FONTI AL NUCLEARE? E SE DEBELLASSIMO MOLTE MALATTIE?

Con una parte dei fondi dedicati alle armi nucleari si potrebbero debellare molte malattie.

Con una piccola frazione delle spese sostenute per mantenere l'arsenale nucleare, le 11 nazioni che le producono (Usa, Russia, Gran Bretagna, Francia, Cina, India, Pakistan, Corea del Nord, Israele, Iran, e forse Siria) potrebbero eliminare svariate malattie infettive che costituiscono il 50% del peso globale di tutte le malattie. E' quanto sottolinea Peter Hotez, Presidente del Sabin Vaccine Institute e docente della George Washington University in un editoriale sulla rivista PLoS Neglected Tropical Diseases.

"Gli 11 stati hanno investito almeno 10mila miliardi - spiega - in produzione di armi e mantenimento mentre il costo per il controllo delle malattie dimenticate e per finanziare ricerca e sviluppo di farmaci contro queste malattie ammonta a meno di un miliardo".

Molte delle potenze nucleari sono poi gli stessi paesi dove le malattie infettive dilagano di più: in India per esempio si conta un quarto dei 120 milioni di casi mondiali di filariasi linfatica, malattia infettiva associata all'elefantiasi. Invece quasi la metà dei 60 milioni di casi di tracoma riguardano abitanti di potenze nucleari, in primis la Cina. Inoltre circa un terzo degli 800 milioni di casi di ascariasi (malattia intestinale) si verificano entro i confini di potenze nucleari, inclusa l'India (140 milioni), la Cina (86 milioni), la Corea del Nord (8 milioni), il Pakistan (7 milioni), l'Iran (5 milioni).
[fonte tiscali]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO