da escludere che martedì il Pdl sfoderi l’arma mediatica di un ordine del giorno che annunci l’intento di processare le toghe. Sempre che il premier confermi l’intento di parlare solennemente di giustizia davanti i senatori (alla vigilia delle ferie!). Le opposizioni, tra l’altro, chiedono …

La fine del regime

Immagine
Un governo balneare, di fine regime. è tutto quello che resta della grande illusione berlusconiana. Prometteva di cambiare l'Italia e di durare per "almeno tre legislature". Dopo la rottura definitiva decretata ufficialmente da Fini, è quasi certo che il Berlusconi Terzo, nato due anni fa con la più schiacciante maggioranza parlamentare della storia repubblicana, non arriverà a concludere nemmeno la sua prima legislatura. Ma con la giornata di ieri non tramonta solo un'illusione di governo.
Muore anche l'illusione di una Nuova Destra, moderna ed europea, che in questo Paese, sotto le insegne del Cavaliere non ha e non avrà mai la possibilità di esistere. É in nome di questa Destra impossibile che Gianfranco Fini ha consumato il suo strappo. E stavolta è uno strappo vero e non più sanabile. Stavolta non siamo "alle comiche finali", come l'allora leader di An disse sprezzante tre anni fa di fronte alla Rivoluzione del Predellino, salvo poi salirci a s…

Il tombino è sporgente: il motociclista cade, il Comune paga

Immagine
Basta un tombino troppo sporgente a far perdere l’equilibrio al motociclista, specie se il veicolo ha un passeggero a bordo. Ma quando il chiusino fuoriesce in modo inaspettato dalla sede stradale costituisce una vera e propria insidia: è scriminato, dunque, il conducente che procede a velocità moderata mentre scatta la responsabilità da custodia del Comune che non riesce a provare di aver affidato a terzi la manutenzione dell’asse viario. È quanto emerge dalla sentenza 15884/10, emessa dalla terza sezione civile della Cassazione.
Il caso E' stato confermato il risarcimento a carico dell’ente locale in favore del terzo trasportato dopo la caduta dalla moto: il tombino “incriminato” si trova alla fine di una rampa rialzata e un testimone conferma che l’ostacolo poteva essere notato soltanto osservando la sede stradale con attenzione. Insomma: si tratta di un pericolo occulto perché non è oggettivamente visibile né soggettivamente prevedibile (il Comune ha poi provveduto a risistemar…

I sette Templari del web "Così difenderemo la rete"

Immagine
Sono esperti internazionali di informatica e sicurezza cui è stato affidato il compito di riavviare il Web in caso di attacchi terroristici. Ognuno ha un frammento della chiave segreta, almeno in cinque dovranno arrivare negli States per farla funzionare.
La loro missione sarà "proteggere Internet in caso di attacchi terroristici o calamità mondiali". Sono un manipolo di sette uomini sparsi per il globo, dalla Cina al Canada, cui recentemente è stato affidato il ruolo di Templari della Rete. Se la peggiore delle ipotesi - un hackeraggio totale di internet - dovesse verificarsi, almeno in cinque dovranno riuscire a raggiungere gli Stati Uniti per ricomporre il "codice segreto" con cui far ripartire la Root Zone, il cuore del sistema DNS (Domain Name System) che collega ogni terminale a un indirizzo IP.
Minacce alla sicurezza. Non si tratta della trama di un romanzo in stile Dan Brown, ma dell'ultimo atto concepito per scongiurare uno dei timori più grandi dei pote…

Galapagos fuori da lista Unesco siti a rischio

Immagine
L'Onu ha tolto le isole Galapagos dalla lista dei siti a rischio, grazie agli sforzi compiuti dal governo dell'Ecuador per proteggere la biodiversità dell'arcipelago. Il comitato dell'Unesco sui patrimoni mondiali ha deciso con 15 voti a favore e quattro contrari di rimuovere le Galapagos dalla lista dei luoghi minacciati da pericoli ambientali o da sfruttamento eccessivo. "E' importate riconoscere gli sforzi compiuti dal governo ecuadoregno per preservare questo patrimonio" ha detto Luiz Fernando de Almeida, capo della delegazione brasiliana, che ha proposto la mozione in una riunione a Brasilia.
Il governo di Quito ha accolto con favore la decisione, ma qualche ambientalista è perplesso. L'amministrazione del presidente Rafael Correa ha affrontato problemi seri nell'arcipelago, ma è presto per cantare vittoria, dice Johannah Barry, responsabile di Galápagos Conservancy, un gruppo di ricerca con sede in Virginia. "La crescente presenza umana…

Usa, migliaia di tombe senza nome

Immagine
Il rapporto della commissione per la Sicurezza Nazionale: malfunzionamento del sistema. Portavoce Gibbs: «Inaccettabile».
I corpi di 300.000 soldati e politici americani riposano nel prestigioso cimitero militare di Arlington, da quando fu fondato nel 1864 per accogliere le vittime della guerra di Indipendenza. Migliaia di questi però giacciono senza nome.
La notizia dai quotidiani statunitensi che citano il rapporto presentato giovedì dalla commissione del Senato per la Sicurezza Nazionale, il quale ha rivelato «una serie di errori e di azioni irregolari» nel cimitero che «da anni spreca milioni di dollari con ritardi di attuazione del sistema operativo» . Nel mese di giugno il Pentagono aveva riconosciuto che 211 tombe di soldati, per la maggior parte vittime delle guerre in Iraq e Afghanistan, presentavano "qualche anomalia".
La quesione è apparsa più seria dopo la pubblicazione del rapporto. E' stato reso noto infatti che fra le 4.900 e le 6.000 tombe appaiono «senza …

L'UOMO, SPECIE IN VIA DI ESTINZIONE

Immagine
Se l'uomo del Terzo Millennio non porrà un freno allo sfruttamento del pianeta e dell'ambiente, in 20 anni diventerà una specie in via di estinzione.
Non è allarmismo quello lanciato dal convegno "Un secolo tra innovazione e conservazione" organizzato dal Premio letterario Gambrinus Mazzotti di Treviso, è solo una constatazione dei fatti.
Inquinamento, distruzione ambientale, globalizzazione, supremazia di una civiltà che non si ferma di fronte a niente pur di conseguire un utile immediato.
Le motivazioni sono tante e tutte da ponderare. Ne ha parlato il noto etologo Danilo Mainardi, relatore al convegno e conosciuto al pubblico per il suo impegno ambientale e le numerose trasmissioni televisive, tra cui Quark.
"L'uomo è diventato un elemento sconvolgente per la natura e quindi, per ricaduta, per l'uomo stesso. Vuole la globalizzazione, senza capire che l'appiattimento delle diversità porterà alla banalità e distruggerà importanti patrimoni culturali -…

L'Aquila - tasse da pagare tra dodici anni

Immagine
Anche i cittadini abruzzesi colpiti dal sisma potranno restituire le tasse sospese tra dodici anni. «Il Governo - rendono noto i deputati Giovanni Lolli e Augusto Di Stanislao - ha dato parere favorevole, durante la discussione della manovra economica in approvazione alla Camera dei Deputati, a un ordine del giorno della minoranza in cui si chiede che il trattamento riservato ai cittadini aquilani colpiti dal sisma del 6 aprile 2009 sia lo stesso riservato ai cittadini colpiti dal terremoto del 1997 in Umbria e nelle Marche, che hanno restituito le tasse sospese dopo 12 anni, in 120 rate e nella misura del 40% del dovuto. Il Governo in aula - aggiungono Lolli e Di Stanislao - ha espresso parere favorevole anche ad altri ordini del giorno chiedendo però di aggiungere la formulazione «compatibilmente con le esigenze di finanza pubblica», come avvenuto per il primo. Dopo la discussione in aula il Governo ha cambiato il suo parere accogliendo la formulazione originale dell'ordine del …

Berlusconi: "Dovevo togliermi un peso dallo stomaco"

Immagine
«Cacciatemi Fini». Dopo avere a lungo tentennato, Berlusconi ha scelto la linea più dura, quella dello scontro frontale, senza mezzi termini, senza spiragli. «Basta tatticismi e teatrini da Prima Repubblica che stanno rovinando l’immagine del governo. Lui pensava di ricattarmi, di piegarmi, di tagliarmi la gola, di farmi paura facendo raccogliere le firme per i gruppi parlamentari, ma non ha capito che con me questi metodi da brigante non funzionano. Vedremo quanti parlamentari rimangono con lui». Per tutta la giornata c’è stato un balletto di documenti, con versioni più morbide che non prevedevano di puntare il mirino su Fini e la sua carica di presidente della Camera.
Un lavoro di cesello da parte di Letta, Alfano, Frattini, Mario Mauro (capogruppo degli europarlamentari Pdl) e Niccolò Ghedini. Il quale, di solito superfalco in materia di giustizia, ha fatto una lezione di diritto costituzionale al premier. Espulsione, deferimento ai probiviri? «Vorrei sommessamente ricordare - ha d…

Terremoto, Cialente attacca Berlusconi "No al ritorno della Protezione civile"

Immagine
Il sindaco dell'Aquila replica al presidente del Consiglio che aveva accusato le istituzioni locali di non aver saputo gestire i fondi della ricostruzione.
Il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente replica al premier Silvio Berlusconi che ieri, parlando della ricostruzione, l'ha descritta come una fase che ''le istituzioni locali non hanno saputo gestire''. Il primo cittadino dice anche no a un'ipotesi di ritorno della Protezione civile. "L'Aquila non è Kabul, non abbiamo bisogno di truppe di occupazione", sostiene Cialente.
"Da Berlusconi atto gravissimo" ''Accusare gli enti locali di non essere capaci di affrontare il terremoto e' un atto gravissimo: credo che a questo punto emerga un problema di moralita' e trasparenza, ma che riguarda anche la democrazia di questo Paese, problema che ho gia' segnalato al Quirinale''.
Decine di faldoni sul tavolo, con i mandati di pagamento da liquidare a seguito di fat…

E all'alba del centesimo giorno la marea nera non si vede più

Immagine
Golfo del Messico, in superficie è sparita la macchia. Ma il disastro resta, i fondali sono pieni di sostanze tossiche e il catrame infesta le spiagge e le coste dalla Lousiana alla Florida.
E il centesimo giorno la macchia sparì. Se fosse una favola non si sarebbe potuto trovare finale migliore per la vicenda del petrolio disperso nel Golfo del Messico, dalla Louisiana alla Florida. Ma la tragedia ambientale più grave della nostra epoca - 145 milioni di galloni, 550 milioni di litri secondo le stime più pessimistiche del governo, più di dieci volte l'Exxon Valdez - resta un disastro che dovrebbe frenare ogni ottimismo.
Eppure la macchia è sparita: lo dicono le immagini dei radar, lo dicono le testimonianze di chi è volato sul Golfo, lo dicono gli esperti del gruppo ambientalista SkyTruth. L'ombra nera che si allungava per tutto il Golfo si è ristretta fino quasi a scomparire anche se le palline di catrame continuano a raggiungere le spiagge e le chiazze di petrolio miscelato co…

Ricotta rossa, i Nas sequestrano cinque confezioni in Sardegna

Immagine
Il blitz scattato in un discount di Olbia, controlli estesi a tutto il territorio nazionale.
Dopo la mozzarella blu arriva la ricotta rossa. Sono cinque finora le confezioni di ricotta sequestrate in Sardegna dai carabinieri del Nas dopo la scoperta che il prodotto di una di queste era di colore rosso. Il blitz è scattato stamattina in un discount nei pressi dell'aeroporto di Olbia - fanno sapere i militari del nucleo antisofisticazione - dove l'altro giorno una donna di 33 anni aveva acquistato la ricotta rivelatasi poi sospetta. Tutta la partita presente nel discount è stata quindi ritirata dal mercato. Il prodotto sotto accusa è stato inviato all'Istituto zooprofilattico di Sassari per accertare eventuali sofisticazioni. Anche i campioni di tutte le confezioni sequestrate oggi verranno analizzate. I controlli, hanno confermato i Nas, sono stati estesi a tutto il territorio nazionale e contestualmente è partita una segnalazione al ministero della Salute.
"Rossa di sic…

La mozzarella di bufala «verdeoro» - Il latte arriva da fazenda brasiliana

Immagine
Ditta fondata da un italiano a San Paolo fornisce 170 tonnellate al mese di materia prima all'Italia.
La mozzarella, quella pregiata, di bufala, perde il «monopolio» campano. Il mercato dell'oro bianco, infatti, parla da un po' di tempo anche brasiliano. Almeno nella produzione di latte. Il Financial Times dà notizia di una grande fazenda verdeoro - la Ilha grande investments - situata nei pressi di San Paolo del Brasile. La Ilha fornirebbe una quantità crescente di latte di bufala congelato con il quale poi vengono prodotte le mozzarelle in Italia. La fazenda in questione, fondata da Antonio de Bernardinis, un imprenditore italiano di base a Londra, gestisce un allevamento su un’estensione di 80 mila ettari. Il latte ricavato è congelato istantaneamente, usando tecnologia italiana, e inviato in Italia a un ritmo di 170 tonnellate al mese, con una domanda che, a quanto scrive il Financial Times, non smette di crescere.
PRODOTTO TRASFORMATO IN CAMPANIA - A Napoli, o meglio n…

Calo fitoplancton minaccia per catena alimentare mari

Immagine
Studio: diminuito dell'1% l'anno in secolo scorso Nel corso del secolo scorso il plancton vegetale presente nelle acque dei mari del mondo è costantemente diminuito, probabilmente a causa del riscaldamento globale, un fenomeno che minaccia la catena alimentare marina. Uno studio dell'università canadese di Dalhousie, pubblicato sulla rivista Nature, afferma che i microscopici organismi vegetali che vivono in sospensione nelle acque del mare stanno diminuendo al ritmo medio dell'1% annuo. Il fitoplancton è alla base della catena alimentare e rappresenta un nutrimento sia per i minuscoli organismi dello zooplancton, sia per i grandi mammiferi marini come le balene, sia per la maggior parte dei pesci.
"Il fitoplancton è il carburante dell'ecosistema marino. Il suo declio colpisce l'intera catena alimentare, uomo compreso" spiega Daniel Boyce che ha diretto il gruppo di ricerca. La tendenza è ben documentata a partire dagli anni Cinquanta nell'emisfero…

Astrofisico italiano individua "Ufo" che arrivano dai buchi neri

Immagine
Gli Ufo esistono, ma non sono certamente i dischi volanti protagonisti della fantascienza: non si tratta di "oggetti", ma di "getti non identificati", gigantesche quantità di materia (con una massa pari a quella del Sole) espulse dai buchi neri. Li descrivono, rende noto la Newsletter dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), due articoli firmati dall'astrofisico italiano Francesco Tombesi, che lavora negli Stati Uniti, alla Nasa.Una delle due ricerche è stata pubblicata sull'Astrophysical Journal e l'altra è in via di pubblicazione su Astronomy and Astrophysics.
E' la conferma di un fenomeno che per anni non si era mai riusciti a spiegare. I getti di materia, chiamati Ultra Fast Outflows (Ufo), osservati da Tombesi vengono espulsi quasi alla velocità da giganteschi buchi neri che si trovano al centro delle galassie con nucleo attivo."E' da qualche anno che se ne osservavano alcune evidenze - ha osservato Tombesi - ma molti astrofi…

Quanti gemelli della Terra - "Forse sono 100 milioni"

Immagine
La sonda Kepler scova 140 mondi simili al nostro in un campione di 1160 sistemi. Facendo le dovute proporzioni, significa che i pianeti che ci somigliano sono molti di più di quanto si pensasse. Cautela nella comunità scientifica.
Foto by R.L.I.
E' dai tempi di Copernico che l'uomo si domanda se nell'universo ci siano altri pianeti come la Terra. Oggi la scienza mette a segno una risposta interessante: non solo i pianeti simili al nostro ci sono, ma sono anche un bel po'. Su un campione di 1160 sistemi analizzati nella Via Lattea, ne sono stati individuati 140. Complessivamente, dunque, nella nostra galassia potrebbero esserci anche 100 milioni di gemelli della Terra.
Il dato proviene da "Kepler", la sonda Nasa da 600 milioni di dollari, lanciata nello spazio nel marzo 2009 proprio per setacciare l'universo alla ricerca di nuovi mondi. La notizia è stata data in anticipo sull'uscita dei risultati ufficiali, prevista per il prossimo febbraio. A parlarne è…

Vesuvio sicuro, fallito il piano di Bassolino

Immagine
Doveva essere il progetto capace di ridisegnare l'hinterland vesuviano. È stato un fallimento, come non ha difficoltà ad ammettere l'ex assessore regionale all'Urbanistica, Gabriella Cundari: «Siamo riusciti a istruire solo le prime 4mila domande di accesso ai finanziamenti del "Piano Vesuvia", poi i soldi del mio assessorato sono stati utilizzati per ripianare i debiti del comparto sanità e siamo stati costretti, gioco forza, a fermarci».
Ma che cos'è il "Piano Vesuvia"? Si tratta del programma, elaborato dalla giunta Bassolino nel 2003 e dotato, almeno nelle intenzioni, di una provvista finanziaria di 750 milioni da spendere in un quindicennio, per il progressivo svuotamento della zona rossa (comprendente diciotto Comuni alle falde del vulcano per circa 700mila abitanti): ogni famiglia avrebbe avuto diritto a un bonus casa di 30mila euro per l'acquisto, la costruzione o la ristrutturazione di abitazioni di proprietà al di fuori dell'area d…