Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2011

L’Italia senza fili - a che punto siamo

Immagine
Un misero 3,5%: è questo il triste dato di cui l'Italia non può certo vantarsi a dispetto delle centinaia di discorsi e promesse fatte a livello politico sulla necessità, sempre ribadita ma mai messa concretamente in pratica, di diffondere i punti di accesso pubblici al wi-fi.
Il confronto con gli altri Paesi sviluppati (e non) è impietoso: nel Regno Unito si è raggiunta la quota del 78%, nella Federazione Russa del 67%, in Portogallo del 24%. Il gap infrastrutturale è tanto evidente quanto allarmante: l'unico aumento significativo nel nostro Paese lo si è registrato nel campo degli hotspot legati alla ricettività alberghiera. Hotel e resort, secondo i dati raccolti da Enter (hub digitale per la tecnologia e la comunicazione) e fermi a marzo 2011, hanno puntato forte in questa direzione con circa 2.450 punti di accesso wireless, numero che, in questa speciale graduatoria, ci vede al sesto posto su scala mondiale dove il podio è composto da Cina (21.448), Usa (17.807) e Francia …

La previsione dei crimini è realtà?

Immagine
La polizia di Santa Cruz, in California, ha avviato un esperimento di polizia preventiva che utilizza un algoritmo matematico per prevedere quando e dove alcuni crimini potrebbero essere commessi e permette quindi l'invio sul posto degli agenti prima che i reati si svolgano.
Esatto, proprio come in nel film Minority Report. Solo che in questo caso, invece che ai mutanti, la previsione è affidata a un modello matematico sviluppato da un giovane studente universitario.
Il programma è in grado di stimare dove è più probabile che avvenga un atto illegale sulla base di un'enorme mole di dati storici. I ladri per esempio commettono spesso un secondo reato, o un terzo, nello stesso luogo e alla stessa ora se il primo è riuscito.
Il sistema analizza quindi la distribuzione geografica e temporale dei crimini più probabili e invia le pattuglie verso i bersagli da sorvegliare con maggior attenzione.
Secondo la polizia di Santa Cruz la predizione del sistema si è rivelata azzeccata nel 40% d…

Macchia Luminosa Osservata su Urano

Immagine
Non esiste nulla di simile ad un sistema solare dinamico...e proprio ora si sente parlare di un altro pianeta. Secondo varie fonti, una macchia luminosa, forse una tempesta in crescita, è stata osservata su Urano. "Questa mattina degli osservatori professionisti (27 Ottobre), hanno riportato una zona molto luminosa su Urano, usando il telescopio Gemini e necessitano di conferme amatoriali, per ottenere il periodo di rotazione", dice John H.Rogers, Direttore della Sezione Jupiter, British Astronomical Association.
"La miglior possibilità di rilevarla è tramite i filtri nel vicino-infrarosso. E' stata registrata nella banda 1.6 micron, che va oltre il punto raggiungibile nell'infrarosso dagli amatori, ma il vostro solito filtro nel vicino IR può riuscire. Penso che siano meno promettenti i filtri nella banda del metano, dato che queste nubi su Urano sono coperte da uno strato di atmosfera ricco di metano, ma varrebbe comunque la pena tentare. Chiunque abbia un filt…

La morte non vista di Osama bin Laden

Immagine
Nel giro di cinque mesi e mezzo, dal 2 maggio al 20 ottobre, sono caduti Osama bin Laden e Muhammar Gheddafi.
Con un tragitto politico ideale che li vede nel corso del tempo talvolta vicini e contigui, altre invece lontanissimi, Osama e Gheddafi hanno rappresentato due modi di essere "nemici" del mondo occidentale. E anche la loro morte ha avuto l'effetto di unirli nel pensiero occidentale di molti ma anche di metterne in rilievo le differenze profonde. Gheddafi e la sua morte sono un fatto storico che va evidenziato. La morte di Osama, al contrario, deve essere dimenticata immediatamente. Dell'uno, le immagini violente e perciò anche strazianti di "come" sia stato ucciso rimbalzano per ogni angolo del mondo. Dell'altro, nulla si vede, nulla si sa.
La morte di Gheddafi è il risultato più o meno sperato da molti esternamente alla Libia, oltreché nel Paese africano. Ci sono tutti gli ingredienti "naturali" che possano giustificare il gesto estremo…

Anche il latte deve diventare sostenibile

Immagine
Il 2,7% delle emissioni mondiali di CO2 viene dalla filiera lattiero-casearia. E di queste il 93% si produce in stalla.
«Produrre di più, consumando sempre meno»: è questa la strategia uscita dal Summilk, il convegno mondiale su latte tenutosi di recente a Parma, che ha considerato l’impatto ambientale dell’intera filiera lattiero-casearia. Detta così sembra un paradosso, ma non lo è. Per capirla, secondo Assolatte, bisogna partire dalla stalla, responsabile della produzione del 93 per cento delle emissioni di CO2 dell’intera filiera: una percentuale che tradotta in cifre è pari a 1.328 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti, in pratica il 2,7% delle emissioni totali, stando agli ultimi studi eseguiti dalla Fao e risalenti al 2007. Come agire per diminuire queste emissioni e quelle di metano di derivazione enterica proveniente dagli allevamenti intensivi?
PIÙ LATTE, MENO MUCCHE - «Riducendo il numero di animali per unità di prodotto», suggerisce Donato Rotundo, responsabile dell’area…

Perché è fallito il Patto sul clima: «Troppo costoso»

Immagine
Doveva ridurre il surriscaldamento globale. Dietrofront degli Stati per carenza di fondi. L'era di Kyoto è alla fine. Non è stata un successo. Il Protocollo ratificato da 191 Paesi (ma non dagli Stati Uniti) doveva agire da moltiplicatore degli sforzi per limitare il surriscaldamento del pianeta: per qualche tempo c'è riuscito ma non nella misura voluta. Ora sta lentamente spegnendosi. In un rapporto pubblicato giovedì dalle Nazioni Unite e dal World Resources Institute di Washington si legge che «le emissioni (di gas serra, ndr) stanno ancora crescendo e gli impegni per azioni di riduzione future, in aggregato, sono inferiori a quanto la scienza suggerisce essere necessari».
Soprattutto, succede che la crisi finanziaria mondiale ha bloccato - anzi, ha fatto retrocedere - molti degli sforzi che si stavano facendo per ridurre le emissioni di gas a effetto serra: nessuno vuole più prendere impegni, costa troppo. Stati Uniti, Canada, Giappone e Russia hanno già comunicato che non …

Il Sole che verrà

Immagine
Caldo torrido, nuova era glaciale o nulla di tutto questo? Il futuro della Terra dipende dalla nostra stella ma prevederne il comportamento non è così scontato.
Quando si parla dell’attività solare e dei cicli di minimo e massimo della nostra stella si entra in un campo insidioso. Al momento non esistono modelli che permettano di prevedere nel dettaglio il comportamento del Sole, se non a grandi linee. Eppure sono sempre più frequenti articoli e ipotesi su cosa ci aspetta nei prossimi anni, che spaziano da scenari caldi ad altri gelidi.
L’attività solare è strettamente legata alle macchie solari. Da quando sono state osservate e studiate con metodo scientifico dagli inizi del 1600, compreso il contributo di Galileo Galilei, le macchie solari hanno avuto un grande impatto sulla nostra conoscenza del Sole, considerato prima di allora nella cultura europea dominante come un corpo celeste perfetto, immutabile e incorruttibile. Successivamente si individuò l’esistenza di un ciclo periodico: …

Finanziamenti ai partiti: Paesi europei a confronto

Immagine
Il finanziamento pubblico rappresenta, assieme alle quote di iscrizione e alle raccolte fondi, il mezzo principale con cui i partiti italiani reperiscono le risorse utili a sostenere la propria attività. Nel nostro Paese i fondi erogati alle forze politiche durante il 2010 hanno raggiunto complessivamente quota 289,8 milioni (4,53 euro per abitante), mentre nel 2011 sono scesi lievemente sino a 189,2 milioni (2,97 euro a testa). In Francia, per le elezioni legislative e presidenziali del 2007, sono stati spesi 160,3 milioni, cioè 2,46 euro per abitante. In Germania il totale dei contributi destinati ai partiti è ben più consistente, in quanto a fine 2011 si attesterà a 461 milioni. La Spagna, nel corso del 2010, ha destinato 131 milioni di euro alle formazioni elette a Camera e Senato, cui vanno aggiunti i 7.361.116 euro destinati ai differenti gruppi parlamentari. Nel Regno Unito gli aiuti in denaro da parte dello Stato costituiscono una quota fissa annuale di 7,8 milioni di sterline…

Fotografata Lutetia "dinosauro" del sistema solare

Immagine
Lutetia, corpo celeste complesso dal punto di vista geologico, è il ''dinosauro'' del sistema solare. E' quanto emerso dai risultati scientifici presentati in tre articoli pubblicati sulla rivista Science frutto del viaggio della sonda ''Rosetta'' dell'Agenzia Spaziale Europea.
Il 10 luglio del 2010 la sonda, dedicata allo studio della cometa Churyumov-Gerasimenko, che raggiungerà nel 2014, ha attivato i suoi strumenti durante il suo passaggio ravvicinato - solo 3170 km - con l'asteroide denominato 21 Lutetia, per analizzare le sue caratteristiche fisiche e la sua composizione chimica.
L'analisi delle misure raccolte dalla camera Osiris, il cui co-Principal Investigator è Cesare Barbieri, dell'Università di Padova e associato Inaf (Istituto Nazionale di AstroFisica), indica infatti che alcune regioni della sua superficie sono databili a circa 3,6 miliardi di anni, un'età che lo pone tra i primi corpi che hanno popolato il nostro …

Così la giostra del debito può mandare ko l’Italia

Immagine
Ogni anno spendiamo oltre 90 miliardi di interessi: il conto non deve salire.
Per colpa di qualcuno non si fa credito a nessuno». Basta andare a cercare nella saggezza che è di tutti, quella dei cartelli appesi in salumeria, per trovare il bandolo di questa crisi del debito sovrano. L’Italia di novembre 2011 non è molto diversa dall’Italia di novembre 2010, eppure allora il rendimento dei titoli di Stato era oltre due punti percentuali più basso di ieri. Capita ormai perfino al bar di sentir parlare in scioltezza di spread, la differenza tra gli interessi pagati dal bund tedesco (considerato il più solido d’Europa e quindi preso a riferimento) e il Btp italiano. Duecento punti significa che paghiamo il debito il 2% più caro dei tedeschi, poi trecento, poi addirittura quattrocento. Ecco perché lo spread è diventato così importante. Questione di fiducia.
I mercati guardano ai dati fondamentali di un’economia per fare la loro prima valutazione. Ma quando chiudono un’operazione la chiudono…

Gli extraterrestri esistono, Dolan: "Tra gli alieni e il governo Usa incontri continui dal 1947"

Immagine
Gli alieni esistono e gli Stati Uniti d’America non sono ne hanno consapevolezza ma, dal lontano 1947, anno dell’incidente di Roswell, avrebbero con loro rapporti ormai continui. A dichiararlo, nel corso della conferenza “Ufos and the evolution of consciousness”, tenutasi qualche giorno fa a New York, presso la Community Church di Manhattan, è stato Richard Dolan, uno dei più noti ricercatori sul fenomeno Ufo. “Ci sono stati incontri continui con gli alieni a partire dal 1947 - ha spiegato Dolan -. Sono probabilmente civiltà molto diverse dalla nostra. Hanno l'abilità di entrare ed uscire da questa realtà in qualche modo, di cambiare dimensione. La Nasa, la Cia e le forze governative tentano di insabbiare la verità e controllano non solo i media, ma anche la comunità scientifica ed accademica”. Il ricercatore, che studia da oltre 20 anni l'argomento “extraterrestri”, ha pubblicato diversi libri basati anche su documenti governativi classificati come Top Secret. Nel suo ultimo la…

Decifrato codice segreto del Settecento - Per oltre 20 anni è stato un mistero

Immagine
Il Copiale Cipher: in un linguaggio finora mai decrittato riporta i riti di una società segreta tedesca.
Per vent'anni era stato un rompicapo sul quale si erano cimentati i migliori scienziati al mondo esperti di decrittazione e linguaggi segreti. Senza riuscire a decifrare il linguaggio segreto con il quale era stato scritto il Copiale Cipher, un documento di 105 pagine risalente al XVIII secolo (1760-1780) scritto in una lingua e in caratteri sconosciuti, ritrovato alla fine della guerra fredda all'Accademia di Berlino Est.
RITUALI - Ora, grazie all'aiuto determinante di sistemi computerizzati, il codice è stato decifrato, ha annunciato l'Università della California del Sud (Usc). I 75 mila caratteri manoscritti - in parte composti da lettere romane e greche, in parte simboli astratti - descrivono le pratiche iniziatiche di una società segreta tedesca del Settecento. Il Copiale Cipher, rinchiuso in una copertina di prezioso broccato verde ricamato in oro, ora in una co…

Le sigarette sono radioattive e l’industria lo sapeva

Immagine
Il polonio 210 è un componente del fumo di tabacco, nemico noto ma taciuto.
Pochi sanno che tra le circa 4.000 sostanze aspirate con le sigarette, almeno una cinquantina delle quali certamente tossiche o cancerogene, ce ne sono anche di radioattive. Ma il fatto sconvolgente, denunciato dai ricercatori dell’Università di Los Angeles su Nicotine and Tobacco Research è la reticenza a rendere noto questo particolare di cui le aziende sarebbero a conoscenza da molti anni.
UNA RICERCA – INCHIESTA - Qualcosa, cioè che nelle sigarette c’è anche polonio radioattivo, era già di dominio pubblico, ma si trattava solo della punta dell’iceberg. «Fin dagli anni ’50 l’industria del tabacco aveva raccolto e secretato nei suoi archivi le prove di ciò che la presenza di questa sostanza significasse per la salute. Era giunta a quantificare il rischio a lungo termine: ogni 1.000 fumatori abituali sono almeno 120 i morti in più ogni anno per tumore del polmone che si possono attribuire direttamente all’emis…

Chi guarda il tuo profilo di Facebook? Scoprilo!

Immagine
A tutti sarà venuta la tentazione di smascherare i più assidui frequentatori del proprio profilo su Facebook. E uno degli stratagemmi è sfruttare l’opera dei sofisticati algoritmi del social network. Non è una scienza esatta ma c’è chi dice che funzioni.
Amici di sinistra - Il luogo più ovvio, ma spesso trascurato, è la lista di amici visualizzati nella colonna a sinistra del tuo profilo. Come li sceglie Facebook? Il Centro assistenza del social network informa che questa sezione cambia in continuazione e “può includere gli amici con cui interagisci più spesso nei post in bacheca, nei commenti e negli eventi a cui partecipate entrambi. Tuttavia, Facebook non seleziona gli amici da visualizzare in base ai profili che tu scegli di visualizzare o a coloro con cui interagisci nei messaggi e nella chat.” Non ho ben capito cosa voglia dire... ma mi adeguo.
Amico refresh - Il sito Science 2.0 ha almeno tre ipotesi che definisce “probabilistiche” piuttosto che “deterministiche” su chi guarda …

Cambio ora legale ora solare, quando cambia l'ora?

Immagine
Tra sabato 29 ottobre e domenica 30 tutti gli orologi andranno sincronizzati un’ora indietro. Al posto dell’ora legale subentra quella solare che sarà in vigore fino al prossimo 25 marzo. In pratica potremo dormire un’ora in più: alle 3 di notte le lancette andranno riportate indietro alle 2. Non in tutto il mondo però l’ora solare tornerà in vigore dal 30 ottobre: negli Stati Uniti per esempio il cambio dell’ora avverrà una settimana più tardi, il 6 novembre.
Salvo poche eccezioni, l’ora legale esiste solo nei Paesi occidentali. A parte l’Europa, dove la utilizzano tutti tranne Russia, Bielorussia e Islanda, è stata adottata anche da tutta l’America del Nord (esclusa l’Arizona) e in alcuni Paesi dell’America Latina come Messico, Cile e una parte del Brasile. In tutta l’Africa è in vigore solo in due Paesi, Marocco e Namibia, mentre in Asia la maggior parte degli Stati, tra cui Cina e India, l’hanno abbandonata dopo averla introdotta per pochi anni.
Il primo ad avere proposto l’ora sola…

Quei Boeing della compagnia che non c'è

Immagine
La missione è trasportare tecnici in basi dove sono sviluppate armi ad alta tecnologia.
LAS VEGAS - È la compagnia senza nome. Vola solo in posti segreti ed ha il suo quartier generale in un luogo che adora esibire. Las Vegas, la città del divertimento. Il suo terminal è a poche centinaia di metri dagli hotel Luxor e Mandalay. Alla fine della Diablo Road, si incrocia la S. Haven, una striscia d’asfalto che fila lungo recinzione che protegge l’aeroporto McCarran. Lì su un piazzale sono parcheggiati i jet. Sono gli aerei della «Janet». Ma Janet non è una sigla ufficiale, piuttosto un nomignolo forse nato dal codice radio usato. Tanti misteri sono giustificati dalle rotte della compagnia.
I jet della «Janet» sono usati dal Dipartimento della Difesa e gestiti dalla società EG&G per trasportare il proprio personale e tecnici in basi dove sono sviluppate armi ad alta tecnologia. Tra le destinazioni ci sono l’Area 51, impianto top secret nel deserto del Nevada, poi alcuni poligoni dell’av…

Pressione fiscale: cosa succederà nel 2012?

Immagine
La pressione fiscale salirà nel 2012 al massimo storico senza contare gli effetti della cosiddetta clausola di salvaguardia inserita nella manovra da oltre 54 miliardi per raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013.
Lo ha detto il responsabile dell'Area ricerca economica e Relazioni internazionali della Banca d'Italia, Daniele Franco, nel corso di un'audizione in commissione Bilancio del Senato sulla legge di Stabilità.
"La pressione fiscale salirebbe dal 42,3% del 2010 al 42,7 nel 2011 e dal 2012 si attesterebbe su valori intorno al 43,8%, un massimo storico (nel 1997 essa aveva raggiunto il 43,6% del Pil). Le stime non includono gli effetti dell'attuazione della delega fiscale e assistenziale (ovvero dell'applicazione della relativa clausola di salvaguardia), che potrebbero determinare maggiori entrate fino a 0,2 punti di Pil nel 2012, 1,0 nel 2013 e 1,2 nel 2014", ha detto Franco.
La riforma fiscale dovrà ridurre il deficit di 4 miliardi nel 2012, di 16…

La tettonica a placche potrebbe controllare le inversioni nel campo magnetico della Terra

Immagine
Il campo magnetico della Terra si è invertito molte volte con frequenza irregolare nella storia. Lunghi periodi senza inversione si sono alternati a periodi con frequenti inversioni. Qual'è la ragione per queste inversioni e la loro irregolarità? Ricercatori del CNRS e dell'Istituto di Fisica del Globo(1) hanno fatto luce sul problema, dimostrando che, negli ultimi 300 milioni di anni, la frequenza di inversione è dipesa dalla distribuzione delle placche tettoniche sulla superficie del globo. Questo risultato non implica che le placche tettoniche scatenino l'inversione del campo magnetico, ma stabilisce che anche se il fenomeno dell'inversione avviene nel nucleo liquido terrestre, esso è comunque sensibile a ciò che avviene all'esterno e più precisamente nel mantello della Terra. Questo lavoro è stato pubblicato il 16 Ottobre 2011 su Geophysical Research Letters.
Il campo magnetico della Terra è prodotto dal flusso di ferro liquido nel suo nucleo, a 3000 kilometri s…

Califano: “Così Craxi mi fece uscire dal carcere”

Immagine
La vita del Califfo raccontata in un documentario: al Festival del Cinema di Roma verrà presentato 'Noi di settembre', regia di Stefano Veneruso, autobiografia di Franco Califano che non risparmia proprio niente sulla 'vita spericolata' del cantautore romano, conosciuto per i successi, le donne e anche i guai con la giustizia.
Ed è proprio parlando del suo secondo arresto, quello legato alla vicenda Tortora, che Califano rivela particolari scottanti: racconta infatti che il Presidente Craxi accettò di aiutarlo ad uscire di galera, "perchè scrissi a lui e Pertini dicendogli che sapevano che questo processo era stato montato ad arte per non parlare del caso Cirillo" (assessore democristiano rapito dalle Brigate Rosse in Campania).
"Finì che improvvisammo un infarto. Quando mi dissero che giù c'era il medico, io mi buttai per terra, fingendo di stare male. Mi indicavano cosa dovevo dire: mi fa male qua, mi fa male là", continua Califano, affermando q…

Un dittatore da 200 miliardi di dollari

Immagine
La tenda in cui amava vivere lo ha sempre aiutato a diffondere un'immagine di sé agli antipodi rispetto a quella di un uomo d'affari in giacca e cravatta. Eppure, dopo la sua morte, si scopre che Muammar Gheddafi aveva esportato una montagna di soldi e potrebbe essere stato addirittura il dittatore più ricco del pianeta sommando il valore di conti correnti, proprietà immobiliari, riserve d'oro e investimenti societari disseminati in mezzo mondo.
Stando a quanto ha scritto il Los Angeles Times, che utilizza fonti anonime dell'amministrazione libica, infatti, il tesoro trafugato all'estero dal Colonnello durante i 42 anni trascorsi alla guida della Libia, tra il 1969 e il 2011, potrebbe essere pari alla cifra monstre di 200 miliardi di dollari, pari a circa 144 miliardi di euro.
Tanto per avere un'idea, con questa somma il governo italiano avrebbe potuto fare quasi tre manovre economiche come quella di Ferragosto (una delle più pesanti di sempre). Oppure, ancora, s…

Scoperto un pianeta caldo come il corpo umano: 37 gradi

Immagine
Si trova a 63 anni luce dalla Terra ed è comunque il più freddo trovato al di fuori del Sistema solare.
Il più freddo oggetto celeste al di fuori del Sistema solare è stato scoperto a 63 anni luce dalla Terra, quindi molto vicino a noi. La temperatura è quella del corpo umano, circa 37 gradi centigradi e quindi lassù il termometro sale in media come sulla Terra. Il record lo conferma il suo scopritore, l’astrofisico Kevin Luhman della Penn State University che ha raccontato il risultato durante un meeting al Goddard Space Flight Center della Nasa, e di cui ora pubblicherà i dettagli su Astrophysical Journal.
NATURA AMBIGUA - Con lui hanno lavorato diversi astronomi da anni perché il tutto non è stato facile e ha richiesto, ovviamente, ripetute osservazioni a partire dal 2004 con l’osservatorio spaziale Spitzer della Nasa. Ma le conclusioni sono state gratificanti. Il nuovo soggetto identificato (WD 0806-661 B) ha una natura ambigua che ora si sta definendo. Intanto ruota intorno a una …

Cremaschi: "Un insopportabile attacco al lavoro, tolgono i soldi ai pensionati per non toccarli ai ricchi e alle banche"

Immagine
Tra i punti contenuti nella lettera d'intenti messa in mano da Berlusconi alla Unione Europea quello della riforma delle pensioni rappresenta per il sindacato, insieme ai "licenziamenti facili", un insopportabile attacco ai diritti dei lavoratori. Ma l’innalzamento a 67 anni dell’età pensionabile previsto dal governo in ossequio al diktat della Ue, secondo alcuni parlamentari molto titolati come l’ex Direttore Generale della Banca d’Italia ed ex premier Lamberto Dini, non sarebbe in definitiva una tragedia. A questo proposito abbiamo chiesto cosa ne pensa a Giorgio Cremaschi, noto sindacalista senza peli sulla lingua ed attuale presidente del Comitato Centrale della Fiom-Cgil, e la sua risposta è tagliente.
“Penso che questi signori siano sinceri, perché loro, con rispettivi vitalizi e retribuzioni, non vengono toccati in alcun modo - risponde Cremaschi facendo precedere le parole da una risatina tra l'amaro e il sarcastico - La tragedia è invece reale per tutte quell…