La stupidità umana? Ricercatori Usa: "Un virus la favorisce"

Secondo ricercatori della Università del Nebraska, le infezioni da Chlorovirus ATCV-1 renderebbero le persone meno reattive agli stimoli provenienti dall'esterno.

POCO INTELLIGENTI a causa di un virus: un gruppo di ricercatori americani sostiene di aver individuato nel Chlorovirus ATCV-1 una delle cause della stupidità umana. Secondo un team della John Hopkins Medical School dell'Università del Nebraska, le infezioni da Chlorovirus ATCV-1, un "algae virus" molto presente in natura, renderebbero le persone meno reattive agli stimoli provenienti dall'esterno, causandone una generale lentezza di riflessi.

Per gli scienziati, che sono arrivati alla conclusione con uno studio sulle infezioni alla gola, "è la prima volta che viene scoperto un legame fra un virus e i processi cognitivi".

In particolare, su 90 persone indagate, 40 erano portatrici del virus e proprio queste hanno ottenuto pessimi risultati nei test di intelligenza costruiti per valutare le capacità di decodifica visiva e di capacità di attenzione delle persone.

Parlando con la stampa britannica, il virologo Robert Yolken, a capo del team di ricercatori, ha detto: "Questo è un esempio importantissimo che dimostra come microorganismi ritenuti spesso 'innocui' possano avere un effetto sul comportamento e sulla cognizione". Il gruppo di studio non ha chiaramente escluso l'importanza dei fattori genetici nell'intelligenza umana e non ha saputo spiegare esattamente le modalità di funzionamento del virus, "ma queste differenze di intelligenza fra le persone sono spesso arricchite da microorganismi e dal modo in cui interagiscono con il nostro corpo", ha concluso Yolken.
[fonte rep.ca]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO