NO MAFIA – NO EQUITALIA

Inutile ripetersi su quest’agenzia “legale, di cravattai”  dello stato “o ex stato” Italiano.

In questo post vogliamo solo ricordare che gli avvisi di pagamento non sono tali poiché l’unica certezza è la seguente:

Nal caso non adempiamo il pagamento: (per qualsiasi motivo)

L’Agente della riscossione può acquisire, anche con richieste a terzi, notizie sul reddito e sul patrimonio dei singoli contribuenti e può procedere, secondo le disposizioni di legge, mediante:

- Fermo amministrativo di beni mobili registrati (veicoli, natanti, aeromobili)
- Iscrizione d’ipoteca sugli immobili
- Esecuzione forzata di beni immobili, mobili e crediti (ad esempio stipendio, emolumenti vari, parcelle, fatture, titoli, somme disponibili sui conti correnti e depositi).

Il paradosso

  • Terzi possono divulgare notizie riservate del cittadino?
  • Sovrastare la privacy e la costituzione Italiana?
  • Iscrivere beni a ipoteca?
  • Bloccare conti correnti e somme accantonate di un cittadino?
La risposta è breve

Violazione di ogni principio costituzionale e legale, con (idiota) giustificazione dell’impotenza di uno stato ad altre vie per la riscossione.

Equitalia è una S.p.A ed ha i suoi profitti operando come un corpo di polizia con super poteri.

Non ci meravigliamo poi se il popolo vuole eliminarlo in ogno modo. Legale o illegale (come opera Equitalia). Equitalia non è lo stato e lo stato non difende i cittadini.

Molti comuni in Italia hanno (anche in questo momento) dato mandato alla riscossione altri uffici, democratici e civili.

Se ti trovi nella posizione di poter decidere, scegli quella costituzionale e non derivata da ordinamenti filo politici.
[fonte redazione r.l.i.]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO