Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2011

Debito Usa, c'è una bozza di intesa - Spiragli per il compromesso

Immagine
Maratona di trattative alla Casa Bianca. Protagonisti Obama, il democratico Reid e il repubblicano McConnell. Il testo ufficioso si basa su tre principi.
Spiragli per il compromesso sul debito Usa. Il capo della maggioranza democratica al Senato, Harry Reid, rinvia il voto in aula sul suo piano fino alle 13 locali - le 19 in Italia - in ragione dei progressi intervenuti nella notte grazie all'"ultima trattativa" che lo ha visto impegnato con il presidente Barack Obama e Mitch McConnell, capo della minoranza repubblicana al Senato. Le indicrezioni che trapelano dagli opposti i campi parlano di una "bozza di accordo" con "i dettagli ancora da definire" e che "potrebbe subire delle modifiche" ma al momento è basata su tre principi.
Primo: l'aumento del tetto del debito sarà di 2,4 trilioni di dollari accompagnato da un taglio alla spesa pubblica leggermente maggiore accogliendo la richiesta repubblicana di applicare la regola "un dollaro…

Siria, carri armati nelle strade di Hama

Immagine
L'esercito spara sulla folla che nelle settimane scorse ha manifestato contro il regime. Almeno 24 i morti, finora.
L'esercito siriano torna a sparare sui civili. In Siria i carri armati hanno bombardato e attaccato all'alba la città di Hama, teatro nelle ultime settimane di alcune fra le più massicce manifestazioni contro il regime, provocando la morte di almeno 24 civili. Le fonti dicono che i tank dell'esercito hanno investito la città e i suoi dintorni con una pioggia di granate, a un ritmo di almeno quattro al minuto. Acqua ed elettricità verso i principali quartieri di Hama sono stati tagliati: una tattica abitualmente usata dai militari nelle operazioni di repressione.
FONTI MEDICHE - Un medico che ha preferito nascondere la propria identità ha contato almeno 19 cadaveri e altre decine di persone ferite nell'ospedale Badr, mentre nell'ospedale Al-Horani vi sarebbero almeno tre corpi e altri due all'Hikmeh. Il numero delle vittime potrebbe salire ancor…

Carne in vitro: tu la mangeresti?

Immagine
Uno scienziato olandese crea bistecche in laboratorio moltiplicando le staminali. Obiettivo: ridurre il disastroso impatto ecologico degli allevamenti intensivi di bovini. Ma le resistenze non mancano.
Bovini e suini, si sa, sono pessimi trasformatori di proteine: in vita ne consumano molte più di quante poi ne offrano sotto forma di carne. Infatti fra le più serie argomentazioni dei vegetariani c'è il desiderio di ridurre gli allevamenti e il loro consumo di terreni fertili.
La questione era già al centro di un saggio di Jeremy Rifkin del '93 ("Ecocidio") ma il problema rischia di esplodere di qui al 2050, quando (previsioni Oms) la richiesta di carne nel mondo raddoppierà rispetto a oggi, sia per la crescita dei giganti asiatici sia per il mutamento dei loro consumi alimentari (meno riso e più bistecche).
Eppure "un vegetariano con il Suv è più amico dell'ambiente di un carnivoro in bicicletta", come dice Mark Post, il docente di medicina all'univer…

Lega: ministeri trasferibili per legge - Bossi: via il ticket, aumenti il tabacco

Immagine
Al consiglio federale della Lega citate norme che sottolineano come Roma sia sede del governo "ma non si parla dei ministeri". Il ministro per la Semplificazione normativa parla al quotidiano 'la Padania' degli "effetti benefici". Ma il sindaco di Roma Gianni Alemanno ribatte: "Questa idiozia non passerà".
La Lega replica a Napolitano. E insiste sui ministeri al Nord. Se ne è parlato nel Consiglio federale del Carroccio che si è tenuto in serata a Milano. E si è detto che il loro trasferimento è già, di fatto, "previsto per legge". A questo proposito, raccontano diversi partecipanti alla riunione, sono stati citati l'articolo 2, comma 4, del decreto Ministeriale del 29 ottobre 2001 e il Regio decreto numero 33 del 1871. In queste norme, "è stato sottolineato nel corso della riunione, si stabilirebbe che Roma è sede del governo, ma non si parla dei ministeri". Poi in serata, si è aggiunta anche l'ironia del capo della Leg…

A cosa serve il processo lungo

Immagine
Il Senato ha approvato la norma che consente alla difesa di portare in aula un numero illimitato di testimoni. Obiettivo: far scattare la prescrizione per B. Ma gli effetti andranno molto oltre. Dieci domande e dieci risposte per capire l'ultimo fronte del Cavaliere.
Con 160 voti a favore, 139 voti contrari e nessun astenuto, il Senato ha approvato venerdì mattina la fiducia posta dal governo sul cosiddetto "processo lungo". Dopo l'estate il provvedimento passerà all'esame della Camera. Di che cosa si tratta? Ecco dieci domande e dieci risposte per capire che cosa c'è in gioco.
Come e quando è nato il 'processo lungo'? Il testo del 'processo lungo' è stato concepito come emendamento al disegno di legge 2567 della senatrice della Lega Nord Carolina Lussana sulla 'Inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell'ergastolo'. L'emendamento è stato presentato dal capogruppo del Pdl in commissione Giustizia de…

GLI ILLUMINATI RIVELANO UNA PAZZA AGENDA APOCALITTICA

Immagine
Vi presentiamo la traduzione dell'articolo di Henry Makow dal titolo Illuminati Reveal Crazy Apocalyptic Agenda. L'articolo parla di un fantomatico Hidden Hand, autoproclamato membro degli Illuminati, e delle sue esternazioni e profezie sul forum di abovetopsecret. L'articolo di Makov è del 31 dicembre 2008. Alcune profezie di Hidden Hand citate in questo articolo, previste per date già trascorse, non si sono per fortuna avverate. Questo potrebbe farci pensare di avere a che fare con un fake; ma, in fondo, la questione delle date ci sembra poco indicativa, e potrebbero esserci anche stati degli slittamenti di piani. Leggerete di come Hidden Hand giustifica il male a fin di bene e le critiche condivisibili di Henry Makov.
Per noi l'idea che le stragi e i genocidi favoriscano lo sviluppo umano è solo un'idea nazista completamente assurda. Ogni tiranno, come Hitler e Stalin, agisce probabilmente auto persuaso, per il "bene" dell'umanità e si crede detent…

Monte Bianco, polemica in quota

Immagine
Via i vecchi rifugi spartani: sulla vetta più alta d'Italia stanno costruendo strutture deluxe panoramiche, da raggiungere comodamente con le nuove funivie. I puristi insorgono, ma la trasformazione è già iniziata.
Funivie che ruotano su se stesse, bivacchi che sembrano gigantesche camere iperbariche, rifugi simili ad astronavi con i comfort dei cinque stelle: ma che sta accadendo sul Monte Bianco, sino a qualche tempo fa la culla del conservatorismo alpinistico? Il fatto è che Cai (Club alpino italiano) e Regione Valle d'Aosta vogliono trasformare il Bianco in una sorta di laboratorio all'aperto della montagna del futuro: non più regno della fatica per pochi, ma comodo e alla portata di tutti. I puristi sono inviperiti, ma la trasformazione è già iniziata: il rifugio Gonella rifatto ex novo è stato inaugurato, il vecchio bivacco Gervasutti sparirà a fine estate e sono aperti i cantieri della nuova funivia che da Courmayeur sale a Punta Helbronner.
"Ma chi l'ha dett…

La Corte Ue respinge il ricorso Mediaset: "Restituisca gli aiuti di Stato per i decoder"

Immagine
La Corte di giustizia dell'Unione Europea ha confermato in una sentenza emessa oggi che i contributi concessi dal governo italiano per l'acquisto dei decoder digitali terrestri nel 2004 e 2005 costituiscono aiuti di Stato incompatibili con il mercato comune. Secondo quanto stabilito dai giudici di Lussemburgo, le emittenti radiotelevisive che hanno beneficiato indirettamente degli aiuti di Stato sono pertanto tenute a rimborsare le somme corrispondenti ai vantaggi in tal modo ottenuti.
Con la legge finanziaria del 2004, ricorda una nota della Corte, l’Italia aveva concesso un contributo pubblico di 150 euro ad ogni utente del servizio di radiodiffusione che acquistasse o noleggiasse un apparecchio per la ricezione, in chiaro, dei segnali televisivi digitali terrestri. Il limite di spesa del contributo era stato fissato a 110 milioni. La legge finanziaria del 2005 aveva rinnovato questo provvedimento nello stesso limite di spesa, ma riducendo il contributo per ogni singolo dec…

Ok agli incentivi per i veicoli elettrici: 5 mila euro di bonus per l'acquisto

Immagine
Sovvenzioni anche per il rinnovo del parco auto degli enti locali, prelievo di 1,5 centesimi sulle bottiglie di plastica.
Le commissioni riunite Trasporti e Attività produttive della Camera, grazie a un accordo tra maggioranza e opposizione, hanno dato il via libera al testo unificato della proposta di legge per gli incentivi all'acquisto di veicoli elettrici. «In autunno la legge vedrà la luce alla Camera», affermano in una nota congiunta Deborah Bergamini, relatrice del testo unificato, Mario Valducci, presidente della commissione Trasporti, Sandro Biasotti, capogruppo Pdl della commissione, e Vincenzo Garofalo, membro della commissione Trasporti.
BONUS - Il testo istituisce un fondo nazionale di incentivazione per lo sviluppo della mobilità elettrica, con una dotazione annua di 60 milioni per il periodo 2011-2015, che prevede l'erogazione di un bonus di 5 mila euro per l'acquisto di un veicolo elettrico, oltre a sovvenzioni per il ricambio del parco circolante degli enti…

Gli italiani e la tecnologia, rapporto difficile e contrastato

Immagine
Il 37,7% non la ama o la disprezza. I più tecnofobi sono i 25-34enni meridionali di provincia con bassa scolarità.
Il 37,7% degli italiani non ama o addirittura disprezza tutto ciò che è tecnologico, inoltre il 32,7% la accetta ma senza entusiasmo. Sono i risultati dell'indagine Qual è il rapporto degli italiani con la tecnologia?, realizzata da AstraRicerche per l'Osservatorio Yakul. Solo il 29,5% dei connazionali si dice entusiasta della tecnologia, e più di uno su dieci può essere definito «dipendente dalla tecnologia».
RISULTATI - Dal sondaggio, condotto tramite 1.113 interviste online rivolte a soggetti tra i 18 e i 64 anni, emerge che gli «ostili» alla tecnologia sono per lo più residenti al sud, al di fuori delle città medio-grandi e grandi, e hanno la licenza media o elementare. Dalle risposte si evidenziano però anche alcune particolarità inaspettate: la «tecnofobia» è maggiormente presente tra i 25-34enni mentre, all'opposto, i «tecnofili» più convinti si trovano …

Ministeri al Nord, scontro Colle-Lega - Berlusconi: ascoltare il Quirinale

Immagine
Le sedi staccate dei ministeri inaugurate a Monza lo scorso weekend non si toccano. Lo ha detto ribadito in mattinata leader della Lega Nord, Umberto Bossi, che ha voluto rispondere indirettamente anche al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che nei giorni scorsi aveva espresso preoccupazione per un atto considerato non in linea con la Costituzione e con altre leggi dello Stato. Proprio oggi sono usciti i contenuti della lettera che Napolitano aveva inviato al premier esternandogli i propri dubbi in materia. E proprio Silvio Berlusconi in Consiglio dei ministri ha rivoltoun «pressante invito» all'intera squadra di governo «a tenere in debito conto le osservazioni formulate dal Presidente della Repubblica sulle recenti istituzioni di sedi periferiche di strutture ministeriali ed ha quindi chiesto a tutti i Ministri di tenere comportamenti conseguenti».
CONFLITTO CON LA COSTITUZIONE - Napolitano, in particolare, ha sollevato dubbi sulla costituzionalità di un provvedime…

Sicilia, niente tagli alla casta

Immagine
Nella regione in cui assessori e consiglieri hanno gli stipendi più alti d'Italia, la giunta ha bocciato le "limature" chieste dal governatore: nessun privilegio può essere toccato, hanno deciso all'unanimità i capigruppo Pd, Mpa, Udc e Fli.
Una seduta dell'ArsIl consiglio regionale siciliano è da sempre il più caro d'Italia: 160 milioni l'anno, più del doppio - ad esempio - di quello lombardo o di quello campano. I "deputati" regionali (si chiamano così, in quanto la Sicilia è a statuto speciale) portano a casa mediamente più di quelli di Montecitorio, cioè attorno ai 15 mila euro netti al mese. La regione ha il record nazionale di consulenze, auto blu, e prebende varie.
Ma la maggioranza che governa la Sicilia (frutto di un accordo tra Raffaele Lombardo, eletto con la destra, l'Udc, i finiani e il Pd) ha appena bocciato la «manovra correttiva» che avrebbe dovuto tagliare (seppur in minima parte) gli stipendi degli assessori, ridurre alcuni …

Palma, chi è il nuovo guardasigilli

Immagine
Ex giudice a Roma, divenne grande amico di Previti e tentò di salvarlo dal carcere con una leggina ad personam. A Palazzo Madama difese gli stipendi dei senatori. Ha scritto un romanzo surreale su un uomo che parla con un gatto.
Nell'estate di quattro anni fa, quando stava scontando la sua pena tra gli arresti domiciliari e i servizi sociali, Cesare Previti riceveva a casa sua pochi fedelissimi. Tra questi – insieme a Elio Vito, Iole Santelli e Guido Viceconte - spiccava l'ex giudice Francesco Nitto Palma, che era stato pm in quella procura di Roma nota come 'porto delle nebbie' e dove Previti, appunto, coltivava molte utili amicizie.
Ma quando andava a cena nell'attico di piazza Farnese, Palma aveva già da tempo dismesso la toga: entrato in Forza Italia alla sua fondazione, nel 1994 era subito diventato vicecapo di gabinetto e direttore dell'ufficio Relazioni internazionali del ministero di Grazia e giustizia con Alfredo Biondi, al tempo del tentato 'decret…

L'Oms lancia l'allarme epatite

Immagine
Cinque tipi di virus responsabili di milioni di malattie e morti in tutto il mondo. Come diagnosticarli e le cure.
Più di 170 milioni di persone nel mondo convivono con il virus dell’epatite C cronica e sono a rischio di cirrosi o cancro al fegato, mentre oltre 350mila ogni anno muoiono per malattie causate da questo virus, contro il quale non esiste un vaccino. Per affrontare questo problema e aumentare l’informazione, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha deciso di organizzare per la prima volta la Giornata mondiale dell’epatite che si celebra il prossimo 28 luglio. Secondo i dati dell’Oms, nel mondo si registrano 1,4 milioni di casi di epatite A l’anno e oltre 350 milioni di persone vivono con il virus dell’epatite B, mentre si stima che oltre sei milioni di individui si infettino ogni anno con il virus B o C. Un’epidemia contro la quale servono maggiori misure di prevenzione e di screening, oltre all’ampliamento della copertura del vaccino contro l’epatite B. L’Italia, pu…

Social buying, il vero affare è dei gestori

Immagine
In Italia oltre sette milioni di persone ogni mattina ricevono via mail offerte vantaggiose: cene, trattamenti di bellezza, viaggi, abbonamenti in palestra. È il fenomeno del "social buying" — che ha il suo rappresentante più conosciuto in Groupon — che raccoglie in una sorta di social network commerciale una serie di proposte a basso costo da ristoratori, gestori e liberi professionisti: se un numero sufficiente di consumatori acquista il pacchetto offerto allora la vendita va a buon fine. Il risparmio è notevole, fino al 90%, i campi di applicazione i più vari, da quello medico agli sport estremi.
Ma com'è possibile ottenere sconti così notevoli? Poiché sappiamo che nessuno regala niente, cerchiamo di capire come funziona il sistema. A dare qualche consiglio ci ha pensato Help consumatori, dopo un confronto con utenti ed esercenti. Innanzitutto non sempre l'offerta va a buon fine: in alcuni casi basta semplicemente acquistare con carta di credito, altre volte si dev…

L’euro può davvero saltare?

Immagine
"Nessuno deve farsi illusioni..la situazione nell'Eurozona è molto seria e un fallimento nella gestione dei debiti sovrani avrà sicuramente ripercussioni a livello globale". Di frasi apocalittiche su quello che sta succedendo nelle ultime settimane non si contano ormai più, ma la cosa diventa più rilevante quando a pronunciarle è il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, che in questo modo si è allineato ai timori espressi dal Fondo monetario internazionale. Cosa può succedere a questo punto? L'euro può saltare davvero e, comunque, come comportarsi con i propri risparmi per limitare i pericoli? Proviamo a capirlo analizzando i dati più recenti e le prossime scadenze.
La posizione della Commissione Ue La posizione assunta da Barroso, che ha immediatamente provocato una reazione negativa dei mercati, è stato soprattutto un richiamo al senso di responsabilità dei governanti europei affinché smettano con la scaricabarile e si facciano carico della crisi…