Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2015

La Foresta Sbilenca, dove tutti gli alberi hanno una strana curvatura

Immagine
Ecco la Crooked Forest, la Foresta Sbilenca! Si trova in Polonia, e conta 400 alberi molto particolari: ognuno di essi ha una curvatura di 90 gradi alla base!
GRYFINO (Polonia) – Se mai dovesse capitarvi di fare un viaggetto in Polonia, fermatevi a Gryfino, nella provincia di Zachodniopomorskie, e date un occhio alla Crooked Forest (e cioè “la Foresta sbilenca”). Questo nome, nel suo essere così bizzarro, non è affatto fuori luogo, perché corrisponde a verità. Si tratta infatti di una foresta che conta all’incirca 400 pini, tutti “deformi”.
Questi alberi hanno infatti una caratteristica comune, nel loro essere sbilenchi: la loro base ha una strana curvatura di 90 gradi, come potete vedere dalle immagini, che si perpetua in modo uguale in ogni pino presente nel luogo, e ognuna di queste curvature va nella medesima direzione. Cosa ancora più strana, questa foresta è circondata da pini che sono tutti totalmente dritti.
Ovviamente aleggiano moltissime leggende sull’origine di questa stran…

Scoperto un sistema solare con 5 'sosia' della Terra

Immagine
Potrebbe dimostrare che la vita nel cosmo è antichissima. La vita nell'universo potrebbe essere non soltanto molto diffusa, ma antichissima. È lo scenario aperto dalla scoperta di 5 pianeti dalle dimensioni confrontabili a quelle della Terra. Questo sistema solare, antico oltre il doppio del nostro, si è formato infatti 11,2 miliardi anni fa. Annunciato sull'Astrophysical Journal, il risultato si deve al gruppo di ricerca guidato da Tiago Campante, dell'università britannica di Birmingham. 
Il sistema solare 'd'epoca' ruota intono alla stella chiamata Kepler 444 è il più antico che si conosca con pianeti grandi quando la Terra. Quando è nato il nostro pianeta, 4,5 miliardi di anni fa, i mondi rocciosi di questo sistema avevano già una volta e mezzo l'età che ha la Terra oggi.
A scoprire 'l'anziano' sistema planetario è stato il cacciatore di pianeti della Nasa, il telescopio spaziale Kepler, che ha individuato i 5 mondi alieni mentre transitavano …

Per le donne dell'Ue il big killer è il tumore ai polmoni: supererà quello al seno

Immagine
Tra le europee il cancro ai polmoni comincerà da quest'anno ad uccidere di più di quello al seno, infatti, si stima che nel 2015 i tassi di mortalità del primo supereranno quelli del secondo per la prima volta in Europa; il sorpasso, però, non avverrà ancora in Italia, Francia e Spagna e probabilmente per le italiane non si verificherà mai perché vi sono meno fumatrici di mezza età e anziane e quindi i tassi di morte sono minori che in altri paesi Ue. Sono alcune proiezioni per il 2015 dello studio italo-svizzero sui decessi nei 28 paesi europei, lavoro pubblicato sugli Annals of Oncology e diretto da Carlo La Vecchia, epidemiologo dell'Università di Milano che spiega: questo trend in crescita nella mortalità del cancro ai polmoni per le europee era atteso e dovuto ai comportamenti femminili rispetto al fumo che ancora resta la più importante causa di morte per tumore in Europa.
Tasso di mortalità per cancro del polmone è cresciuto del 9% - Per quanto il numero totale di morti…

Dire la verità non sempre paga

Immagine
Essere sinceri ha ormai un valore? In un paese dilaniato da bugiardi, dove spesso è la menzogna ad aprire le porte e la verità a chiuderle, a davvero senso rimanere leali? e se ne ha, perchè rimanerlo?
Una filastrocca apparsa sul messaggero ci rammemora l’importanza di dire la verità in un mondo di menzogna, una storiella a lieto fine che vede venire in un paese dove non si dicevano altro che menzogne, un uomo che aveva un morbo strano, quello della verità. Praticamente dove tutti affermavano il contrario di tutto, un tizio proveniente da lontano diceva la verità, e fu visto subito come pazzo, tanto da essere catturato dalle autorità e sbattuto in prigione.
Ma l’uomo sincero non si diede per vinto, e continuo a perseverare, non affermando mai il falso, ma sempre la verità, suscitando grande stupore verso tutti, dai magistrati ai governanti locali, tanto da diventare un fenomeno da baraccone che tutti andavano a visitare.
Quello che però nessuno aveva calcolato, era che la malattia dell…

Una formula per la crisi di mezza età ecco perché arriva a 42 anni

Immagine
Secondo le ultime ricerche a scatenarla non sono i soldi o la vecchiaia ma il crollo delle aspettative e la perdita del lavoro.
È la selva oscura che ci accoglie nel mezzo del cammin di nostra vita: la cosiddetta "crisi di mezza età". Per psicologi ed economisti esiste davvero e merita di essere studiata. Non per scagionare il marito fedifrago e spendaccione, ma per spiegare come, perché, e con quali conseguenze, in quella selva oscura si perdano in tanti, per uscirne qualche anno dopo finalmente rassegnati a invecchiare. 
I numeri li hanno pubblicati Terence C. Cheng, Nattavudh Powdthavee e Andrew J. Oswald, dell'Università di Melbourne, della London School of Economics, dell'Università di Walwick e dell'Istituto per lo studio del lavoro (Iza) di Bonn, pregiandosi di aver dato "la prima dimostrazione su molte nazioni dell'esistenza di ragioni scientifiche per credere al nadir umano o crisi di mezza età". 
Si tratta dell'analisi di decine di mi…

Clima, l'orologio dell'apocalisse rivela: 3 minuti alla mezzanotte

Immagine
Siamo a un soffio dalla fine del mondo, ammoniscono gli scienziati regolando segnatempo simbolico creato all'Università di Chicago nel 1947 per monitare i rischi di una corsa agli armamenti nucleari. Ora si registrano anche i cambiamenti climatici. "Serve azione immediata, altrimenti sarà catastrofe".
"NEL 2015 il cambiamento climatico incontrollato, l'ammodernamento globale delle armi nucleari e gli arsenali atomici fuori misura pongono straordinarie e innegabili minacce per la sopravvivenza dell'umanità, e i leader mondiali hanno fallito nell'agire con la velocità o con la scala necessarie per proteggere i cittadini da una potenziale catastrofe. Questi fallimenti della leadership politica mettono in pericolo ogni persona sulla Terra": recita così il Bulletin of the Atomic scientists science con il suo board of sponsors che include 17 premi Nobel. E allora, l'orologio dell'apocalisse, un orologio simbolico creato dagli scienziati dell'u…

Ologrammi per esplorare Marte - Grazie al software sviluppato da Nasa e Microsoft

Immagine
Ricercatori come ologrammi per esplorare Marte: possono camminare sul suolo rossastro e chinarsi ad esaminare le rocce, osservandole da diversi punti di vista proprio come fanno i geologi sulla Terra. Diventa possibile grazie al software nato dalla collaborazione fra il Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa e la Microsoft.
Chiamato OnSight, il software sfrutta la tecnologia indossabile HoloLens della Microsoft. L'ambiente marziano viene ricostruito sulla base dei dati forniti da Curiosity, il robot laboratorio della Nasa che dal 6 agosto 2012 sta esplorando il grande cratere Gale, uno dei luoghi marziani nei quali potrebbero trovarsi eventuali tracce di vita passata. Proprio le immagini catturate da Curiosity, combinate con i dati forniti dallo stesso rover, permettono di ricostruire il panorama marziano in 3D, in un mix di reale e virtuale generato dalla combinazione fra immagini reali e immagini generate al computer.
Il risultato è un ambiente nel quale i ricercatori posso…

Fotografata la 'morte' del campo magnetico di un asteroide - Aiuta a studiare quello della Terra

Immagine
Fotografata per la prima volta la 'morte' di un campo magnetico: è quello di un asteroide formatosi durante la nascita del Sistema Solare e al cui interno i ricercatori dell'Università di Cambridge guidati da Richard Harrison sono riusciti a trovare traccia dell'ultimo 'respiro'. Lo studio, pubblicato su Nature, getta nuova luce sui meccanismi di formazione e di 'spegnimento' dei campi magnetici generati all'interno dei corpi celesti e aiuta a capire meglio il campo magnetico del notro pianeta.
La Terra è uno dei pochi pianeti del Sistema Solare ad avere oggi un campo magnetico eppure, miliardi di anni fa, anche molti asteroidi ne possedevano uno. A dar vita al campo magnetico dei pianeti è il calore, o meglio la presenza al loro interno di una sorta di gigantesca 'dinamo': a produrre il campo è la rotazione di un nucleo 'ferroso' circondato da uno strato 'liquido'.
Il raffreddamento e quindi la 'solidificazione' del…

“Artifizi e raggiri”. Il gioco d'azzardo legale denunciato per truffa

Immagine
“Artifizi e raggiri” finalizzati a “indurre in errore” con lo scopo di procurare a se stessi “un ingiusto profitto”. Nell'esposto inviato lo scorso 9 gennaio alla Procura della Repubblica di Roma non compare mai la parola “truffa”, ma vi è la formula dell'articolo del codice penale che descrive in reato. E se il pubblico ministero dovesse ritenere che vale la pena di approfondire la questione, lo Stato italiano si troverebbe, assieme alla concessionarie, nell'imbarazzante posizione dell'indagato.
“Win For Life, Gratta & Vinci ed Altri Inganni” - Il salto di qualità nella lotta contro il cosiddetto “gioco d'azzardo legale” è un'iniziativa di Osvaldo Asteriti, avvocato con studio a Jesi, titolare di un blog (http://www.osvaldo.asteriti.name/) il cui nome è una dichiarazione programmatica - “Win For Life, Gratta & Vinci Ed Altri Inganni” - accompagnata da un motto che elimina qualunque dubbio sulle intenzioni: “E' ora di dire basta a questo modo subdolo…

Iucn: "Il raddoppio del Canale di Suez mette in pericolo il Mediterraneo"

Immagine
Colpa delle specie aliene che avranno via libera per raggiungere i nostri mari. L'Unione mondiale per la conservazione della natura chiede all'Ue di fare pressing sull'Egitto perché adotti misure adeguate.
È un'opera faraonica annunciata l'estate scorsa dal presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi e che dovrebbe essere terminata in breve tempo: il raddoppio del Canale di Suez rappresenta per l'Egitto un investimento chiave. Ma, nello stesso tempo, mette a rischio l'ecosistema dell'intero Mediterraneo. La nuova apertura, infatti, segnerà l'inizio di una vera e propria invasione biologica per i nostri mari. A lanciare l'allarme è l'Unione mondiale per la conservazione della natura (Iucn), che ha inviato una lettera al commissario europeo all'ambiente, affari marittimi e pesca, Karmenu Vella, perché l'Unione europea faccia pressing sull'Egitto affinché adotti misure di "mitigazione" di pesanti invasioni di specie "st…

Viaggio (quasi) al centro della Terra. Così la Nasa esplorerà il cuore dei vulcani

Immagine
Al Jet Propulsion Laboratory di Pasadena è nata una nuova famiglia di robot per sondare l'interno delle cavità. Positivi i primi test, che fanno pensare a futuri sviluppi nel campo dell'esplorazione spaziale.
Se pensiamo alla Nasa ci vengono in mente le missioni spaziali e i viaggi su altri pianeti. Eppure all'agenzia spaziale americana c'è chi pensa a guardare nelle profondità del nostro, di pianeta. Al prestigioso Nasa Jet Propulsion Laboratory (JPL) di Pasadena, in California, un gruppo di scienziati ha infatti sviluppato il primo VolcanoBot, piccolo robot dedicato allo studio dei vulcani. Grande poco più di una mano, questo robottino può infatti intrufolarsi nelle fessure eruttive da dove fuoriesce il magma dei vulcani. Questi piccoli dispositivi possono così esplorare strutture sotterranee che spesso sono troppo piccole per essere visitate direttamente dall'uomo. Come annunciato sul sito del JPL, la prima campagna di test di VolcanoBot, condotta al vulcano Ki…

Cancro e carne rossa, il legame che mancava

Immagine
Uno studio statunitense rivela perché gli esseri umani che consumano molta carne rossa sono più a rischio tumori: colpa di uno zucchero presente nei tessuti degli altri mammiferi, che il nostro organismo identifica come estraneo.
Gli esseri umani che consumano carne rossa in grandi quantità sono più a rischio di sviluppare tumori, un effetto collaterale da cui altri animali carnivori sembrano immuni. Quale fattore presente nel nostro organismo "traduce" bistecche, salami e salsicce in potenziali agenti cancerogeni?
Probabilmente uno zucchero chiamato Neu5Gc, assente nell'uomo, ma naturalmente presente nella maggior parte dei mammiferi (e quindi anche nella carne che mangiamo). Lo sostiene uno studio dell'Università della California e della San Diego School of Medicine pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences.
IL NEMICO NEL PIATTO. I ricercatori hanno condotto una ricerca sugli alimenti a base di carne rossa più comunemente consumati, scoprendo ch…

Wwf: i grandi carnivori riconquistano territorio in Europa

Immagine
Lupi, orsi e linci alla riscossa. I grandi carnivori, temuti e combattuti in un passato nemmeno tanto lontano, stanno riconquistando il loro spazio. A dirlo è Fabrizio Bulgarini, responsabile area biodiversità del Wwf Italia. Il lupo, ad esempio, «da appena 100 esemplari negli anni ’70 è tornato oggi in molte parti del nostro Paese con oltre 1.200 esemplari», sottolinea Bulgarini sul sito dell’organizzazione ambientalista. E non solo in Italia. Il lupo torna a popolare le `sue´ aree della Germania, Spagna, Scandinavia, Balcani e Est-Europa. Diversa la storia dell’orso bruno marsicano. Che «continua a sopravvivere tra mille difficoltà, burocrazia e bracconaggio con circa 60 esemplari nell’Appennino centrale», dice Bulgarini. 
«Sulle Alpi ormai se ne contano altrettanti (erano rimasti in due nel 1988) dopo il successo della reintroduzione con orsi sloveni, al quale collaborò anche il Wwf, a iniziare dal 1999», aggiunge. In Europa se ne possono contare «circa 14.000 esemplari», ma «rest…

La mancata attività fisica fa il doppio dei morti dell'obesità

Immagine
Per mancata attività fisica si muore il doppio che per obesità. E' quanto emerge da uno studio dell'Università di Cambridge, pubblicato sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition, secondo il quale bastano anche soltanto 20 minuti di camminata a ritmo sostenuto per scongiurare il rischio di andare incontro a problematiche come le malattie cardio-cardiovascolari e il cancro.
Gli studiosi, che hanno esaminato i dati relativi a 334.161 europei che hanno partecipato allo European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition Study (Epic) hanno riscontrato che la maggiore riduzione del rischio di morte prematura si evidenziava contrapponendo un gruppo definito degli "inattivi" ,che oltre al lavoro non svolgevano altre attività, e i "moderatamente inattivi" che invece riuscivano a combinare il lavoro con attività ricreative. Analizzando questi due gruppi , in particolare, gli autori hanno evidenziato che soli 20 minuti di camminata veloce ogni gio…

Cosa succede dopo la morte

Immagine
E’ naturale chiedersi che cosa accada dopo la morte. Abbiamo studiato a questo proposito, molti casi di bambini molto piccoli, che ovviamente non potevano aver letto articoli o ascoltato racconti sulle esperienze di pre-morte. Tra questi ci fu il caso di un bimbo di due anni, il quale ci raccontò a modo suo quello che aveva vissuto e che definiva “il momento della morte”. Il piccolo ebbe una violenta reazione ad un farmaco e fu dichiarato morto. Dopo quella che parve un’eternità, mentre il medico e la madre si disperavano, il piccino improvvisamente aprì di nuovo gli occhi e disse: “Mammina, ero morto. Ero in un luogo bellissimo e non volevo ritornare. Ero con Gesù e Maria. E Maria mi ripeteva che per me non era ancora giunta l’ora, e che dovevo ritornare per salvare la mia mamma dal fuoco”.
Questa madre, purtroppo, fraintese quello che Maria aveva detto a suo figlio, quando affermò che avrebbe dovuto salvarla dal fuoco dell’inferno. Non riusciva a capire perchè mai fosse destinata a…

Teoria dell'Evoluzione: 44 Ragioni che la Smontano

Immagine
La teoria dell'evoluzione è falsa. Semplicemente, non è vera. In realtà è solo una favola per adulti basata su un'antica filosofia religiosa pagana a cui centinaia di milioni di persone in tutto il mondo scelgono di credere per pura fede. 
Ogni volta che a un adulto occidentale venga chiesto di illustrare le prove dell'attendibilità della teoria dell'evoluzione, la domanda cade nel vuoto. La maggior parte delle persone farfuglia qualcosa sul fatto che 'la maggior parte degli scienziati la supportino', e questo fatto basta e avanza. Tale forma di anti-intellettualismo dilaga ancora oggi nelle università. Se ne dubitate, provate a recarvi in un campus universitario e chiedete agli studenti le motivazioni per cui credono alla teoria dell'evoluzione. In pochissimi saranno effettivamente in grado di fornire risposte. La maggior parte di essi manifesterà solo una cieca fede nella classe sacerdotale nella nostra società ('gli scienziati').
Quindi è necessa…

Il Sistema Solare potrebbe avere due pianeti in più - Una simulazione li 'vede' oltre Nettuno

Immagine
Potrebbero esserci due pianeti nascosti oltre Nettuno. Il che significa che il Sistema Solare potrebbe essere un po' più grande del previsto. E' un'ipotesi che fa discutere gli astronomi da anni, ma che ora sembra essere confermata da una nuova simulazione al computer, realizzata in collaborazione fra l'università Complutense di Madrid e quella britannica di Cambridge. Il risultato è pubblicato sulla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society Letters.
Se confermata, l'ipotesi potrebbe rivoluzionare i modelli finora usati del nostro Sistema solare. Secondo i calcoli dei ricercatori, ci sarebbero non uno, ma ben due pianeti in più che potrebbero spiegare il comportamento delle orbite degli oggetti celesti oltre Nettuno. La teoria finora accettata sostiene che le orbite dei corpi celesti che si muovono oltre Nettuno dovrebbero essere distribuite casualmente e avere determinate caratteristiche di inclinazione dell'asse di rotazione.
Ma ciò che si è …

Si avvicina alla Terra un asteroide da record

Immagine
E' 2004 BL86, ha un diametro di 500 metri e passa il 26 gennaio
Si sta avvicinando alla Terra un asteroide da record: si chiama 2004 BL86 e ha un diametro di 500 metri. Passerà il 26 gennaio, alle 17,49 ora italiana, a 1,2 milioni di chilometri dalla Terra, tre volte la distanza della Luna. Naturalmente è una distanza di tutta sicurezza per il nostro pianeta. E sicuro sarà anche lo spettacolo perché l'oggetto sarà brillante e visibile dall'Italia anche con binocoli e piccoli telescopi.
Cresce l'attesa per l'arrivo di questo asteroide, che sarà il più grande ad avvicinarsi al nostro pianeta fino al 2027, quando passerà l'asteroide 1999 AN10. 
L'avvicinamento ''sarà l'occasione per osservare un oggetto dalla Terra senza la necessità di raggiungerlo con una missione spaziale'' rileva Andrea Milani, docente di Meccanica celeste nell'università di Pisa e responsabile del gruppo di ricerca specializzato nel calcolare le orbite degli aster…

Frutta secca: fa dimagrire e allunga la vita

Immagine
La frutta secca non fa male e non fa ingrassare. Non si contano più gli studi scientifici che sfatano uno dei luoghi comuni più diffusi su questi alimenti, amati da molti ma tenuti lontano da chi è a dieta. La conclusione di questa analisi è che il consumo di frutta secca non è associato ad un maggiore rischio di obesità neanche a lungo termine. Tra l'altro, la frutta secca essendo ricca di fibre dà un profondo senso di sazietà e di gratificazione del palato. L'importante è mangiarla nelle giuste quantità e in sostituzione piuttosto che in aggiunta ad altri alimenti. Anche perché fa bene alla salute: un recente studio pubblicato sul New England Journal of Medicine ha dimostrato che inserire nella nostra dieta giornaliera una moderata quantità di nocciole, mandorle, noci, noccioline o pistacchi allunga la vita riducendo del 29% il rischio di malattie cardiovascolari e dell'11% il rischio di tumore. 
Un altro studio ha dimostrato che il consumo di due porzioni da 30 grammi al…

Clima: a gennaio CO2 già diverse volte sopra 400 ppm

Immagine
Analisi Scripps Institute, rischio che mese sia sopra soglia.
Nelle prime due settimane del 2015 la CO2 in atmosfera, misurato dallo Scripps Institution of Oceanography, ha già superato diverse volte i 400 ppm. Lo afferma lo stesso istituto statunitense. La soglia è stata superata il primo giorno dell'anno, seguito dal 3 e dai giorni dal 7 al 9, mentre in quelli successivi il valore medio ha oscillato sempre intorno a quota 400. Di questo passo, osservano gli esperti, l'intero mese supererà il valore.
''Da questi numeri - sottolinea a Scientific American Ralph Keeling, il responsabile del monitoraggio - è facile prevedere che la media di gennaio sarà superiore alla soglia, anche se ancora non si può affermare con certezza''. La soglia dei 400 ppm è stata superata per la prima volta il 9 maggio del 2013, mentre nel 2014 i mesi di marzo, aprile e giugno hanno avuto medie superiori a questa cifra. [fonte ansa]

Per uomini maniaci dei selfie rischio disturbi psicologici

Immagine
Studio Usa, narcisisti e con tratti antisociali fino psicopatia Gli uomini che si fanno troppi selfie? Egositi e con tratti anti-sociali. E' uno studio dei ricercatori della Ohio State University, pubblicato sul Journal Personality and Individual Differences, a mettere in risalto che un uomo selfie-addicted, ovvero che ha una vera e propria mania per l'autoscatto, è spesso un narciso e può presentare persino dei tratti psicopatici legati all'aggressività che possono sfociare in depressione e problemi alimentari.
Lo studio ha coinvolto 800 uomini tra i 18 e i 40 anni, ai quali è stato chiesto di compilare un questionario on line. Oltre a chiedere con quale frequenza pubblicano loro foto sui profili Facebook o Instagram, è stato chiesto quante volte modificano le immagini prima di pubblicarle. Secondo gli autori tale 'mania' nasconde comportamenti narcisistici, anti-sociali, impulsivi e mancanza di empatia. Lo studio ''dimostra quanto la pubblicazione continua…

Un materiale trasformista per i sensori del futuro - Si auto-assembla e si trasforma con la temperatura

Immagine
'Palloncini' di materiale sintetico e frammenti di Dna per formare microscopici 'grappoli' capaci di cambiare forma in base alla temperatura. Ha questo aspetto il nuovo materiale che potrebbe trovare applicazioni in moltissimi campi, dalla medicina al controllo ambientale, sviluppato da un gruppo di ricerca coordinato dall'italiano Lorenzo Di Michele, dell'Università di Cambridge. Il risultato è pubblicato sulla rivista Nature Communications.
Vescicole e filamenti di Dna "Abbiamo realizzato dei 'palloncini' ricoperti di Dna che possono essere usati come dei trasportatori oppure come sensori", ha detto Di Michele. Si tratta di vescicole, piccole sfere create con lo stesso materiale (i lipidi) che costituisce la membrana delle cellule, tenute insieme come da una 'rete' di filamenti di Dna. Una soluzione che ha permesso ai ricercatori di creare dei grappoli di sfere che vengono 'modellati' dai filamenti genetici. "Questo tipo…

Il virus del raffreddore ama il freddo - Si moltiplica più facilmente nel naso

Immagine
Il virus del raffreddore 'ama' il freddo: è infatti alle temperature più basse che trova le condizioni migliori per replicarsi in quantità, come quelle del naso, piuttosto che a quelle più calde di polmoni. Il che confermerebbe il vecchio detto che ci si raffredda più facilmente quando fa freddo, come spiega lo studio coordinato da Akiko Iwasaki, dell'università di Yale, pubblicato sulla rivista dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas).
Da tempo si sa che la causa più frequente dei raffreddori è il rinovirus, che si moltiplica facilmente negli ambienti leggermente più freddi della cavità nasale che nel caldo dei polmoni. Tuttavia le ricerche finora si erano concentrate su come la temperatura del corpo influenzasse il virus e non il sistema immunitario. Per capire la relazione tra temperatura e risposta immunitaria, i ricercatori hanno esaminato le cellule prelevate dalle vie aeree dei topi e poi hanno confrontato la risposta immunitaria al rinovirus quand…

Clima: il 2014 anno più caldo dal 1891

Immagine
Lo dicono i dati dell'Agenzia meteorologica giapponese.
Il 2014 è stato l'anno più caldo dal 1891: secondo i dati dell'Agenzia meteorologica giapponese (Jma) il riscaldamento risulta costante. Senza l'effetto 'El Nino', la temperatura globale superficiale è stata di 0,63 gradi oltre la media del XX Secolo, la più alta in assoluto. Su un periodo più lungo, il balzo è stato di circa 0,70 gradi per secolo.
La Jma è la prima delle quattro principali agenzie del pianeta a rilasciare l'elaborazione dei dati sul riscaldamento globale relativo allo scorso anno. Dagli altri tre enti, le americane Nasa e National Oceanic and Atmospheric Administration e la britannica Hadley Center, ci si aspetta, pur se con leggere differenza quanto all'esame delle temperature, una conferma generale sul preoccupante trend verso l'alto delle temperature nel corso dell'ultimo secolo.
Un fenomeno in aumento dal 1891 e il 2014 è solo l'ultima tappa: tutti i 10 anni più ca…