Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2010

AUMENTI PEDAGGIO ILLEGGITIMI – A24 e A25 DAL 2006

Immagine
Sono nulli gli aumenti delle tariffe autostradali, decisi nel 2006 e nel 2008, sulla A24 Roma-L'Aquila e sulla A25 Torano-Pescara, gestite da Stradea dei Parchi, società controllata da Atlantia. Lo ha stabilito la Terza sezione del Tar del Lazio nella sentenza con cui ha accolto i ricorsi, presentati nel 2006, con cui la Regione Abruzzo, il Codacons, la Provincia di Teramo e la Comunità montana del Gran Sasso contestavano gli adeguamenti tariffari decisi da Autostrade dei Parchi e autorizzati dall'Anas. Il primo aumento è entrato in vigore dal primo gennaio 2006, il secondo dal 7 agosto 2008. Secondo il Tar gli atti con cui l'Anas ha autorizzato gli aumenti sono «palesemente illegittimi» e affetti «da un grave vizio di istruttoria e di motivazione». Il Tar ha accolto tutte le istanze. Oggetto della censura dei giudici amministrativi sono stati il mancato rispetto del price-cap e degli obblighi di miglioramento del servizio derivanti dalla Convenzione stipulata con l'An…

BELGIO – PRIMO DIVIETO ASSOLUTO DEL BURQA

Immagine
A dare il suo parare favorevole al provvedimento è stata la commissione affari interni della Camera..
Primo sì all'interdizione totale del Burqua in Belgio. A dare il suo parare favorevole al provvedimento è stata la commissione affari interni della Camera. Se il provvedimento sarà approvato in via definitiva il Belgio sarà il primo Paese europeo ad avere una norma che vieta di coprire totalmente o in maggior parte il volto. [fonte ansa]
Vedi articoloFRANCIA

DDL [UN PRESIDENTE – CHE FA IL PRESIDENTE]

Immagine
Il presidente della Repubblica ha rinviato alle Camere la legge che riforma alcune parti del diritto del lavoro
MILANO - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha riviato alle Camere la legge che riforma alcune parti del diritto del lavoro, tra cui il noto articolo 18 che regola le procedure di licenziamento.
LA NOTA - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, spiega una nota del Quirinale, non ha firmato a causa della «estrema eterogeneità della legge e in particolare dalla complessità e problematicità di alcune disposizioni - con specifico riguardo agli articoli 31 e 20 - che disciplinano temi, attinenti alla tutela del lavoro, di indubbia delicatezza sul piano sociale». [fonte c.d.s.]

NOTIZIA A TUTTI I COSTI – VIP E STAR SPAZZATURA

Immagine
L’Italia dei VIP e delle STAR diventati per non avere notizie sotto mano. Le maggiori testate giornalistiche evidenziano, in assenza di fatti che possano attirare l’attenzione del lettore, personaggi idioti, vuoti e ignoranti.
<> Feccia che fa gossip provocata da assenza di congrue notizie. Non serve talento per figurare. Serve solo culo [consentiteci il termine].
Perché non parlare di storia, cultura, scienza, ambiente e salute per riempire i giornali? La colpa è nostra. E’ sempre nostra. Sputiamo sentenza ma alla fine facciamo sempre quello che il mondo mediatico ci impone. Seguire a tutti i costi, la falsa civiltà, norma e consumismo.
Quando poi troviamo notizie che ci terrorizzano, poiché non abituati a tali [nascoste appositamente] condanniamo chi le ha pubblicate dandogli casomai dell’allarmista e denunciandolo addirittura al distorto sistema [detto civile].
Risultato è che si seguono sempre e comunque falsi esempi [quanto dannosi]. Se dovessimo parlare della TV non ci bastere…

PREVEDERE I TERREMOTI SI PUO’ – BASTA UN ROSPO

Immagine
Nei cinque giorni precedenti sono fuggiti in tutta fretta dal loro sito di accoppiamento..
Peccato non possano parlare, perché i rospi sapevano che L'Aquila sarebbe stata devastata da un sisma, ben cinque giorni prima del terremoto del 6 aprile. I rospi (Bufo Bufo), che erano in piena 'stagione dell'amoré e che sono scappati in tutta fretta dal loro sito di accoppiamento, possono infatti sentire un terremoto imminente, avvertendo mutamenti geomagnetici per le onde gravitazionali o cambiamenti nella concentrazione di certi gas. Testimone involontaria dell'evento, per una pura coincidenza di date, Rachel Grant della Open University di Milton Keynes, che da anni studia il comportamento riproduttivo dei rospi e che era impegnata in una delle sue ricerche a 74 chilometri dall'epicentro del sisma aquilano tra il 27 marzo e il 24 aprile 2009. L'insolita scoperta è stata riportata sul Journal of Zoology. "Stavamo osservando il comportamento riproduttivo dei rospi - …

S.O.S DEL PENTAGONO - EFFETTO SERRA PEGGIO DI AL QAEDA

Immagine
Un rapporto del Pentagono disegna uno scenario da Apocalisse: i cambiamenti climatici nei prossimi vent'anni rischiano di provocare una catastrofe globale con perdite di milioni di vite umane in guerre e disastri naturali nei prossimi due decenni. L'effetto serra è peggio di Al Qaeda: questo è l'ammonimento dell'esplosivo rapporto commissionato dal Dipartimento della Difesa a due esperti di pianificazione strategica: il documento prevede che i bruschi cambiamenti del clima che attendono il pianeta tra 2010 e 2010 rischiano di portare il mondo sulla soglia dell'anarchia e di conflitti combattuti sul fronte della mera sopravvivenza e non più della religione, dell'ideologia, dell'onore nazionale.
Le Guerre torneranno endemiche Ecco, in sintesi, l'infausta prognosi per gli abitanti del pianeta. «Rivolte e conflitti diventeranno parte endemica della società: la guerra tornerà a definire i parametri della vita umana». I contenuti del rapporto sono uno schiaffo …

BERLUSCONI – CAMBIO SUBITO [GIUSTIZIA E FISCO]

Immagine
"Il voto ha premiato il mio governo, adesso farò le riforme". Il giorno dopo il verdetto delle Regionali trasformate in referendum vittorioso sulla sua persona, Berlusconi fissa la road map per i prossimi tre anni, fondata su una alleanza sempre più ferrea con Bossi. La giornata del Cavaliere comincia con una telefonata al nuovo sindaco di Montenero di Bisaccia che ha conquistato al centrodestra il Comune di nascita del nemico Antonio Di Pietro, prosegue con un caffè con la nuova presidente del Lazio Polverini che gli rende omaggio a Palazzo Grazioli. E ringrazia "anche Fini". Quindi il bilancio del voto (un risultato che spiana la strada dei prossimi tre anni), che definisce "il miglior riconoscimento per l'attività svolta dal governo, per le prospettive di stabilità del sistema politico e per la possibilità di realizzare, nella seconda parte della legislatura, le riforme per l'ammodernamento e lo sviluppo del Paese".
Dopo aver ricordato che &quo…

ALLERTA PLANETARIA – [DATO SCIENTIFICO]

Immagine
L'IMPATTO SOLARE DI UN OGGETTO SCONOSCIUTO DI FORMA RETTANGOLARE LASCIA UN ENORME CRATERE SUL SOLE..
Harold Carver, scrive: "Questa lettera è inoltrata in seguito ad un possibile impatto solare di un oggetto abbastanza grande. Ho fatto una ricerca dopo che ho notato ciò e credo di essere convinto che un impatto sul Sole ci sia stato appunto da parte di questo oggetto misterioso con conseguenze che potrebbero essere catastrofiche per il nostro pianeta. Quello che ho trovato può essere solo descritto come terribile se è vero. Le immagini mostrano l'oggetto che si avvicina al sole (a sinistra). Una rettangolare impronta sulla superficie solare esattamente delle dimensioni dell'oggetto, dimostra appunto che l'impatto si è verificato realmente. l'Immagine a destra della foto sopra, mostra il Sole oggi, oltre al fatto di una chiara indicazione di un impatto sulla superficie solare. Capisco che quando si colpisce il materiale della superficie solare è come se si colpi…

FACEBOOK – VUOLE CONDIVIDERE UTENTI CON ALTRE AZIENDE

Immagine
Valanga di proteste per Facebook dopo che il social network ha annunciato l'intenzione di condividere alcune informazioni sugli utenti con altri siti web senza chiederne l'autorizzazione. Sul blog della rete sociale i commenti hanno superato quota 1.000, e in molti minacciano l'abbandono. Attualmente all'utente viene chiesto se intende condividere i propri dati con alcuni siti o applicazioni a cui si sta collegando. Venerdì sera, dal suo blog, Facebook ha però comunicato che in futuro tale condivisione «con siti e applicazioni di terze parti pre-approvati» avverrà automaticamente.
L'utente potrà impedirlo disabilitando l'opzione nella pagina delle impostazioni. A circa 60 ore dall'annuncio i commenti in lingua inglese degli utenti erano 1.020. Molti minacciano di abbandonare Facebook se la nuova politica verrà adottata. «Sono pronto a chiudere il mio account e non penso di essere il solo. Dovete iniziare a rispettare la nostra privacy», scrive Brian. «Sono s…

NON PUO’ ESSERE LICENZIATO CHI OBBLIGA COLLEGHI A SCIOPERARE

Immagine
Tentare di impedire ai colleghi di andare al lavoro in un giorno di sciopero non può essere causa di licenziamento. Lo ha stabilito la Cassazione che, pur riconoscendo come questa azione non possa «non definirsi illegittima in quanto tesa alla compressione dell'altrui diritto all'espletamento della prestazione lavorativa», sottolinea che non può essere punita con l'espulsione in quanto non viene leso il rapporto fiduciario che lega il lavoratore alla sua azienda.
I supremi giudici si sono espressi in merito alla vicenda di un operaio di un'azienda di motori nella provincia di Napoli che era stato esplulso perché si era messo davanti al cancello dell'azienda, apostrofando i colleghi che entravano a lavoro con toni accesi e bloccando fisicamente uno di loro. Già la Corte d'Appello di Napoli aveva confermato il reintegro dell'operaio disposto dal Tribunale di Avellino che in primo grado aveva anche condannato la società al risarcimento delle retribuzioni non v…

USA / FRANCIA – UNITI CONTRO IL NUCLEARE IRANIANO

Immagine
Amici sì, questo è fuori discussione. Ma tra Barack Obama e Nicolas Sarkozy le divergenze restano, anche se molto meno marcate di quanto non lo fossero prima dell'incontro avuto oggi a Washington.
Al termine del colloquio privato nello Studio Ovale, e prima di andare a cena negli appartamenti privati degli Obama alla Casa Bianca, il presidente francese e il presidente Usa hanno manifestato sorrisi e "condivisione globale" sui principali problemi che attraversano lo scacchiere internazionale, primo fra tutti l'Iran. Ma tra Francia e Stati Uniti rimangono punti di vista diversi sui tempi e i modi per affrontarli. Innanzitutto l'Iran. "Sull'Iran, America e Francia sono uniti" ha sottolineato Obama. "Ma bisogna valutare con grande attenzione le conseguenze che un intervento può avere sull'intera regione" ha aggiunto, annunciando che sanzioni scatteranno "entro settimane". Nello stesso tempo, però, Obama ha sottolineato che "l…

AUTHORITY – TARIFFE LUCE -3,1% GAS +3,6%

Immagine
Elettricita' giu' di 13 euro, gas +34 euro: e' aggravio 21 euro
Nuova significativa diminuzione delle bollette elettriche ma nuovo sostanzioso aumento di quelle del gas. Dal primo aprile la luce costera' il 3,1% in meno con un calo della spesa media delle famiglie di circa 13 euro su base annua, mentre il prezzo del gas crescera' del 3,6%, con un aggravio di 34 euro. A conti fatti ci sara' un aggravio di 21 euro. Lo ha stabilito l'Autorita' dell'energia nel consueto aggiornamento trimestrale, calcolando che la spesa totale per elettricita' e gas di una famiglia tipo resta comunque inferiore del 4% rispetto ad aprile 2009, con un risparmio di 59 euro l'anno.
ORTIS, SU GAS PESANO INEFFICIENZA E POCA CONCORRENZA: Sull'aumento dei prezzi del gas pesano non solo le quotazioni internazionali dei prodotti petroliferi ma soprattutto ''le costose asimmetrie ancora evidenti rispetto al settore elettrico'', visto che ''i merca…

IN CANTIERE? – MI TENGO LO STRANIERO

Immagine
Meno tutele, paghe più basse, costi ridotti. È per questo che nelle imprese di costruzioni in crisi si preferisce licenziare gli italiani…
La crisi ha colpito duramente l'edilizia. Nonostante i tentativi di rilancio del governo Berlusconi, con il piano casa e lo 'snellimento' delle procedure, molte imprese hanno chiuso i battenti o licenziato i lavoratori: su base nazionale l'occupazione è calata del 16 per cento nell'ultimo anno. E chi ne ha pagato le spese è stato Mario Rossi e non Roman Gaderiu o Pedro Sanchez. Infatti quest'anno le imprese edili hanno licenziato quasi esclusivamente lavoratori italiani.
Anzi, guardando le cifre del 2009, l'occupazione straniera nell'edilizia è addirittura cresciuta. I dati Istat elaborati dalla Uil descrivono un'emorragia occupazionale nel settore edile: tra il 2008 e il 2009 si sono persi quasi 30 mila posti. Ma il saldo tra stranieri e italiani è totalmente sbilanciato a favore di chi viene dall'estero: nel…

MC NAUGHT – COMETA IN ARRIVO A GIUGNO

Immagine
Ci eravamo abituati a comete vistose, effimeri fantasmi, sì, ma sfolgoranti nel cielo: la Hale-Bopp del 1997, record di luminosità per il secolo XX, e più recentemente, nel novembre 2007, la vaporosa cometa Holmes. Da allora per i romantici che si appassionano a queste apparizioni celesti è iniziato un periodo di astinenza. Ma qualche limitata soddisfazione è in arrivo: dall’emisfero australe sta muovendosi verso il nostro cielo boreale la cometa C/2009 R1 Mc Naught. A fine giugno dovrebbe sfiorare la magnitudine 4,6. Non è molto, però sarebbe visibile a occhio nudo in una notte buia di montagna, e poi si può sempre sperare che raggiunga una luminosità ancora maggiore, in quanto le comete sono per natura imprevedibili nelle loro reazioni alla radiazione solare.
Per millenni l’uomo ha avuto delle comete una concezione mitologica e superstiziosa, il più delle volte associandole a sciagure. Con il matematico, astronomo e cartografo tedesco Petrus Apianus (1495-1552) incomincia il loro st…

CIELI PERDUTI – DA INQUINAMENTO LUMINOSO

Immagine
Ormai è quasi impossibile trovare un cielo davvero buio, illuminato solo dalle stelle. Ma se vi capiterà, anche oggi, nell’era della scienza e della tecnologia, proverete un brivido di paura, vi sentirete annullati nel grembo della notte, dominati dalla volta celeste punteggiata di astri misteriosi. E sentirete nascere dentro di voi una domanda di senso, avvertirete l’esigenza di dare un significato – mitologico, religioso, razionale, non importa – a quello spettacolo grandioso e gratuito.
Guido Cossard, parte di qui, dalla sensazione di smarrimento davanti all’infinito, per condurci nel regno ancora culturalmente precario dell’archeoastronomia con il suo libro “Cieli perduti”, appena pubblicato dalla UTET (280 pagine, 16 euro).
Soltanto da pochi decenni una piccola pattuglia di astronomi ha incominciato ad avventurarsi tra le pietre del neolitico: coppelle incise su rocce levigate, massi allineati, terrapieni orientati secondo i punti cardinali, dolmen, cromlech megalitici. Cossard c…

STRESS DA LAVORO – 40 MILIONI DI LAVORATORI UE

Immagine
In Italia 4 milioni. Colpite soprattutto professioni sanitarie, insegnanti e Forze dell'ordine..
Lo stress lavoro-correlato è tra lecause di malattia più comunemente riferite dai lavoratori(Fondazione Europea, 2007) e colpisce più di 40 milioni dipersone nell'Unione Europea, ovvero circa il 22% dei lavoratori.Con un costo di oltre 20 miliardi. Lo riferisce L'Ispesl (Istituto superiore per la prevenzionee la sicurezza del lavoro) che ne discuterà nel corso della 9conferenza dell' 'European Academy of Occupation HealthPsycology'. Dagli studi condotti intanto emerge che una percentualecompresa tra il 50% e il 60% di tutte le giornate lavorativeperse è riconducibile allo stress.
E' stato stimato che ilcosto relativo allo stress lavoro-correlato è di 20 miliardi di euro annui. In un recente studio del EuropeanHeart Journal è stato stimato che solo il trattamento sanitariodel disturbo depressivo collegato allo stress incidedirettamente sull'economia europea co…

FUSI – ALLA SCUOLA MARESCIALLI STANNO RUBANDO ANCORA

Immagine
Lo ha detto l'ex presidente dell'impresa Btp, uscendo dal tribunale del riesame dove si è discusso sul ricorso della Procura contro il no del gip alla richiesta di arresto..
«Alla Scuola dei Marescialli dei carabinieri stanno ancora rubando soldi e la Scuola è ancora ferma». Lo ha detto l'ex presidente dell'impresa Btp, Riccardo Fusi, uscendo dal tribunale del riesame dove oggi si è discusso sul ricorso della Procura di Firenze contro il no del gip alla richiesta di arresto per l'imprenditore indagato nell'ambito dell'inchiesta fiorentina sull'appalto per la Scuola Marescialli dei carabinieri, filone toscano dell'indagine sui grandi eventi. I giudici del riesame si sono riservati la decisione che arriverà nei prossimi giorni.
All'uscita dall'aula Fusi, accompagnato dai suoi legali, Alessandro Traversi e Sara Gennai, si è intrattenuto con i giornalisti. Rispondendo a chi gli chiedeva perchè si fosse presentato all'udienza, Fusi ha risposto…

LA LUNA DI SATURNO COME PACMAN

Immagine
Foto Nasa mostra il satellite simile al videogioco anni '80, frutto della mappa delle sue temperature..
Somiglia alla creatura affamata di uno dei più famosi viedeogiochi degli anni '80, 'Pac-Man', la luna Mimas di Saturno nella mappa delle sue temperature di superficie diffusa oggi dalla Nasa. Il lavoro, ottenuto grazie ai dati inviati dalla sonda Cassini, la missione nata dalla collaborazione fra Nasa, Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Agenzia Spaziale Italiana (Asi), rivela molte sorprese inclusa una inaspettata regione calda. Le temperature di Mimas sono infatti molto più anomale rispetto a quanto immaginato. Cassini ha sorvolato questa luna ghiacciata di Saturno il 13 febbraio scorso e si è concentrata soprattutto sull'emisfero nord, dove vi è un enorme cratere chiamato Herschel Crater, chefa somigliare Mimas anche alla Morte Nera di 'Guerre stellari',la stazione da battaglia spaziale a forma sferica che aveva una sorta di cratere nell'emisfero nord,…

IL BOSS CON TONINO – LA VEDOVA CON SILVIO

Immagine
Il settimanale "Panorama" nel numero in edicola ha documentato una cena dell'agosto 2002 tra Antonio Di Pietro e Iliya Pavlov, "boss bulgaro assassinato a Sofia". "L'espresso" ha ricostruito un'altra storia: i rapporti recenti tra la vedova del boss Pavlov e Silvio Berlusconi. Il premier ha incontrato la vedova, ricchissima e affascinante ex attrice, a Roma nel giugno 2008. E la stampa bulgara ha descritta la procace Darina come "fiamma di Silvio Berlusconi"…
Dicono di lei che ormai si fa vedere raramente a Sofia, la città che le ha dato fama e ricchezza. Darina Pavlova, ex fotomodella, ex attrice, ex moglie del rampante finanziere Iliya Pavlov, ucciso da un sicario (un solo colpo al cuore) nel marzo 2003, da anni vive negli Usa, non lontano da Washington. E quando fa rotta sull'Europa preferisce l'Italia alla Bulgaria. Shopping a Roma e Milano, vacanze in Sardegna, tra lussi e mondanità varie. Insomma, la bella vita di una b…

BERSANI – VOTO A GRILLO E’ UN CUPIO DISSOLVI

Immagine
Bersani: «Al Nord, e soprattutto in Piemonte hanno tolto voti un po' a noi, un po' a Di Pietro»…
Il voto a Beppe Grillo? Segno di un cupio dissolvi del centrosinistra. Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, in una chiacchierata informale alla Camera con i cronisti, commenta il voto andato alla lista di Beppe Grillo. «Al Nord, e soprattutto in Piemonte - spiega il leader democratico - hanno tolto voti un po' a noi, un po' a Di Pietro. Non a caso in Toscana, dove Grillo non c'era, Di Pietro è andato molto bene». E ai giornalisti che gli chiedono se abbia senso favorire il centrodestra per impedire la costruzione della Tav, rischiando nel contempo anche la costruzione di una centrale nucleare, Bersani risponde: «Che devo dire? È un cupio dissolvi».
LEGA - «Il voto alla Lega è un voto contro Berlusconi» ha detto ancora Bersani. Al Nord, gli elettori del centrodestra «hanno un bello sfogatoio - dice il leader democratico - credono di votare contro Berlusconi e votano Bo…

ABBANDONO DELLA CINA – DOPO GOOGLE ALTRI DUE COLOSSI

Immagine
Escono dal territorio cinese Network Solutions e GoDaddy, aziende di registrazione di domini..
Bye bye Cina: l’addio questa volta è di Network Solutions e GoDaddy, colossi a stelle e strisce nella registrazione dei domini, meno popolari di Google, ma non per questo poco significativi. Le due aziende di web hosting americane cesseranno di registrare domini in territorio cinese, dopo che le autorità di Pechino hanno espressamente chiesto loro informazioni molto personali e foto dei loro clienti.
SCALPORE - La notizia fa meno scalpore dell’addio di Mountain View, ma fa riflettere e già ci si chiede se per caso un nuovo vento di libertà stia soffiando sul mondo, rendendo il mondo del business finalmente meno tollerante verso la censura. Il Great Firewall (come viene chiamato il controllo del regime) suscita sempre più reazioni e le aziende non stanno più a guardare. Che sia l’insofferenza al clima liberticida o una manovra di marketing al traino di Big G, poco importa. Le due aziende ameri…

L’ESERCITO “LUMBARD” ALLE PORTE DI ROMA

Immagine
E Zaia, «ex cameriere, muratore e uomo delle pulizie», diventa il nuovo doge..
Tempi duri, per i tori. Dicono le cronache che ogni volta che vince una sfida Luca Zaia festeggia passando dei tori allo spiedo. Non passerotti: tori. Due tori da presidente della provincia di Treviso, tre tori da vicepresidente regionale, sette tori da ministro. Per adesso, stando alle agenzie, gli amici leghisti avrebbero preparato oltre un quintale di sopressa, pancetta e salame più mezzo quintale di braciole. Ma il momento dello spiedo arriverà.
E allo spiedo, prima o poi, rischia di finirci Berlusconi. Certo, non subito. In un momento come questo, dopo un trionfo impensabile solo pochi mesi fa, Bossi non ha interesse a forzare i tempi. Ha detto mille volte che «la Lega è leale». Ha dato disposizioni ferree ai suoi perché facessero una campagna elettorale senza strilli. Da forza tranquilla. Così da allagare, sempre più, i bacini che una volta erano della Dc. Tornato al governo nel 2001 disse che lui avev…

BOSSI – FEDERALISMO [SUBITO]

Immagine
«Il Pdl ha tenuto di fronte a una Lega scatenata, mentre la sinistra non ha tenuto, è andata ko». Umberto Bossi riconosce agli alleati del Pdl di essere stati l'unica forza politica a resistere allo "tsunami" leghista che si è abbattuto sul Nord Italia. Un successo, quello della Lega, e una tenuta, quella del partito di Silvio Berlusconi, che, secondo Bossi, non avranno ripercussioni sul governo e non provocheranno problemi e tensioni all'interno della maggioranza. Al contrario, ne rafforzeranno la vocazione riformatrice. Avanti tutta con il federalismo, dunque, su cui la Lega non appare a questo punto più disposta a fare concessioni.
Oltre alla vittoria "a valanga" (oltre 60%) del ministro leghista Luca Zaia in Veneto, l'unica regione in cui il Carroccio ha sorpassato il Pdl con circa il 35% contro 25% degli alleati, la Lega sembra aver conquistato anche il Piemonte, dopo un lunghissimo testa a testa tra Roberto Cota e il governatore uscente del centro-…

AMNSTY INTERNATIONAL CONTRO PECHINO [CONDANNATI A MORTE]

Immagine
Oltre alla Cina, che non fornisce dati, le nazioni con più condanne sono Iran (388), Iraq (120), Arabia Saudita (69) e Usa (52). Il segretario Cordone: "Come in passato con schiavitù e apartheid, il mondo sta respingendo questo affronto all'umanità"..
Nel 2009 sono state messe a morte almeno 714 persone in 18 Paesi e condannate a morte almeno 2.001 persone in 56 stati. Questi dati non tengono conto delle migliaia di esecuzioni probabilmente avvenute in Cina, Paese dove le informazioni sulla pena capitale rimangono un segreto di Stato. Sono le cifre contenute nel Rapporto sulla pena di morte 2009 pubblicato da Amnesty International. Ed è proprio per sfidare la mancanza di trasparenza da parte di Pechino che Amnesty ha deciso di non rendere pubblici gli scarsi dati in suo possesso: ''Le stime basate sulle informazioni disponibili - riferisce l'organizzazione per i diritti umani - forniscono infatti un quadro fortemente sottodimensionato dell'effettivo numero…

REGIONALI - DISPERAZIONE DI PIETRO

Immagine
Gli si legge sul viso quanta disperazione ha provato Di Pietro alla notizia del KO del centrosinistra. Era scontato poiché il premier non ha mai dato cenno di rassegnata sconfitta. Bisogna incassare il colpo e considerare che l’IDV, l’UDC e il PD hanno solo messo in piedi propaganda politica e attacchi personali. Adesso Di Pietro si butta subito sulle Centrali Nucleari, proponendo un voto nazionale per la realizzazione. Basta il referendum caro Di Pietro. Se questo governo ha deciso che deve mettere in piedi questa energia del passato [obsoleta e pericolosa] lo farà con o senza il consenso del popolo. Non saranno certamente l’IDV, l’UDC e il PD a fermare il governo, ma il popolo stesso e non con un atto democratico. [redazione]