Post

Visualizzazione dei post da 2013

Arriva asteroide Befana, visibile da Italia

Immagine
Raggiungerà la minima distanza dalla Terra il prossimo 3 gennaio. Arriva l'asteroide di Capodanno, si chiama 2013 YL2, è già in fase di avvicinamento alla Terra e raggiungerà la minima distanza il prossimo 3 gennaio. Quel giorno, alle ore 1,46 italiane, l'oggetto del diametro di 90 metri, transiterà a 1,4 milioni di chilometri dal nostro pianeta. ''Una distanza di assoluta sicurezza, basti pensare che è circa tre volte e mezzo la distanza Terra-Luna'' osserva l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e curatore scientifico del Planetario di Roma. Avvicinamenti come questi sono occasioni preziose per gli esperti che studiano i cosiddetti Neo (Near-Earth Objects), comete e asteroidi vicini alla Terra, di cui fa parte l'oggetto, in genere molto deboli da rilevare.
I passaggi ravvicinati, osservare Masi, permettono di calcolare le orbite, i periodi di rotazione e di studiare le caratteristiche di questi oggetti, per conoscerli meglio.…

Perché a Capodanno si può credere al libero arbitrio

Immagine
Il libero arbitrio non è il potere di astrarsi dal tessuto causale del mondo fisico, come vorrebbe parte della tradizione filosofica,  ma la capacità di percepire, meditare e mettere in atto delle scelte. A dispetto di  esperimenti famosi e delle opinioni di famosi scienziati.
Capodanno. almeno per me, è il momento in cui rimuginare sui fallimenti passati e decidere di migliorare me stesso. Sarò meno severo con i miei figli e più romantico con la mia ragazza. La smetterò di abbuffarmi di dolci e di TV spazzatura. Non penserò che chi non è d'accordo con me è stupido o cattivo.
In questo periodo dell'anno mi piace rincuorare i miei compagni “decisionisti” difendendo il concetto di libero arbitrio attaccato da vari esperti scientifici (che semplicemente sbagliano, e non sono stupidi o cattivi). Dopo tutto, come si può credere nelle decisioni se non si crede nel libero arbitrio? Quanto segue è una versione modificata di un articolo che originariamente avevo scritto per "The …

La grande truffa della Chiesa d’Occidente

Immagine
“La notte di San Silvestro”. Non so chi abbia cominciato a chiamarla così. Non è un’espressione antica: nel medioevo i giorni cominciavano al tramonto, quindi si trattava piuttosto della notte della Circoncisione di Gesù (primo gennaio). D’altro canto fino al Settecento ognuno festeggiava il capodanno un po’ quando gli pareva, per la gioia delle cancellerie. Non c’era consenso nemmeno tra una città e l’altra: a Venezia l’anno iniziava il primo marzo, perciò dicembre era davvero il decimo mese. A Firenze cominciava il 25 marzo: a Pisa anche, ma c’era un anno di differenza, così, per il piacere di complicarsi la vita. In Francia si cominciava con la Pasqua. Esatto, era una festa mobile, quindi ogni anno aveva un numero di giorni diversi. A Bisanzio, ma anche nel meridione e in Sardegna, si cominciava il primo settembre, che in fondo anche oggi è il capodanno vero, quello senza spumante e con tanta tristezza. Ufficialmente però alla fine ha prevalso lo “stile moderno” – che in realtà ado…

Muoversi è cura più potente, previene 40 patologie croniche

Immagine
Agli adulti servono 30 minuti al giorno, ai bimbi almeno un'ora. Buoni propositi per l'anno nuovo: agli adulti servono 150 minuti alla settimana (suddivisi in 30 minuti al giorno per 5 giorni) di attività fisica, di tipo da moderato a forte. Se si deve dimagrire i minuti raddoppiano a 300 ogni settimana. Ai bambini invece sono necessari almeno 60 minuti al giorno. Perché il movimento previene più di 40 patologie croniche comuni, come diabete, depressione, cancro al colon e al seno, ipertensione, patologie cardiovascolari, obesità, ansia e osteoporosi. Lo ricorda l'American college of sports medicine (Acms) che battezza il 2014 come 'l'anno della rivoluzione del fitness', perché lo sport è la medicina più potente che ci sia.
"L'attività fisica è un farmaco meraviglioso e recenti studi dimostrano che, messi a confronto, medicinali ed esercizio possono dare identici risultati - sottolinea Bob Sallis, past president dell'Acms - camminare è lo sport pi…

Si avvicina la terapia genica anticancro - Colpisce soltanto le cellule malate

Immagine
La prima terapia genica 'intelligente' anticancro è più vicina: un virus reso inoffensivo e utilizzato come navetta per trasportare un gene killer dei tumori e, una volta iniettato, ha raggiunto con successo soltanto le cellule malate. L'efficacia della tecnica è stata dimostrata sui topi da un gruppo di ricerca dell'università di Washington, che descrive i risultati sulla rivista Plos One. 
Per ora è una prova di principio, ma importante perché mostra per la prima volta che la terapia genica può colpire in modo mirato solo cellule specifiche del cancro, in questo caso quelle dei vasi sanguigni del tumore, senza intaccare i tessuti sani.
''Nella maggior parte dei casi la terapia genica comporta il prelievo di cellule, la loro modifica e la loro re-iniezione nell'organismo'', rileva uno degli autori, David Curiel. ''Questo – prosegue - limita queste terapie alle malattie che interessano il sangue o il midollo osseo, tessuti dei quali possono…

Facebook, l’orrore e l’incanto

Immagine
"Da quando ho letto ‘Se niente importa’ di Jonathan Safran Foer non sono più riuscita a mettere una bistecca in bocca”, mi ha detto un’amica. “Nemmeno io”, ho risposto (a fianco, l'immagine di Zuchenberg disegnata da Charis Tsevis, già usata come copertina da Wired Uk). Lo scambio, però, non avveniva a tu per tu o al telefono, ma su Facebook, ed ecco che in pochi minuti ai nostri commenti se ne aggiungevano molti altri di convinti vegetariani o viceversa di irrecuperabili mangiatori di carne, che contestavano le posizioni animaliste dello scrittore americano, e di altri ancora che non avevano mai sentito parlare di quel libro e sarebbero corsi a comprarlo grazie al piccolo, insignificante scambio di battute fra noi. Perché Fb è così: getti un sasso nello stagno e i cerchi, quando l’argomento è sentito, si allargano a dismisura e la tua chiacchiera a due diventa dibattito pubblico, hai l’impressione di appartenere a una comunità, di essere seduto accanto al fuoco a scambiare …

La crisi travolge la Finlandia, pronti ad uscire dall'Euro se necessario

Immagine
Il vento in Finlandia pare stia cambiando. Se finora era ritenuta, al pari della Germania, un’isola felice nel mare in tempesta, il dato della crescita riferito al primo trimestre dell’anno in corso ha fatto registrare un -0,1% rispetto allo al trimestre precedente. Di per sé questa non è una notizia preoccupante, ma se la si associa al fatto che si tratta del secondo risultato negativo per due anni di fila la cosa inizia ad essere un po’ più minacciosa. Dopo due anni di crescita negativa il Paese va tecnicamente considerato in recessione, evento che fino a pochi mesi fa sembrava impossibile per uno qualunque dei Paesi scandinavi. A pesare sulla crescita è stato soprattutto il crollo delle commesse dall’estero per carta, macchinari e navi, causato dalla riduzione complessiva dei volumi di scambio dovuta alla crisi. Se l’Europa spende meno, i Paesi esportatori vendono meno, semplice. Tutto questo era assai presumibile, ed infatti previsto da molti economisti, che sin dall’inizio della…

Dalla perdita della sovranita' alimentare alla schiavitu'

Immagine
Quattrocento anni fa, gli esseri umani, prima dell’avvento del capitalismo, si nutrivano con più di 500 specie diverse di piante. Cento anni fa, con l’egemonia della rivoluzione industriale, si sono ridotte a 100 le specie diverse di cibo, che dopo l’aratura passavano ai processi industriali. Da trent’anni, dopo l’egemonia del capitale finanziario, la base di tutta l’alimentazione dell’umanità è rappresentata per l’80% da soia, mais, riso, fagioli, orzo e manioca. 
Il mondo è diventato un grande supermercato, unico. Le persone, indipendentemente da dove vivono, si nutrono della stessa dieta di base, fornita dalle stesse imprese, come se fossimo i maiali di una grande porcilaia che aspettano, passivi e dominati, la distribuzione della stessa razione giornaliera.
C’è stata una enorme concentrazione della proprietà della terra, dei beni della natura e del cibo. Qual è la soluzione? In primo luogo abbiamo bisogno di rinegoziare in tutto il pianeta il principio che il cibo non può essere u…

L'Italia paga il prezzo più alto per la corsa infinita del super euro

Immagine
Ieri ai nuovi massimi, addio benefici dell'austerity. Una moneta forte erode la nostra competitività più di quanto faccia per Spagna e Francia.
Nato a Genova da una famiglia di migranti italiani, ma ministro delle Finanze del Brasile, Guido Mantega è stato il primo a rompere il tabù. Nell'autunno del 2010 disse che nel mondo era in corso una "guerra valutaria": ciascun Paese e ognuno dei grandi blocchi economici cercava di svalutare per rendere più competitive le proprie esportazioni.
Da allora la ripresa ha messo radici quasi ovunque, ma il conflitto di cui parla Mantega non è sedato. Il bilancio del 2013 mostra anzi che ha un chiaro perdente, l'euro. 
La moneta unica è praticamente la sola al mondo di fronte alla quale tutte le altre divise, grandi, medie e piccole, hanno perso valore. Sull'euro si sono svalutati il dollaro americano (del 4,2%), quello canadese (dell'11%), lo yuan cinese (del 2%), per non parlare dello yen giapponese (meno 22%), del re…

Il Sole non è la causa dei cambiamenti climatici passati: nuovo studio dell’Università di Edimburgo

Immagine
Il Sole non avrebbe una grande influenza sui cambiamenti climatici. E’ quanto sarebbe emerso da un recente studio condotto dagli scienziati dell’Università di Edimburgo, grazie al quale si rovescia una visione scientifica che sembrava ormai ben delineata. Secondo i risultati, le fluttuazioni periodiche passate non sarebbero da attribuire alle variazioni dell’attività solare, ma ai vulcani. La ricerca esamina le cause dei cambiamenti climatici nell’emisfero boreale nel corso degli ultimi 1000 anni, dimostrando che sino al 1800 il principale motore delle variazioni è da attribuire alle violente eruzioni, che come sappiamo sono in grado di schermare la luce solare causando una riduzione termica sulla superficie del nostro pianeta. Dal 1900, tuttavia, la causa scatenante, sarebbe dovuta ai gas serra prodotti dall’attività antropica. 
Gli scienziati, dati alla mano, affermano che i periodi di bassa attività solare non sono in grado di avere un forte impatto sulle temperature della Terra. …

Un cemento che mangia lo smog: "divora" il 45% dell'inquinamento

Immagine
Quando si parla di cemento si tende a pensare ad esso come uno dei peggiori nemici dell’ambiente. Non sempre tuttavia l’associazione è corretta. Un’equipe di ricercatori dell’Università di Tecnologia di Eindhoven, in Olanda, ha testato sul campo un nuovo tipo di cemento che sembrerebbe avere tutte le carte in regola per diventare un ottimo alleato della Natura. Il nuovo “calcestruzzo”, trattato con l’ossido di titanio, ha la capacità di catturare l’inquinamento atmosferico, filtrando l’aria e trasformando le particelle potenzialmente pericolose in qualcosa di “meno nocivo”.
I test sono stati condotti nella città di Hengelo - Dopo un anno gli scienziati hanno effettuato delle misurazioni e hanno scoperto che la superficie ricoperta dallo speciale cemento fotocatalitico, è stata in grado di ridurre drasticamente la quantità di ossido di azoto nell’aria (ossia quell’insieme di gas velenosi prodotti dalle automobili) fino al 45% in condizioni meteo ottimali, e comunque anche nella peggior…

Astronomia, scoperta una nuova supernova: “è una vera e propria Stella di Natale”

Immagine
Scoperta dall’Unione astrofili senesi una nuova supernova, ”una vera e propria ‘Stella di Natale’ – si spiega – che dopo aver compiuto un viaggio nel cosmo per 370 milioni di anni si e’ resa visibile al telescopio” dell’Osservatorio provinciale di Montarrenti (Siena). La scoperta, si spiega sempre dall’Osservatorio, ”e’ stata fatta nella notte del 9 dicembre, durante una delle sessioni osservative del programma del Moss (Montarrenti Observatory Supernovae Search), nella galassia NGC4774, detta ‘Fagiolo’, nella costellazione dei ‘Cani da caccia”’. Grazie poi ”all’aiuto degli astronomi dell’osservatorio Inaf di Padova e’ stato possibile confermare l’evento e prontamente ne e’ stata data comunicazione all’Unione astronomica internazionale, la quale ha assegnato al transiente la denominazione SN2013he”. La nuova stella, individuata dagli astrofili Simone Leonini, Giacomo Guerrini, Paolo Rosi, Luz Marina Tinjaca Ramirez e Massimo Conti, e’ definita ”dagli astronomi una ‘core collapse’ in …

Napolitano stoppa il decreto «salva Roma»

Immagine
Il Presidente a Letta: «Legge appesantita». La norma sugli affitti d’oro inserita nel Milleproroghe.
Il governo rinuncia a convertire il decreto salva Roma in legge, come sarebbe dovuto accadere il 3o dicembre . La scelta, riferisce Palazzo Chigi, è maturata dopo un consulto tra il premier Letta e Napolitano, durante il quale il capo dello Stato ha espresso forti perplessità sull’appesantimento emendativo che in Parlamento aveva di fatto trasformato il decreto legge da lui firmato. Il decreto salva Roma, sul quale il governo aveva posto la fiducia lunedì 23 dicembre, nei giorni scorsi era stato al centro di un duro scontro parlamentare.
TRENI VALDOSTANI E BUS CALABRESI- Come ha scritto Sergio Rizzo sul Corriere della Sera del 23 dicembre: «Il governo l’aveva fatto per risolvere la rogna degli 864 milioni di debiti spuntati nei conti di Roma Capitale, ma già sapendo di far partire una diligenza destinata all’assalto generalizzato. E a palazzo Madama ci è stato caricato di tutto. Venti …

Stage truffa, le vostre esperienze: promesse disattese, lavoro doppio e no formazione

Immagine
Pubblichiamo una serie di testimonianze dei lettori de ilfattoquotidiano.it sui tirocini senza regole, spesso molto simili a veri rapporti di lavoro (il 90% dei casi secondo la Uil): dalle rassicurazioni su contratti imminenti mai arrivati, alla formazione in un negozio di abbigliamento. Fino alle sostituzioni di lavoratori licenziati. Comune denominatore: al termine del periodo stabilito si viene regolarmente rimpiazzati da un nuovo stagista.
Il racconto si conclude sempre allo stesso modo: con un bagaglio di speranze che vengono disattese. Perché in un mercato del lavoro vessato da anni di crisi economica, con 3,5 milioni di precari, 2,8 milioni di sottoccupati e 670.000 posti di lavoro persi solo nel primo semestre di quest’anno, troppo spesso ciò che i disoccupati, gli inoccupati e i neolaureati riescono a trovare, ciò che le aziende offrono, è uno stage. Che solo in rari casi, meno del 10% su oltre 300.000 tirocini attivati ogni anno (306.580 nel 2012, secondo i dati di Unioncam…

McDonald's avverte i dipendenti : "Non mangiate fast food, fa male"

Immagine
E' noto che una dieta a basa di hamburger, patatine e bevande gassate non sia salutare, ma è curioso che il consiglio alimentare provenga proprio dalla catena di fast food più diffusa al mondo: McDonald's. 
Sul sito web McResource line, dedicato ai dipendenti della catena, vari articoli definiscono "non salutare" il consumo di cheesburger e fritti di vario genere.  Il testo non lascia spazio a equivoci: "Il fast food è veloce - si legge online - poco costoso e un 'alternativa veloce alla cucina casalinga (...) ma l'eccesso di calorie, i grassi saturi, lo zucchero e il sale contenuti in questi prodotti possono portare all'obesità". 
A corroborare il consiglio le immagini di un classico McMenu targato come "scelta non salutare" a confronto con "una più sana"  baguette con ingredienti più genuini, insalata e un bicchiere d'acqua. Sul sito anche la raccomandazione di limitare il consumo di questi prodotti per chi soffre di p…

Usare il nucleare per fermare il riscaldamento globale

Immagine
I reattori a fissione, secondo molti esperti, sono una delle poche tecnologie disponibili in grado di intervenire in tempi rapidi sull'aumento delle emissioni di gas serra, combattendo efficacemente il riscaldamento globale in atto. Ma i problemi da risolvere non mancano.
Quando l'Atlantic Navigator è entrata nel porto di Baltimora, ai primi di dicembre, aveva nella stiva gli ultimi pezzi di alcuni degli ordigni nucleari accumulati dall'Unione Sovietica durante la Guerra Fredda. Negli ultimi 20 anni, più di 19.000 testate atomiche russe sono state smantellate e processate per ottenere combustibile nucleare destinato alle centrali degli Stati Uniti. In effetti, più di metà del combustibile a base di uranio che ha alimentato gli oltre 100 reattori statunitensi in quell'arco di tempo proveniva da armi nucleari riciclate.
Ma oltre a ridurre il rischio di un conflitto nucleare, i reattori degli Stati Uniti sono serviti a tenere a bada un'altra minaccia globale: il camb…