La riunione dei "massoni"

A fine marzo il Palacongressi di Rimini ospiterà un convegno di tre giorni della Grande Oriente d'Italia (G.O.I.), la più numerosa comunione massonica del paese. Fondato nel 1805 a Milano, il GOI conta a oggi più di 21.000 iscritti e nel prossimo incontro ufficiale affronterà il delicato argomento dei valori dell'uomo in questo momento storico, che è quello della recessione. Dal programma ufficiale si evince lo scopo dell'assise: "Un confronto aperto con la società, lanciando un messaggio di unità nazionale e di nuovo impegno civile". L'incontro annuale dei massoni di "Palazzo Giustiniani", che fine a qualche anno si svolgeva a Roma, prende il nome di "Grande Loggia" e vi prendono parte migliaia di massoni provenienti da tutta Italia, oltre a delegazioni delle principali obbedienze massoniche del mondo.

Ma cos'è esattamente una congregazione massonica? Per chi non avesse dimestichezza con l'argomento, il termine "massoneria" potrebbe evocare finalità poco limpide, soprattutto a fronte delle implicazioni con la P2 e altre associazioni segrete nate all'interno della stessa Grande Oriente. Dalla costituzione del GOI si scopre invece che l'associazione non ha nulla di illegale o illecito, anzi : "Il Grande Oriente d'Italia — Palazzo Giustiniani, è storicamente la prima comunione massonica italiana, dotata di regolarità d'origine, essendo stata fondata nel 1805 da un corpo massonico debitamente riconosciuto; essa è indipendente e sovrana; presta la dovuta obbedienza ed osserva scrupolosamente la Carta Costituzionale dello stato democratico italiano e le leggi che ad essa si ispirino. Si raccoglie sotto il simbolo iniziatico del G.A.D.U. È costituito da tutte le logge regolarmente fondate alla sua obbedienza ed è retto da una giunta presieduta dal Gran maestro, con sede in Roma".

Ecco in cosa consiste l'attività del GOI: "Fatti propri gli antichi doveri, persegue la ricerca della verità ed il perfezionamento dell'uomo e dell'umana famiglia, opera per estendere a tutti gli uomini i legami d'amore che uniscono i Fratelli, propugna la tolleranza, il rispetto di sé e degli altri, la libertà di coscienza e di pensiero ... Non tratta questioni di politica e di religione….. inizia solamente uomini che siano liberi e di buoni costumi, senza distinzione di razza, cittadinanza, censo, opinioni politiche o religiose…. si ispira al trinomio: Libertà — uguaglianza — fratellanza".

Per lo Stato la "Grande loggia" ha lo status di associazione non riconosciuta, lo stesso dei partiti e di tante altre associazioni, mentre è riconosciuta ufficialmente dalla maggior parte delle logge massoniche internazionali. Il Gran maestro in carica è l'avvocato Gustavo Raffi, al terzo mandato, ma l'identità della maggior parte degli affiliati rimane riservata. Come si diventa affiliati? Essendo una congregazione elitaria, l'ingresso al GOI avviene esclusivamente tramite conoscenze e solo dopo una serie di riti. Quali siano esattamente non è dato sapere ai "profani" (così vengono chiamati i non appartenenti alla comune). Sarà solo questione di privacy?
[fonte yahoo]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO