Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2015

Il danno cerebrale che simula lo stato vegetativo

Immagine
Alcuni pazienti che sembrano in uno stato vegetativo in realtà sono consapevoli di se stessi e dell'ambiente circostante. All'origine di questa loro condizione c'è un danno nei collegamenti fra il talamo, una struttura chiave della coscienza, e la corteccia motoria.
E' un danno al collegamento fra talamo e corteccia motoria primaria a far sì che alcuni pazienti colpiti da lesioni cerebrali, pur essendo coscienti, siano apparentemente in stato vegetativo perché incapaci di risposte comportamentali. A scoprirlo è stato un gruppo di ricercatori dell'Università di Birmingham, in Gran Bretagna, e del Brain and Mind Institute, della Western University a London, in Canada, che firmano un articolo su “JAMA Neurology”.
Negli ultimi anni il perfezionamento delle tecniche di visualizzazione dell'attività cerebrale ha accertato che alcuni pazienti classificati in stato vegetativo permanente in realtà mostravano segni di attività cerebrali caratteristiche di uno stati di c…

La stella dalla luce misteriosa. Gli astronomi: "Fa pensare a tecnologia aliena"

Immagine
UNA STRANA LUCE arriva da KIC 8462852, una stella proprio sopra la via Lattea, in mezzo alle costellazioni del Cigno e della Lira, a 1481 anni luce da noi. Così strana che dopo averla osservata a lungo con il telescopio spaziale Kepler, gli astronomi rimangono perplessi. E il professor Jason Wright della Penn State University, a breve pubblicherà un report in cui verranno delineati i contorni del mistero. Per almeno provare a capire cosa c'è lassù. Perché il telescopio registra una peculiare intermittenza dei fotoni, come se davanti a quella stella passassero delle "megastrutture", magari realizzate da una civiltà aliena per carpire l'energia della stella. Con variazioni non periodiche e picchi irregolari di ostruzione della luce della stella che arrivano anche al 22%. Insomma, una situazione inedita e diversa dal tipico scenario di regolarità di questi dati che porta alla scoperta di un esopianeta.
Ma perché è così atipica la situazione di KIC 8462852, al punto che…

L’ASTEROIDE CHIAMATO 86666 LARGO CIRCA 3 KM È DIRETTO VERSO LA TERRA

Immagine
Moltissimi quotidiani internazionali ne danno conferma. L’asteroide 86666, identificato 16 anni fa e classificato come un “oggetto potenzialmente pericoloso” –  come riporta l’agenzia spaziale statunitense – si sta avvicinando alla Terra.  Tuttavia, la NASA ha anche detto che ci sono poche possibilità che l’impatto di un asteroide o cometa possa avvenire nel prossimo futuro con la Terra.
Ma la realtà è che il grande asteroide chiamato 86666 (2000 FL 10) è una delle rocce più grandi che passeranno vicino alla Terra.  Secondo stime recenti, la velocità di percorrenza del pericoloso asteroide è di 60.000 chilometri all’ora,  ed è stimato che potrebbe avere un diametro di 3 chilometri, un quarto della dimensione del Monte Everest, anche se la sua dimensione esatta non è ancora stata determinata.
Un asteroide è classificato come oggetto potenzialmente pericoloso quando è in rotta di collisione con la Terra irreversibile con la capacità di infliggere gravi danni al momento dell’impatto.  Q…