E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

Al Fermilab, il laboratorio di astrofisica del dipartimento per l’energia degli Stati Uniti, il dott. Craig Hogan ha ipotizzato qualcosa davvero sconvolgente. Cioè che l’universo cui ci sembra di vivere non è altro che un ologramma!

Per verificare questa ipotesi gli scenziati stanno mettendo a punto l’orologio più preciso che sia mai stato costruito in grado di rispondere alla domanda se la nostra sia in realtà un’illusione.

Il problema, sollevato anche dal noto astrofisico Stephen Hawking, è il fatto che le “immagini” del l’universo profondo si sgrano. Come quando proviamo ad ingrandire una foto digitale con il computer.

Una possibile prova a questa stravante teoria è l’inspiegabile “rumore” che affligge l’esperimento GEO600 per la ricerca di onde gravitazionali nei buchi neri.

Per Hogan l’esperimento indica che è stato superato il limite di “risoluzione in pixel” dello spazio-tempo.

I buchi neri infatti sono oggetti dove lo spazio-tempo è estremamente compresso. Un’analisi dei fenomeni dei buchi neri suggerisce che la terza dimensione non può esistere. La nostra realtà, quindi, sarebbe come un cartone animato bidimensionale, quello che noi percepiamo come terza dimensione sarebbe in realtà una proiezione del tempo intrecciato con la profondità. L’illusione quindi dipende dalla nostra capacità di osservazione e dagli strumenti che possono raggiungere il limite di questo intreccio spazio-tempo. La discussione è aperta tra gli scenziati, anche perché si basa su ipotesi matematiche e non su riscontri oggettivi. Ma potrebbe rispondere a molti paradossi scientifici che richiedono un universo liscio e non tridimensionale.

I primi studi con l’olometro, un interferomentro olografico speciale, “l’orologio” che si sta costruendo, inizieranno il prossimo anno presso il Fermilab.
[fonte jenkle - theresonanceproject]

Commenti

  1. Veramente l'ipotesi è molto più vecchia persino del sig. Hogan che, per carità, saluto simpaticamente per essersi svegliato un po' tardi... ma che non si appropri di ricerche altrui. Prima di lui c'era un certo Bohm e prima di Bohm tonnellate di testi sacri che dicevano la stessa cosa in altro modo.

    RispondiElimina
  2. 100 % Max ! La sola novità sta nell'orologio, l'olometro, di cui però qua non viene data sufficiente informazione per capire se non sia una bufala.

    RispondiElimina
  3. bohm è bohm. tanto di cappello.

    RispondiElimina
  4. Si si infatti...Anche i meteoriti sono ologrammi, tanto che quando distruggono le cose....

    RispondiElimina
  5. Si prega di diffondere questa notizia.
    Dal 1990 al 1993 è stata elaborata la teoria unificata dell'Universo fisico e mentale, che è stata poi pubblicata nel 2007 sulla pagina web:
    http://www.webalice.it/iltachione . Se visitate la pagina troverete la conferma in termini scientifici sineterici, dell'illusione cerebrale dell'Universo fisico, (fisica classica e della relatività), e della realtà dell'Universo Mentale, (fisica quantistica).
    Saluti da Vincenzo RUSSO il neo eleatico pitagorico

    RispondiElimina

Posta un commento

- Reporter Live Italia / reporterliveitalia.eu

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO