Popolazione mondiale a quota 11 miliardi, ma soltanto nel 2100

Gli abitanti della Terra saranno 11 miliardi entro il 2100 e non nel 2050 come inizialmente previsto. A riportarlo è un articolo sulla rivista Science nel quale si legge che il maggior contributo alla crescita arriverà dall'Africa subsahariana dove la popolazione raggiungerà quota 4 miliardi. Questi numeri sono il frutto di uno studio condotto da ricercatori dell'Università di Washington e delle Nazioni Unite e fanno salire le stime di 2 miliardi rispetto alle precedenti previsioni.

La crescita maggiore è prevista in Africa - Lo studio, coordinato da Adrian Raftery dell'Università di Washington, ha valutato, come per ogni proiezione demografica globale, le future aspettative di vita e quelle di fertilità applicando per la prima volta la "statistica bayesiana" ossia un metodo che combina tutte le informazioni disponibili per generare previsioni migliori. La crescita maggiore è prevista in Africa, dove la popolazione si stima che passerà da 1 a 4 miliardi entro la fine del secolo mentre, le statistiche precedenti indicavano per questo continente, una diminuzione dei tassi di natalità.

In Europa meno di 1 miliardo di persone - Altre regioni del mondo invece avranno meno cambiamenti. In Asia si passerà dai 4,4 miliardi attuali a 5 miliardi nel 2050 per poi iniziare a calare. Le proiezioni per America Latina e Caraibi, Nord America ed Europa indicano che rimarranno ognuna al di sotto di 1 miliardo di persone. Secondo i ricercatori l'aumento della popolazione potrebbe intensificare altri problemi mondiali, come il cambiamento climatico, le malattie infettive e la povertà.
[fonte tiscali]
Vedi: LA POPOLAZIONE OTTIMALE? 500 milioni

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO