Progetto Montauk

La denominazione Progetto Montauk (dall'inglese Montauk Project) sarebbe riferita ad una presunta serie di esperimenti governativi segreti degli Stati Uniti, che si svolgerebbe nella base di Camp Hero oppure nella Montauk Air Force Station nella località di Montauk, sull'isola di Long Island, con lo scopo di sviluppare procedure di guerra psicologica.

Alcune persone, studiose dell'ambito del paranormale, ed entusiasti della pseudoscienza, sostengono da decenni, senza alcuna prova, che si svolgano ricerche di fisica applicata all'utilizzo militare "al limite", tra queste il viaggio nel tempo, il viaggio nell'iperspazio, l'invisibilità alla luce visibile, al radar e agli infrarossi. A causa della scarsa evidenza a supporto verificabile del secondo gruppo di ipotesi, i critici argomentano che il progetto Montauk sia una teoria della cospirazione o più semplicemente una leggenda urbana o una baggianata.

Non più utilizzata come base militare, la Montauk Air Force Station è stata aperta al pubblico per molti anni. Comunque, l'accesso pubblico al vecchio edificio militare è proibito.

Non si sa con certezza quando sia stata la prima citazione di "Montauk Project", ma alcuni elementi della storia circolavano già sin dai primi anni ottanta.

Non esiste una versione definitiva delle storie e rumori riguardanti il "Montauk Project", ma alcuni resoconti lo descrivono come un'estensione o continuazione del leggendario "Philadelphia Experiment".

Le storie al riguardo riferiscono che un esperimento della marina condotto nel 1943, il famigerato "Philadelphia Experiment" (a quei tempi sicuramente si sperimentavano e utilizzavano tecniche per demagnetizzare le navi in acciaio, in modo di renderle invulnerabili alle mine e siluri a spoletta magnetica, ma l'invisibilità ottica non viene mai menzionata) che nei racconti (mai supportati da dati certi) cercavano di rendere il cacciatorpediniere scorta "USS Eldridge" otticamente invisible. In questi racconti, mai dimostrati, si afferma che l'esperimento diede risultati disastrosi, dovuti ad una ipotetica distorsione dello spazio-tempo. Anche se la storia circolava già negli anni cinquanta, gli scettici hanno vita facile quando fanno notare che nessuna delle affermazioni riguardanti il Philadelphia Experiment sia mai stata verificata, e che la storia si basava inizialmente sulla testimonianza del marinaio Carl Allen, dichiarato mentalmente "instabile".

Secondo i sostenitori dell'esistenza del Montauk Project, i ricercatori sopravvissuti al Philadelphia Experiment si riunirono di nuovo nel 1952-53. I ricercatori volevano riprendere i loro vecchi lavori riguardanti la manipolaziene dello "scudo elettromagnetico" che sarebbe stato usato per rendere lo USS Eldridge otticamente invisible, e poter continuare a investigare le possibili applicazioni militari della distorsione del campo magnetico anche come dispositivo per la guerra psicologica.

Nel luglio del 2008, il corpo di un animale non identificato venne scoperto sul bagnasciuga della spiaggia Montauk beach. Persone non identificate hanno immesso in internet fotografie del cosiddetto "Mostro di Montauk", inducendo così i media nazionale a fornire una serie di ipotesi speculative sulla natura del misterioso essere. Alcune fonti l'hanno considerata come la carcassa parzialmente mangiucchiata, edematosa e in decomposizione di un cane o di un procione, ma in realtà l'animale non è stato ancora identificato con sicurezza.

Molti libri sono stati pubblicati attorno a questo argomento, in particolare la serie riguardante il Progetto Montauk. Esisterebbe una considerevole sovrapposizione con il presunto Philadelphia Experiment, e si consiglia di consultare quella voce per avere ulteriori informazioni.
[fonte wikipedia]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO