"Troppe tasse e troppa evasione" La Corte dei Conti lancia l'allarme

L'Italia rischia di finire in un circolo vizioso, in cui il rigore impedisce di raggiungere gli obiettivi, strozzando la crescita. Lo dice l'organismo contabile nel suo rapporto sulla finanza pubblica 2012, che sarà presentato oggi e che Repubblica in edicola anticipa. "Si completi il passaggio da una tassazione sui redditi a una sui consumi".

Bisogna disinnescare il rischio di un "circolo vizioso": più rigore per rispettare gli obiettivi (come il pareggio del bilancio), meno consumi e meno investimenti, ulteriore rallentamento dell'economia, e sempre più difficoltà a raggiungere gli obiettivi. L'allarme arriva dalla Corte dei Conti, che oggi presenterà in Parlamento il "Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica 2012". Un documento che Repubblica oggi anticipa.

Troppe tasse quindi, e troppa evasione: tra Iva e Irap, l'Italia brucia 46 miliardi, una cifra che servirebbe per poter finalmente dar vita a quello spostamento di tassazione dai redditi ai consumi. Un processo auspicato dal governo Monti, ma portato a termine sono in un senso: l'aumento della pressione fiscale sui consumi (Iva e Imu) senza un contemporaneo alleggerimento dell'Irpef.

Una dinamica che secondo la Corte va interrotta, bloccando il rischio che l'Italia si "avviti" in questa spirale.
[fonte rep.ca]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO