Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2014

Terremoti, “disastro imminente al Sud”: previsioni realistiche? Il parere dell’esperto

Immagine
Il Prof. Enzo Mantovani (docente di Fisica Terrestre presso il Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Siena) è un esperto di sismotettonica di cui MeteoWeb già in passato ha ospitato alcuni articoli sulla necessità di rivedere l’attuale carta di pericolosità per l’intero territorio italiano. Stavolta, a seguito delle ultime scosse registrate nel Meridione (che hanno allarmato la popolazione nonostante la loro magnitudo relativamente bassa, vedi la scossa al largo di Crotone del 5 aprile), il Prof. Mantovani esprime la sua opinione sull’allarmismo diffuso, anche attraverso i social network, in relazione ad un eventuale forte terremoto che potrebbe colpire nel prossimo futuro il Sud dell’Italia.
Di tanto in tanto vengono diffuse notizie di un terremoto disastroso in arrivo nell’Italia meridionale. Quando leggo questo tipo di annunci catastrofici cerco di mettermi nei panni di una persona che vive in quelle zone. Penso che la prima reazione che s…

Eccezionale scoperta a Stonehenge: archeologi riportano alla luce 15 monumenti neolitici

Immagine
Il complesso megalitico di Stonehenge ha meravigliato l’umanità per migliaia di anni, ma lo scopo originale del famoso punto di riferimento è rimasto un mistero. Ora, una nuova tecnica ha rivelato 15 sconosciuti monumenti neolitici nel Wiltshire, facendo ipotizzare un percorso processionale pagano occupato più di 4.000 anni fa. 
E’ quanto sostiene un archeologo dell’università di Birmingham, Vince Gaffney, che ha condotto la prima indagine sotterranea della zona circostante Stonehenge, con un dettaglio mai realizzato. I nuovi monumenti neolitici sono stati rintracciati attraverso sensori magnetici e particolari tipi di radar, utilizzati per ben 6 Km intorno al monumento principale. Il sito preistorico è tra i luoghi più studiati al mondo e forse anche il più importante. L’area è stata completamente trasformata dalle indagini e in futuro non sarà più la stessa. ‘Il professor Gaffney ritiene che questi siti suggeriscono che Stonehenge non era un monumento isolato in un paesaggio incont…

Addio ai brutti ricordi, la scienza li trasformerà in belli

Immagine
Scienziati americano hanno individuato i circuiti che legano le emozioni alla memoria. E li hanno manipolati. ESTIRPARE dalla memoria i ricordi di un amore finito, come accade nel film "Se mi lasci ti cancello", potrebbe diventare inutile: un team di neuroscienziati americani è riuscito infatti a invertire le associazioni emotive legate ai ricordi. In pratica, quelli brutti sono stati trasformati in piacevoli. L'eccezionale ricerca, condotta sugli animali e descritta su Nature dagli scienziati del Mit, il Massachusetts Institute of Technology, "fotografa" il circuito cerebrale che controlla come i ricordi si legano a emozioni positive o negative.
Inoltre i ricercatori hanno scoperto che potevano invertire l'associazione emotiva di ricordi specifici. Il tutto manipolando cellule cerebrali con l'optogenetica, una tecnica innovativa e sperimentale che utilizza la luce per controllare l'attività dei neuroni. I risultati dimostrano che il circuito che c…

Il più grande ghiacciaio italiano verso la scomparsa entro il 2100

Immagine
Il più grande ghiacciaio vallivo italiano sarà fortemente ridimensionato entro i prossimi 86 anni: "La potenziale evoluzione del ghiacciaio dei Forni porta a stimare per il 2100 ad una riduzione di oltre l'80% del volume glaciale stimato nel 2007". 
Effetti su ambiente e sull'economia - Nello studio, pubblicato sulla rivista dell'Associazione interregionale neve e valanghe, è stata simulata la risposta del ghiacciaio dell'alta Valtellina "a diversi scenari potenziali di precipitazione e temperatura fino a fine secolo". Il ghiacciaio dei Forni oggi vanta una superficie di 11,36 chilometri quadrati. La riduzione della massa glaciale "impatterà sicuramente sulla disponibilità idrica estiva derivante dalla fusione glaciale e se ne dovrà tenere conto nei diversi scenari evolutivi, non solo ambientali, ma anche socio economici che vedono nel più grande ghiacciaio vallivo italiano una risorsa importante, non solo dal punto di vista idrico ed energeti…

Il Sole si 'risveglia', dopo un lungo silenzio. - Ha disturbato le trasmissioni radio nell'emisfero Nord

Immagine
Dopo settimane di calma piatta il Sole si è improvvisamente risvegliato con un'eruzione che nell'emisfero Nord ha provocato disturbi nelle trasmissioni radio, fortunatamente superati in breve tempo.
E' stato il satellite Solar Dynamics Observatory (Sdo) della Nasa ad osservare la ripresa dell'attività del Sole, individuando la macchia AR2149, che ha provocato un'eruzione di media intensità scagliando verso la Terra uno sciame di particelle elettricamente cariche. Secondo gli esperti dell'Agenzia statunitense per l'atmosfera e gli oceani (Noaa) l'attività del Sole potrebbe continuare anche nei prossimi giorni.
''Potrebbe anche intensificarsi, ma non ci sono ancora indicazioni precise in questo senso", ha commentato Mauro Messerotti, dell'Osservatorio Astronomico di Trieste dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). ''In questo periodo - prosegue - l'attività solare non è stata molto intensa e per comprendere meglio l…

Riscritta la fine dei Neanderthal - Si sono estinti 40.000 anni fa

Immagine
L'uomo di Neanderthal si è estinto ben prima di quanto si pensasse, circa 40.000 anni fa. La sua scomparsa dal continente europeo è avvenuta gradualmente, a macchia di leopardo, dando così la possibilità di 'incontri ravvicinati' con gli uomini moderni che avevano già fatto la loro comparsa in diverse zone, come nel sud Italia.
A rivelarlo è la datazione ultra precisa dei reperti archeologici raccolti in 40 siti sparsi dalla Russia fino alla Spagna. Lo studio, pubblicato su Nature, è stato condotto dagli archeologi dell'università di Oxford guidati da Tom Higham, in collaborazione con diversi ricercatori delle università di Genova, Trento, Ferrara e Siena.
Secondo la nuova ricostruzione, l'uomo moderno e il Neanderthal sono stati scomodi vicini di casa per periodi di tempo che variano da regione a regione, fino ad un massimo di quasi 5.400 anni nel sud dell'Europa: un tempo più che sufficiente per dare vita a scambi di tipo culturale e genetico. L'estremo …

1950 DA, l’asteroide in rotta verso la Terra: probabile impatto il 16 Marzo 2880

Immagine
La potenziale data della fine del mondo è stata fissata al 16 Marzo 2880, quando un grande asteroide potrebbe colpire il nostro pianeta. I ricercatori hanno scoperto che il corpo ruota così velocemente che dovrebbe rompersi in tanti frammenti, anche se questi manterranno inalterata la traiettoria. Secondo gli astronomi la roccia spaziale è tenuta insieme da forze coesive note come forze di Van der Waals, ossia forze attrattive o repulsive tra molecole, chiamate così in onore dello studioso che ne formulò la legge nel 1873. Tale scoperta, considerata un ulteriore passo in avanti, non risolve il quesito su come fermare questa imponente roccia in arrivo. Denominato 1950 DA, ha un diametro di circa 1 Km, e ruota una volta ogni 2 ore e sei minuti. A questo ritmo, la roccia sfiderà queste forze, disgregandosi. Calcolando la temperatura e la densità dell’asteroide, il team ha scoperto che la sua velocità di rotazione è maggiore del limite di rottura, tanto che se un astronauta scendesse sull…

Nuovo studio su sistemi di imbalsamazione riscrive i libri di storia

Immagine
Antichi egizi usavano stessa tecnica già 3500 anni a.C. La mummificazione era praticata nell’antico Egitto 1500 anni prima di quanto finora ipotizzato. A rivelarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Plos one e condotto da Stephen Buckley dell'Università inglese di York insieme a ricercatori delle università di Oxford e di Macquarie in Australia. 
Da sempre si è creduto che tra il 4500 ed il 3100 avanti Cristo gli egiziani mummificavano il loro defunti sfruttando il clima caldo e secco e utilizzando la sola sabbia del deserto. Solo intorno al 2200 hanno iniziato ad usare delle resine ed il loro utilizzo è diventato più frequente tra il 2000 ed il 1600 avanti Cristo. Ora i ricercatori hanno esaminato dei tessuti funerari rinvenuti nelle tombe di uno dei più antichi cimiteri egizi risalenti tra il 4500 ed il 3350 ed hanno identificato, in alcune bende di lino, delle sostanze complesse utilizzate per l’imbalsamazione. 
Analisi biochimiche hanno rivelato che le bende erano imbevute…

Il “raggio traente” diventa realtà

Immagine
Il raggio traente, o ‘tractor beam’, un’ipotetica tecnologia spesso impiegata nei romanzi e film di fantascienza, che permetterebbe di attrarre o spostare a distanza un oggetto senza alcun contatto fisico, potrebbe diventare una realta’, almeno in acqua. Scienziati australiani sono riusciti per la prima volta ad ottenere questo risultato usando la forza delle onde. Ma senza ancora poterlo spiegare con teorie matematiche. I fisici dell’Australian National University hanno creato determinati movimenti di onde che attraggono oggetti in superficie verso la fonte delle onde stesse. E ritengono che la tecnica possa essere usata per rimuovere oggetti o sostanze indesiderate, come perdite di greggio, che galleggiano sulla superficie degli oceani. 
Il progetto guidato da Michael Shats della Scuola di Fisica e Ingegneria dell’ateneo, descritto sulla rivista Nature Physics, dimostra che semplici generatori di onde possono essere usati per muovere oggetti galleggianti in diverse direzioni. “Abbia…

Il Global Warming rallenta a causa degli Alisei più forti nel Pacifico. E l’Atlantico si riscalda

Immagine
La misteriosa ‘impennata’ nei venti alisei attraverso l’Oceano Pacifico – una delle cause del recente rallentamento nel trend del riscaldamento globale – e’ il risultato dell’aumento di temperature nell’Oceano Atlantico. Una ricerca australiana, pubblicata su Nature Climate Change, svela l’enigma del perche’ gli alisei, i ‘trade winds’ del tradizionale commercio marittimo, dalla fine degli anni 1990 si sono rafforzati del 50%, raggiungendo i livelli piu’ alti mai registrati. Nella ricerca guidata dal climatologo Shayne McGregor dell’University of New South Wales, una squadra di scienziati internazionali, con l’uso di modelli climatici sperimentali e di dati di osservazione, ha scoperto che l’origine del fenomeno sta nel riscaldamento dell’Oceano Atlantico, che a sua volta e’ dovuto almeno in parte al cambiamento climatico. La ricerca “mostra come cambiamenti nel clima in una parte del mondo possono avere impatti estesi attorno al globo”, scrive McGregor.
Una ricerca precedente aveva …

BICARBONATO E LIMONE: ECCO COSA SUCCEDE MISCHIANDOLI INSIEME

Immagine
La sanità non diffonde la notizia perché la soluzione é troppo economica.
Il bicarbonato di sodio è uno dei più potenti alcalinizzanti. Otto Heinrich Warburg, premio Nobel nel 1931 per la sua tesi La causa principale e la prevenzione del cancro, ha dichiarato:
Le cellule tumorali vivono in un ambiente estremamente acido e privo di ossigeno. Le cellule sane vivono in un ambiente alcalino, ossigenato, consentendo il funzionamento normale, privare una cellula del 35% di ossigeno per 48 ore può probabilmente innescare un processo canceroso. Le sostanze acide respingono ossigeno, mentre le sostanze alcaline lo attraggono. Le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno. Invece la GLICEMIA sopravvive fino a quando l’ambiente è privo di ossigeno. I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini, quindi il cancro non sarebbe altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo p…

Alla ricerca dei nostri 5 talenti interiori. Ecco come scoprirli

Immagine
La Gallup, società americana che studia le tendenze socio-economiche-demografiche di tutto il mondo, insieme allo Psicologo Donald Clifton, ha studiato per 40 anni oltre 300.000 persone di successo di tutte le categorie sociali (studenti, casalinghe, impiegati, sportivi, liberi professionisti, top-manager, imprenditori, ecc.) per cercare di capire quali fossero le caratteristiche di pensiero, azione, comportamento che li portassero a raggiungere rapidamente i loro obiettivi. Il risultato di questo lungo studio ha portato a identificare 34 talenti e un test di 177 domande che fa emergere i 5 talenti dominanti di ogni individuo. Scoprire i propri talenti è un passo importante che cambia anche la curva di apprendimento, verso una crescita esponenziale e inarrestabile. E’ stato infatti dimostrato che una persona può acquisire le competenze in qualsiasi settore, grazie ai suoi talenti, in soli 2 anni, competenze normalmente acquisibili in 10 anni. Nel mondo, oltre 1.000.000 di studenti ha…

Estate - stagione delle fobie

Immagine
Tutto l'anno si è in attesa di prendersi una pausa dagli impegni quotidiani e di partire per le sospirate ferie. Molto spesso però non si è a conoscenza del fatto che potrebbero insorgere inaspettati problemi potenzialmente deleteri per il risultato positivo della vacanza.
Tutte le più comuni paure che si vivono nel quotidiano possono peggiorare in vacanza oppure, se normalmente non si soffre di alcuna fobia in modo particolare, la vacanza può essere l'occasione affinché questa possa emergere prepotentemente. Quando si opta per una meta lontana è frequente preferire come mezzo di trasporto l'aereo, ma moltissime sono le persone che hanno paura di volare. Per il fobico prendere l'aereo è una vera e propria tortura, a volte rinuncia alla vacanza a priori, in altri casi parte ma per tutto il volo è angosciato e non vede l'ora di toccare terra.
Ci sono molte altre fobie che si possono scatenare durante le vacanze (Cantelmi, Corriere della Sera, 25 luglio 2014) ed una …

Una super tempesta solare è inevitabile - Appello degli esperti ai governi, servono contromisure

Immagine
Prima o poi arriverà, anche se è impossibile stabilire quando: una super tempesta solare capace di mettere in ginocchio linee elettriche, provocando estesi blackout, e di mandare in tilt i satelliti Gps e quelli per le telecomunicazioni. Ne sono convinti i ricercatori della task force internazionale SolarMax, che dalla rivista Physics World lanciano un appello ai Governi perchè mettano in atto contromisure fin sa subito.
Non sono gli unici a farlo: gruppi di ricercatori con l'obiettivo di tenere alta l'attenzione sul problema, sensibilizzando i governi, esistono anche in Europa con lo scopo di tenere alta l'attenzione per non farsi cogliere impreparati dalla super-tempesta solare. Anche in Italia sta nascendo un gruppo chiamato Swico (Space Weather Italian Community). ''L'obiettivo è coordinarsi in una rete europea'', spiega Mauro Messerotti, dell'osservatorio di Trieste dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e membro del Consiglio diret…