Allarme dagli esperti: la Terra ha la 'febbre'

La Terra ha la febbre: ce lo conferma un comunicato del Goddard Institute for Space Studies (GISS) della NASA, che monitora di continuo le temperature superficiali del nostro pianeta.

Secondo gli esperti americani il 2011 è stato il nono anno più caldo dal 1880, cioè da quando si è iniziato ad effettuare questo tipo di misure in maniera sistematica: rispetto al secolo scorso la temperatura media del pianeta si è innalzata di 0,51°C.

Ciò che preoccupa maggiormente gli scienziati è che i 10 anni più caldi si sono verificati a partire dal 2000.
Questi dati non farebbero altro che confermare che l'incremento delle temperature globali è sostenuto dall'aumento in atmosfera dei gas serra, in particolare dall'anidride carbonica prodotta dalla combustione dei carburanti fossili.

E in effetti nel 1880 il livello di CO2 nell'atmosfera era di 285 parti per milione. Nel 1960 si passò a 315 parti per milione, sino alle 390 parti per milione attuali.

Le analisi delle temperature globali sono effettuate dal GISS sulla base dei dati raccolti da oltre 1.000 stazioni meteorologiche sparse in tutto il mondo, osservazioni satellitari delle temperature superficiali degli oceani e misure effettuate da stazioni di ricerca in Antartide.

Ma cosa dobbiamo aspettarci per il futuro prossimo? Secondo gli addetti ai lavori la situazione non potrà che peggiorare. Nel giro di 2 o 3 anni ci sarà quasi sicuramente un aumento delle temperature favorito dall'atteso incremento dell'attività solare e dal prossimo El Niño che farà salire le temperature dell'oceano Pacifico tropicale.

Per quanto sia sempre pericoloso fare previsioni sul comportamento di El Niño, sarà molto probabile che nei prossimi 3 anni un nuovo record verrà battuto; non sarà necessario, infatti, che El Niño sia molto intenso per spingere le temperature oltre i livelli del 2010.
[fonte yahoo]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO