Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

SCIENZIATI COSTRUISCONO UN TELESCOPIO IN GRADO DI RILEVARE “ENTITÀ INVISIBILI” ALL’OCCHIO UMANO

Immagine
Un team di scienziati dellla Thunder Energie Corp riferiscono di essere riusciti a rilevare delle entità apparentemente invisibili all’occhio umano, attraverso un nuovo sistema ottico.
La Thunder Energie Corp (TNRG: OTC) ha recentemente progettato una lente in grado di individuare delle invisibili presenze che nel nostro ambiente terrestre risulterebbe difficile da immaginare se non fosse per il rivoluzionario telescopio Santilli munito di lenti concave il cui marchio è ancora in attesa di essere brevettato dalla Thunder Energies.
Dopo decenni di ricerca matematica, teorica e sperimentale sull’antimateria, i recenti risultati hanno permesso di rilevare la presenza di galassie di antimateria, asteroidi e raggi cosmici attraverso l’impiego di un nuovo tipo di telescopio, noto come il telescopio Santilli,  che è riuscito per la prima volta a rilevare Antimateria, strutturata su larga scala nell’Universo, la cui scoperta potrebbe implicare un nuovo modo di concepire la struttura dell’Uni…

Una gigantesca nube di gas punta verso di noi a 700.000 miglia all'ora

Immagine
Una nube invisibile di gas sta puntando verso la Via Lattea a 700.000 miglia all'ora. Ma non preoccupatevi: ci vorranno circa 30 milioni di anni per arrivare qui.
Si tratta di un caso di "ciò che sale deve scendere", secondo gli astronomi del telescopio spaziale Hubble che dicono che la nube probabilmente ha avuto origine nella nostra galassia e sta tornando indietro come un boomeranging. Quando rientrerà, prevedono gli astronomi, ci sarà "una spettacolare esplosione di formazione stellare, che probabilmente rilascerà abbastanza gas per formare 2 milioni di soli".
Gli astronomi sono a conoscenza di molte nubi spaziali, ma la Smith Nube è unica perché la sua traiettoria è ben noto.
"La nube è un esempio di come la galassia stiaa cambiando con il tempo", ha detto Andrew Fox dello Space Telescope Science Institute di Baltimora, nel Maryland. "Ci sta dicendo che la Via Lattea è un ribollimento, un luogo molto attivo in cui il gas può essere buttato …

UN MISTERIOSO “OGGETTO SPAZIALE” PASSERÀ VICINO ALLA TERRA NEL 2017. GLI SCIENZIATI NON HANNO IDEA DI COSA SI TRATTA!

Immagine
La sera del 6 novembre 1991 era una delle tante per l’astronomo James Scotti. Dall’osservatorio Kitt Peak dell’università dell’Arizona, dove lavorava, Scotti stava scrutando il cosmo in cerca di asteroidi, quando si accorse di un piccolo oggetto dalle caratteristiche insolite che viaggiava velocemente. Con un diametro di soli 10 metri circa, l’oggetto mostrava un tasso di rotazione, intermittenze nella luminosità e velocità anomale per la sua taglia, portando Scotti a pensare che potesse trattarsi di qualcosa di diverso dalla solita fascia di asteroidi. Cosa ancora più strana, l’oggetto seguiva un’orbita eliocentrica incredibilmente simile a quella terrestre.
Scotti ha tenuto d’occhio l’oggetto - battezzato 1991 VG - per le successive due notti e, una volta raccolti abbastanza dati per tracciare un’orbita preliminare, è rimasto sorpreso dallo scoprire che l’oggetto sarebbe passato a circa .003 au (450.000 km) dalla Terra il mese seguente. Se da un lato gli asteroidi che passano nelle…

L’ingegneria del clima globale STA STERMINANDO L'UMANITA'!

Immagine
L’ingegneria del clima globale non può più essere nascosta alla vista ancora per molto  tempo, ed i media di regime hanno dovuto cominciare ad affrontare questo problema su larga scala.
Negli ultimi due giorni sono stati pubblicati diverse decine di articoli sui media ufficiali, 22 di loro sono a disposizione per una vostra revisione (al link a fondo articolo – ndt). Viviamo in un mondo di fumo e di specchi. Un gran numero di personaggi del mondo accademico ha contribuito a creare le illusioni che finora hanno nascosto le realtà più terribili che ora abbiamo tutti di fronte. Le bugie per omissione sono una parte importante di quell’inganno a cui siamo stati sottoposti ed ognuno di quegli articoli sono un esempio lampante di tutto ciò.
In primo luogo, ognuna delle pubblicazioni perpetua la menzogna palese che l’ingegneria del clima è solo per ora una “proposta”. Inoltre (e questo è estremamente importante da considerare) nessun articolo di quelli citati (per colpa degli scienziati che…

L'Universo è un grande "cimitero", gli alieni "si sono già estinti"

Immagine
Sono trascorsi oltre 50 anni da quando l’uomo, per la prima volta, iniziò a scrutare lo spazio profondo in cerca di segnali ed evidenze che potessero confermare l’esistenza di altre forme di vita intelligente. Nonostante gli sforzi, e gli ingenti capitali investiti, fino ad oggi non sono state raccolte prove sufficienti. L’unico indizio nelle mani degli scienziati risulta esser ad oggi un segnale captato nel 1977 ed oggi noto come WOW! Gli extraterrestri, a detta degli esperti, hanno popolato il Cosmo ma non si mettono in contatto con i terrestri perché si sarebbero ormai estinti. L’ipotesi è stata formulata da un team di astrobiologi dell'Università nazionale australiana e riportata sulle pagine della rivista Astrobiology.
La vita è sempre molto fragile - Secondo la teoria, le forme di vita più primitive - una volta comparse - sono molto fragili. “Per questo - spiega il coordinatore dello studio, Aditya Chopra - pensiamo che raramente riescano ad evolvere abbastanza in fretta per…

Forse Nibiru esiste davvero: c'è un altro pianeta nel sistema solare

Immagine
A sostenerlo 2 ricercatori americani. Se i loro calcoli venissero confermati le nostre convinzioni astronomiche verrebbero sconvolte. Ma i sumeri lo sapevano già.
Il nono pianeta - non più il decimo perché Plutone è stato declassato a pianeta nano nel 2006 - esisterebbe davvero. Se la scoperta venisse confermata sarebbe di portata eccezionale, tale da costringerci a modificare le nostre convinzioni astronomiche. Sono stati due ricercatori dell’Istituto Californiano di Tecnologia a dare corpo all'ipotesi.
Da tempo si parla di un altro pianeta nel sistema solare. La sua esistenza fu ipotizzata dagli astronomi in virtù di alcune stranezze nell’orbita di Nettuno. Ma a rendere famosa in tutto il mondo la possibile esistenza di un altro corpo celeste in orbita attorno alla nostra stella sono stati i libri dello scrittore e studioso azero, naturalizzato statunitense, Zecharia Sitchin, per il quale tale pianeta  era già conosciuto dalle civiltà antiche, in particolare da quella sumera, con…

I RICERCATORI HANNO TROVATO QUALCOSA DI ENORME NASCOSTO SOTTO LA CALOTTA DI GHIACCIO DELL’ANTARTIDE ORIENTALE

Immagine
Utilizzando i dati del radio-ecoscandaglio, i ricercatori stanno esplorando uno dei continenti più enigmatici del nostro pianeta.
Mentre quasi ogni giorno, abbiamo il piacere di ricevere le immagini provenienti da altri pianeti e lune grazie alle sonde spaziali e satelliti di esplorazione del cosmo, ci sono forse la stessa quantità di misteri ancora qui sulla Terra. Mentre molti credono che abbiamo già esplorato tutto sul nostro pianeta, la verità è che abbiamo ancora molta poca conoscenza del nostro pianeta e tutto ciò che si trova su di esso.
Secondo gli esperti che indagano sul continente ghiacciato, il paesaggio che si nasconde sotto spessi strati di ghiaccio,  è stato scavato dall’acqua in un lontano passato. I ricercatori suggeriscono che il paesaggio è infatti così antico, che probabilmente esisteva prima della calotta antartica che copriva la zona. 
Secondo un nuovo studio,  in Antartide vi è un vasto sistema di canyon che si trova sotto l’attuale ghiaccio nell’Antartide Orie…

I DIECI LUOGHI CENSURATI DAI GOVERNI SU GOOGLE EARTH. COSA HANNO DA NASCONDERE?

Immagine
La forma più diffusa di censura nell’immaginario collettivo, probabilmente sono le antiquate regole statunitensi che pongono un ostacolo alla diffusione di immagini satellitari con la massima risoluzione che le compagnie commerciali sono autorizzate a vendere ai loro clienti.

Molti di noi sono ancora convinti che le immagini satellitari del nostro pianeta visibili tramite Google Maps siano da considerarsi affidabili e genuine se non fosse per un piccolo particolare.
In realtà ci sono ancora diverse aree che non sono ancora state mappate da Google e questo intenzionalmente. 
Il motivo? La censura di alcune aree della Terra è stata fortemente richiesta da alcuni governi affinché venissero rimosse le immagini di alcuni siti particolarmente delicati per quanto concerne l’aspetto strategico e la questione di riservatezza.
Uno dei colossi dell’information technology che più hanno cambiato le nostre vite è sicuramente Google. L’azienda di Mountain View ha saputo adattarsi nel corso degli ann…

UNA FUTURA SPEDIZIONE UMANA SU MARTE POTREBBE DETERMINARE LA SCOPERTA DI UNA VERITÀ INQUIETANTE!

Immagine
La NASA da qualche anno, ha cominciato a concretizzare i dettagli di una futura spedizione umana su Marte ed organizzerà presto un incontro, previsto per i prossimi mesi,  per raccogliere idee e proposte. Lo scopo è quello di definire una possibile area di sbarco ad alto valore scientifico ma, allo stesso tempo, in grado di assicurare un atterraggio sicuro e risorse naturali sufficienti per consentire agli esploratori di vivere e lavorare sul Pianeta Rosso.
SEGNI DI VITA SUL PIANETA ROSSO Se un giorno i rappresentanti dell’umanità dovessero atterrare con successo sulla superficie di Marte, potremmo scoprire degli indizi importanti sulle origini della vita sulla Terra che rappresenta uno dei più grandi misteri scientifici della storia umana. Una teoria chiamata panspermia, risalente al 5 ° secolo aC, postula che certe forme di vita possono diffondersi tra i pianeti e anche tra sistemi stellari diversi che verrebbero fertilizzati da primordiali entità microbiche.  Seguendo questa teoria…

La vita aliena potrebbe essere dove la immaginava Asimov

Immagine
Negli ammassi globulari, 'sfere' di miliardi di stelle.
La vita aliena si sta probabilmente cercando nei posti sbagliati: come aveva immaginato Asimov 75 anni fa nel racconto 'Notturno', i luoghi che hanno le maggiori probabilità di ospitare la vita sono gli ammassi globulari, ossia 'sfere' di miliardi di stelle che orbitano al centro delle galassie. Lo indica la ricerca condotta dal centro di Astrofisica di Harvard e presentata al convegno della Società di Astronomia Americana. 
La vicinanza tra i pianeti in orbita attorno alle stelle degli ammassi potrebbe essere la condizione ideale per la nascita e la sopravvivenza di civiltà aliene. In questi ammassi ''i viaggi interstellari potrebbero essere relativamente facili'', osserva la coordinatrice della ricerca, Rosanne Di Stefano. ''Le distanze tra le stelle - rileva - sono infatti più brevi rispetto a quelle comuni in altre zone del cosmo''. Se, ad esempio, una civiltà è minacci…