Draghi: «La Bce pronta a qualunque cosa per salvare l'euro. E questo basterà»

Il presidente della Banca centrale sulla moneta unica: «Non è possibile che un Paese esca dall'Eurozona».

«All'interno del proprio mandato, la Bce è pronta a fare qualunque cosa per preservare l'euro, e credetemi, questo basterà». Interviene con forza il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi, nel corso della Global Investment Conference, organizzata dal governo britannico a Londra. «Non è possibile immaginare la possibilità che un Paese esca dall'Eurozona» aggiunge inoltre. E sulle sue parole, sia lo spread Btp-Bund sia quello Bonos-Bund, iniziano immediatamente a ridursi.

La soluzione del problema degli spread, e quindi di rendimenti troppo elevati sul debito sovrano di alcuni Paesi dell'Eurozona, precisa Draghi, «rientra nel mandato della Bce, nella misura in cui il livello di questi premi di rischio impedisce la giusta trasmissione delle decisioni di politica monetaria» prese dalla Banca centrale.

«PIÙ UNIONE» - L'Eurozona «ha bisogno di più unione» incita inoltre Draghi. Che, in linea con le indicazioni dell'ultimo summit a Bruxelles sull'esigenza di un'unione bancaria, finanziaria e fiscale, ha sostenuto che «si arriverà alla condivisione della sovranità nazionale Ue». I Paesi dell'area dell'euro «hanno fatto grandi progressi» aggiunge inoltre Draghi e l'Eurozona «ha il potere per sconfiggere la speculazione sui mercati».
[fonte c.d.s.]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO