La 'app' per controllare l'ecosistema e smascherare i governi bugiardi

Una nuova 'app' per smascherare le amministrazioni pubbliche bugiarde che tendono a nascondere la verità, o le informazioni, sulla reale situazione ambientale. Le nuove applicazioni sono allo studio di un team di ricercatori dell'università di Yale che assicurano che, una volta sviluppate, potranno trasformare i cittadini in 'detective' dell'ambiente in grado di smascherare le 'magagne ambientali' nascoste alla pubblica opinione. 

E di problematiche ambientali nascoste non ce ne sono certo poche: per anni, la Spagna ha diffuso dati inferiori dei propri numeri di cattura del pesce per proteggere il business della pesca. Nel 2007, la Nuova Zelanda ha tagliato un capitolo negativo dal suo rapporto sullo 'Stato dell'Ambiente'. Quello stesso anno negli Stati Uniti, L'EPA (l'agenzia per la protezione dell'ambiente statunitense) ha messo trasmesso all'amministrazione Bush un rapporto dove si affermava che il cambiamento climatico provocato dalle emissioni del gas serra era una seria minaccia, ma la Casa Bianca decise di non renderlo pubblico.

Ora, secondo i ricercatori, il tempo per i bugiardi sta per finire: grazie allla diffusione sempre più vasta degli smartphone ed ai collegamenti con banche dati e rilevazioni satellitari, sarà possibile infatti realizzare applicazioni in grado di monitorare lo stato dell'acqua e dell'aria, controllare il territorio, rilevare le popolazioni di plancton nell'Oceano Atlantico, costituendo una sorta di coscienza ambientale collettiva che, con prove documentali e documentate, potrà chieder conto ai governi delle loro politiche ambientali.
[fonte tiscali]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO