Ghiaccio ai poli del caldo Mercurio

Il cuore del pianeta è avvolto da una sorta di guscio di solfuro di ferro: una condizione unica nel nostro sistema solare.

Ghiaccio d’acqua ai poli del caldissimo Mercurio. La sonda Messenger dalla Nasa in orbita attorno al pianeta più vicino al Sole ha avvalorato l’ipotesi avanzata negli anni Novanta quando con il grande radiotelescopio di Arecibo si era scandagliata la superficie di Mercurio. Nei crateri polari dove le ombre sono perenni una riflessione particolare aveva spinto gli scienziati a immaginare il ghiaccio, analogamente a quanto accade in alcuni crateri della Luna. Ora Messenger scrutando da vicino la superficie che raggiunge anche i 425 gradi centigradi ha raccolto prove a favore pubblicate dalla rivista americana Science. «Per conservarsi – spiega Maria Zuber del Mit coinvolta nelle indagini – il ghiaccio deve essere coperto da un sottile strato di materiali spesso una decina di centimetri e che lo mantengono stabile».

LA SCOPERTA - La sonda ha inoltre scoperto che il cuore del pianeta è avvolto da una sorta di guscio di solfuro di ferro; una condizione unica nel nostro sistema solare. Al fine di approfondire il risultato la Nasa ha deciso di prolungare la missione di Messenger lanciata da Cape Canaveral nel 2004, e dall’anno scorso in orbita attorno a Mercurio, fino al 2013. E’ la seconda sonda in visita al caldo pianeta. La prima era stata Mariner-10 sempre della Nasa, e spedita lassù nel 1973, la quale raccolse grandi risultati grazie all’italiano Giuseppe Colombo. Colombo era un meccanico celeste dell’Università di Padova che collaborava con il Jet Propulsion Laboratory della NASA nello studio delle traiettorie interplanetarie. Egli suggerì una particolare orbita grazie alla quale la sonda passò tre volte nelle vicinanze del pianeta invece di una sola volta. Così triplicò il bottino scientifico e il New York Times dedicò un articolo in prima pagina a Colombo. Ora l’Agenzia spaziale europea ESA ha battezzato “BepiColombo” una sonda che sta costruendo e che sarà la prossima visitatrice di Mercurio.
[fonte c.d.s.]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO