Eclissi solare in arrivo: Europa al buio, energia elettrica a rischio

La rete elettrica europea potrebbe ritrovarsi improvvisamente a corto di energia il prossimo 20 marzo 2015, quando un’eclissi oscurerà il Sole.

E’ in programma un’eclissi solare che bloccherà circa il 90% della luce solare sull’Europa e sarà l’evento più rilevante degli ultimi 16 anni.

Il 20 marzo 2015, la Luna si interporrà tra la Terra e il Sole, proiettando così un’ombra sul nostro pianeta tale da aver già allertato gli operatori dei sistemi elettrici, in quanto si pone il problema di eventuali blackout in tutta Europa, nelle aree che basano la loro fonte elettrica sull’energia solare. “Le eclissi solari sono sempre avvenute ma con l’aumento delle installazioni fotovoltaiche, il rischio di un incidente potrebbe essere serio senza appropriate contromisure,” dichiarano dalla ENTSO-E. “Nella mattina del 20 marzo, circa 35.000 megawatts, ossia all’incirca l’equivalente di 80 impianti convenzionali di media grandezza, svaniranno dai sistemi elettrici europei prima di rientrare gradualmente: tutto nello spazio di due ore.” ENTSO-E, che rappresenta 41 operatori in 34 Paesi ha aggiunto che per i pannelli sarà una sfida senza precedenti. La Germania, ad esempio, si prepara a perdere l’82% di luce solare tra le 08:30 e le 11 del 20 marzo.

L’evento sarà visibile in Europa, Nord Africa e Russia per circa 90 minuti. L’eclissi sarà però totale nel Nord della Scandinavia e nelle Isole Fær Øer (per 2 minuti e 2 secondi Torshavn sarà totalmente immersa nel buio). La totalità avrà la sua massima durata di 2 minuti e 47 secondi in un punto a 300 km a est dell’Islanda e seguirà un tragitto che va dalla Groenlandia a nord verso il Circolo Polare Artico.
L’ultima eclissi solare di questa rilevanza è avvenuta l’11 agosto 1999 (con una magnitudine di eclissi di 1.029) e la prossima sarà nel 2026. Non si dimentichi che il 20 marzo è anche il giorno dell’equinozio. Nello stesso giorno quindi si verificherà un’eclissi con una Luna che sembrerà leggermente più grande (la “superluna”, il perigeo verrà raggiunto la sera prima), e l’equinozio: tre eventi tutti in contemporanea.

Il Sole si oscurerà prima in Portogallo, l’eclissi colpirà per ultimi i Paesi del Nord Europa. In Italia la magnitudine (quanto sarà grande la porzione del disco solare che sarà coperta dalla Luna) oscillerà tra lo 0,541 di Palermo (09:20-11:26, con picco alle 10:26) e lo 0,713 di Milano (09:24-11:44, con picco alle 10:32); a Roma l’eclissi andrà dalle 09:23 alle 11:42, con il massimo alle 10:31. In linea di massima in Italia comunque il picco di oscuramento andrà dalle 10:29 alle 10:37 (con oscuramento dalle 09:40 alle 11:45).
Non resta allora che prepararsi all’osservazione: si raccomanda di stare molto attenti e munirsi di appositi occhiali da sole, binocoli e telescopi con speciali filtri. I comuni occhiali da sole che usiamo tutti i giorni infatti non proteggono l’occhio dai raggi ultravioletti e gli infrarossi: un’osservazione diretta espone a danni permanenti alla vista.
[fonte meteo-w.]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO