Questo hard disk si autodistruggerà tra pochi secondi

Al giorno d'oggi le persone che non hanno qualche scheletro nell'armadio sono veramente poche. E l'"armadio" moderno è rappresentato dai sistemi di storage, come chiavette USB, memory card e hard disk.

Negli anni sono stati sviluppati molti sistemi, tool e app per proteggere la privacy, individuale e aziendale. Si va dalle comunissime password, ai lettori di impronte digitali, alla cifratura dei drive.

E, in casi estremi, quando ci si deve sbarazzare di dati compromettenti, molti programmi sono in grado di cancellare nei modi più irreversibili i dati presenti sulle memorie, con criteri internazionalmente riconosciuti come standard di elevatissima sicurezza.

Ad alcune categorie di individui, però, tutto ciò potrebbe non bastare. Per questo motivo la inglese SecureDrives ha creato SDS, una gamma di hard disk SSD da 2.5" in grado di autodistruggersi in caso di emergenza.

I modelli Autothysis128s e Autothysis128t incorporano un modulo GSM in grado di ricevere SMS che attivano la distruzione fisica del disco rigido, rompendo la memoria flash (vedi foto a destra).

E se anche qualcuno tentasse di aprire l'involucro, o staccare il disco rigido dal connettore SATA, o anche semplicemente se la batteria si scaricasse completamente, l'hard disk stesso si autodistruggerebbe senza la necessità di ulteriori input esterni.

Il prezzo degli hard disk si aggira intorno ai 1300 euro, a cui è necessario aggiungere il costo del servizio SMS (circa 40 euro l'anno) e 140 euro per il touch screen.
[fonte tiscali]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO