Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2012

Cesar Harada: Un'idea innovativa per ripulire le fuoriuscite di petrolio in mare

Quando il senior fellow TED Cesar Harada è venuto a conoscenza degli effetti devastanti che le fuoriuscite di petrolio della BP avevano prodotto nel Golfo del Messico nel 2010, ha lasciato il lavoro dei suoi sogni e si è trasferito a New Orleans per sviluppare un sistema più efficace per assorbire le fuoriuscite di petrolio. Ha progettato un’imbarcazione flessibile e altamente manovrabile per ripulire velocemente ampi tratti di mare. Ma anziché farlo diventare un profitto, ha deciso di rendere il progetto open source. [fonte ted-altrogiornale]

Murdock, il miliardario che sogna l'immortalità e Kannapolis, la sua personale "bio valley"

Immagine
Il centro di ricerca nel North Carolina è già costato 500 milioni di dollari. L'obiettivo è promuovere una dieta salutare a base di vegetali e sviluppare farmaci e cure naturali. Coinvolte 12 università e grandi aziende agroindustriali. Il creatore, oggi novantenne, punta ad arrivare a 125 anni in buona salute.
Il sogno è arrivare a vivere 125 anni. E se è il sogno di un ricco, forse si può realizzare. Anche se bisogna investire 500 milioni di dollari, coinvolgere 12 università e le maggiori aziende agroindustriali del pianeta. Il North Carolina Research Center di Kannapolis 1, un vecchio villaggio cotoniero a pochi chilometri da Charlotte, nel cuore sudista degli Usa, non è solo il sogno di David Murdock, il miliardario statunitense che l'ha finanziato, ma anche di qualsiasi studioso di scienze naturali e biologiche che si definisca tale. Murdock, che è originario dell'Ohio, ha scelto Kannapolis per costruire una biopoli, una sorta di bioscience valley, come la definisce C…

Per evitare carestie dieta vegetariana entro prossimi 40 anni

Immagine
Per evitare catastrofiche carestie la popolazione del pianeta potrebbe essere obbligata ad una dieta vegetariana entro i prossimi quarant'anni: è quanto risulta da uno studio dell'International Water Institute di Stoccolma.
Come spiega il sito del quotidiano britannico The Guardian, attualmente l'uomo ricava circa il 20% delle proteine da prodotti animali, percenuatle che potrebbe dover scendere al 5% per poter alimentare i due miliardi di persone in più previsti nel 2050. "Non ci sarà acqua a sufficienza per produrre cibo per nove miliardi di persone se si proseguirà con la tendenza attuale verso regimi dietetici simili a quelli dei Paesi occidentali", conclude lo studio. [fonte tmnews]

Clima. Inverni rigidi in Europa correlati con attività solare

Immagine
Gli inverni particolarmente rigidi degli ultimi anni nell'Europa Centrale potrebbero essere legati a un periodo di bassa attività solare: è quanto risulta da uno studio della Johannes Guetemberg Institute di Magonza, che sottolinea come tuttavia la temperatura media della superficie terrestre stia continuando ad aumentare. Come riporta il sito di "Science Daily", la correlazione fra basse temperature e attività solare riguarda infatti zone geograficamente limitate, come per esempio la regione del Reno, facile da studiare perché il fiume viene utilizzato da secoli nella navigazione: la registrazione dei periodi in cui ciò diveniva impossibile a causa del ghiaccio è per questo sufficientemente lontana nel tempo da poter permettere un'analisi statistica dettagliata; inoltre, il fiume è sufficientemente grande da far sì che a un suo periodo di glaciazione corrisponda effettivamente un inverno freddo. Tra il 1780 e il 1963 il Reno è ghiacciato in molteplici tratti quattor…

Alessandro De Angelis: analisi sull'identità di Gesù

Immagine
Gesù: svelata l’identità Nel libro la fine del cristianesimo: Gesù e gli apostoli non sono esistiti le prove, abbiamo svelato su quale personaggio fu costruito il mito dell’ultimo dio solare, in arte Gesù. Ovviamente riporto in questo articolo solamente una piccolissima parte delle nostre analisi, partendo proprio dai vangeli.
In Marco leggiamo: Non è egli [Gesù] il falegname, il figlio di Maria, fratello di Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle non sono qui tra noi? (Mc 6: 3).
Similmente, in Matteo troviamo: Non è forse questi il figlio del carpentiere? Sua madre non si chiama Maria e i suoi fratelli Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle non sono tutte fra noi? (Mt 13: 55-56).
La chiesa per difendere la verginità di Maria ci dice che il termine fratello veniva usato anche per cugino, ma ciò è palesemente falso in quanto nella versione più antica della Bibbia, redatta in lingua greca, si può vedere che è riportato esplicitamente il termine αδελφòς (adelfòs), ossi…

Ghiacciai in avanzata un pò in tutto il mondo

Immagine
E se quando osservassimo alla televisione il classico crollo di una piattaforma di ghiaccio in mare non stessimo osservando gli effetti del Riscaldamento Globale bensì il fenomeno di avanzamento dei ghiacciai?
La formazione di iceberg in Antartide, ma anche nei mari che circondano il Polo Nord, è un evento assai comune e per nulla eccezionale. Di eccezionale possono esserci, se mai, a volte, le dimensioni delle masse di ghiaccio che si staccano, dimensioni di parecchie migliaia di km^2. Quando ghiacciai terrestri scendono fino al mare, la parte finale della lingua di ghiaccio, a contatto con l’acqua marina, inizia a galleggiare, per un fenomeno detto “calving”: il ghiaccio, infatti, è più leggero dell’acqua (di questo è molto facile rendersi conto bevendo una bibita d’estate: i cubetti di ghiaccio galleggiano sulla superficie del liquido nel nostro bicchiere). Questo provoca la formazione di fratture nella massa di ghiaccio e il conseguente distacco di porzioni più o meno grandi. La fo…

MOTORI A CURVATURA: PRINCIPI TEORETICI

Immagine
Nella serie Star Trek si menziona spesso il cosiddetto Warp Drive (Motore a Curvatura) per viaggiare nello spazio. La serie televisiva poggia su dati scientifici, come osservato dal fisico Hawking nel libro 'La fisica di Star Trek'. L'Enterprise impiegherebbe un potentissimo motore capace di ripiegare lo spazio-tempo attorno a sè, il ripiegamento creerebbe una specie di "corridoio" a alta velocità il quale permetterebbe alll'Enterprise di viaggiare ad anni luce di distanza...
Da anni ormai - a partire dalle prime foto di Adamski - vengono riportati avvistamenti nei cieli di oggetti discoidali, spesso accompagnati da oggetti più grandi di forma cilindrica. In diverse occasioni, i velivoli cilindrici sembrerebbero addirittura poter ospitare quelli a disco al proprio interno. Ma perchè, viene da chiedersi, qualcuno dovrebbe mai costruire un veicolo così poco aerodinamico come uno di forma cilindrica? E perchè gli altri oggetti sono discoidali e non invece di altr…

Bada Valley e le statue monolitiche di Sulawesi

Immagine
Bada Valley, talvolta chiamato Napu Valley, si trova nel Parco Nazionale di Lore Lindu e contiene centinaia di megaliti finemente scolpiti. Risalgono almeno al 1400 aC ma possono avere anche un origine più antica.
Giganti di pietra che camminano in una delle regioni meno conosciute ma tra le più affascinanti e misteriose dell'Indoneisa: la Bada Valley e le enigmatiche statue di Sulawesi. ll parco dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO non ospita solo una grande varità faunistica ed erbacea ma dispone anche di un gran numero di misteriosi megaliti. Nessuno ricorda chi li abbia eretti, ne tanto meno da quando sono lì, c'è chi li paragona alle alcune statuemoai collocate suIl'isola di Pasqua, chi invece ai megaliti preistorici europei.
Le gigantesche statue disseminate in tutta l'isola – sono circa mille - racchiudono ancora oggi molti misteri: qual è il loro significato? Come sono state trasportate dalle cave da cui provengono? chi furono gli artefici di qu…

I “treni volanti” di Oster

Immagine
In Florida l’inventore Daryl Oster ha creato un’alternativa agli aeroplani. La ETT – Evacuated Tube Transport Technologies è il nuovo sistema di trasporto veloce, basato su tubi sottovuoto attraverso i quali dovrebbero transitare treni passeggeri, similmente a quanto già accade con la posta pneumatica (un meccanismo per recapitare messaggi o piccoli oggetti avvalendosi di tubi ad aria compressa o al cui interno è stato creato il vuoto). Gli specialisti russi dubitano sia possibile creare una linea ad alta velocità “volante”, oltre al fatto che si tratterebbe di un servizio costoso e non privo di pericoli. Nel complesso il progetto è semplice. Delle capsule da sei posti chiuse ermeticamente si dovrebbero spostare lungo rotaie magnetiche all’interno di un tubo dal quale è stata aspirata l’aria. I vagoni non arriverebbero a sfiorare le pareti del tubo e la resistenza opposta dall’aria diverrebbe praticamente nulla. Con questo metodo si potrebbero ridurre notevolmente i tempi di spostamen…

Osservato il primo pianeta divorato dalla sua stella. Stessa sorte toccherà alla terra tra 5 miliardi di anni

Immagine
Per la prima volta è stato scoperto un pianeta che è stato distrutto dalla sua stella, che lo ha 'ingoiato' alla fine della sua vita. La stessa sorte che toccherà alla Terra fra circa 5 miliardi di anni, quando il Sole si trasformerà in una gigante rossa. Descritto sull'Astrophysical Journal Letters da un gruppo di ricerca internazionale, il pianeta è stato divorato dalla sua stella quando questa ha iniziato a espandersi, trasformandosi in una gigante rossa e scagliando nello spazio i suoi gusci più esterni. Grazie al telescopio Hobby-Eberly, in Texas, gli astronomi hanno scoperto anche un grande pianeta in una orbita molto ellittica intorno alla gigante rossa chiamata BD+48 740, che ha un raggio undici volte più grande rispetto a quello del Sole. E' stata proprio questa scoperta, insieme alla insolita composizione chimica della stella, la prova che il vecchio astro ha divorato un pianeta. "Le nostre analisi spettroscopiche rivelano che la gigante rossa contiene un…

Avremo inverni sempre più freddi a causa del riscaldamento globale

Immagine
Ricordate il film ‘The Day After Tomorrow’ e le furiose tempeste di neve e ghiaccio che colpivano l’Europa e il Nord America? Nel film, la causa era attribuita allo scioglimento dei ghiacci che, facendo diminuire la salinità dell’oceano Atlantico, rallentavano la Corrente del Golfo.
Ebbene, lo scenario descritto nel film potrebbe realizzarsi in un futuro non molto lontano. Due importanti studi scientifici disegnano uno scenario molto simile, per cause analoghe seppur non proprio identiche.
Riscaldamento globale e venti polari Cornell Charles H. Greene, professore di scienze della terra e dell’atmosfera, e Bruce C. Monger, ricercatore di scienze meteorologiche, hanno pubblicato nel numero di giugno della rivista Oceanography il loro studio spiegando che “tutti pensano ai cambiamenti climatici dell’Artico, certi che questo fenomeno a distanza avrà scarso effetto sulla nostra vita quotidiana. Ma ciò che sta succedendo nella regione artica cambierà il clima nelle nostre zone". In sostanz…

I ghiacci artici perdono spessore: potrebbe scomparire nel giro di 10 anni

Immagine
Non solo la superficie dei ghiacci artici si sta ritirando, anche lo spessore diminuisce ad un tasso superiore anche agli scenari peggiori prefigurati dagli scienziati. Lo affermano i dati preliminari del satellite Cryosat, secondo cui il fenomeno ha un ritmo che porterebbe alla sparizione del ghiaccio nei mesi estivi entro 10 anni. Meno ghiaccio nella terra - Il satellite, afferma il Guardian, ha già registrato per il 2012 un calo secco di 900 chilometri cubici del ghiaccio estivo, una cifra superiore del 50% alla peggior previsione degli scienziati. In alcune zone, sottolineano gli esperti del Centre for Polar Observation and Modelling dell'University College di Londra, come ad esempio la Groenlandia o nel nord del Canada, aree che fino a cinque o sei anni fa avevano un robusto strato di cinque o sei metri oggi ne hanno al massimo uno o due: "Si sta avvicinando il momento - spiegano gli esperti - in cui guarderemo all'immagine del satellite in estate e non troveremo ghia…

21.12.2012: tra leggende e profezie, tutti pronti alla fine del mondo. A ottobre il convegno del CICAP a Volterra

Immagine
Italiani “apocalittici e integrati”, come recitava il titolo di un celebre saggio del 1964 del semiologo Umberto Eco, o solo apocalittici? La domanda, riguardo al carattere e alla nostra psicologia nazionale e’ legittima, tanto piu’ in questi tempi di vacche magre, di crisi e recessione economica. L’anno in corso, oltretutto, trascorre all’insegna di una data fatidica, il 2012. Finira’ il mondo il prossimo 21 dicembre? “Noi pensiamo di no”, risponde all’Adnkronos Massimo Polidoro, segretario generale del Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale. “E lo ribadiremo nel nostro convegno, il XII, che si terra’ dal 5 al 7 ottobre prossimo al Teatro Persio Flacco di Volterra (Pisa)”. Dedicato a catastrofi e a profezie apocalittiche, l’incontro ha il titolo ‘Si salvi chi puo’!, arricchito da tanto di punto esclamativo. Un convegno ‘catastrofico’, dunque? “Questo non lo so ancora -prosegue Polidoro- Tuttavia abbiamo pensato bene di organizzare il convegno prima di q…

Finanza mondiale: chi può far saltare il sistema?

Immagine
Proposto un indice per valutare l'importanza relativa dei "nodi" della rete che collega le istituzioni finanziarie globali, e quindi capire quali di essi, in caso di fallimento, potrebbero innescare una crisi dell'intero sistema. Denominato DebtRank, è il primo esempio di metodologia capace di stabilire quali sono i nodi sistemici di maggior rilievo in una rete di questo genere.
Negli ultimi mesi la crisi di uno Stato dal peso economico relativamente piccolo come la Grecia ha rischiato di travolgere un gigante come l’Europa, trascinando nel baratro mezzo mondo. E’solo l’ultimo esempio di quanto il mondo economico-finanziario sia esposto a un rischio sistemico.
Questo rischio è strettamente connesso alla complessa rete di esposizioni finanziarie che collega le diverse istituzioni publiche e private, ma a dispetto della sua evidente importanza, fino a oggi non esiste una metodologia ampiamente accettata per determinare quali siano i nodi sistemici di maggior rilievo in …

Curiosity è su Marte, inizia la ricerca di tracce di vita

Immagine
Il rover della NASA ha toccato il suolo marziano superando senza ostacoli la difficilissima fase di discesa, e ha iniziato immediatamente a trasmettere le prime, sfocate immagini dal Pianeta Rosso, su cui resterà per almeno un anno marziano, vale a dire due anni terrestri circa.
Il Mars Science Laboratory, meglio noto con l'affettuoso nome di Curiosity, è arrivato su Marte. Questa mattina, alle 7.31 italiane, la sala di controllo missione al JPL di Pasadena ha ricevuto puntualmente la conferma del touchdown del grande rover, che ha superato senza ostacoli la difficilissima fase di discesa e ora si trova nel cratere Gale, "mancando" il punto di arrivo previsto di poco più di 200 metri.
Pochi istanti dopo, il rover ha iniziato a trasmettere le prime, sgranate immagini dal Pianeta Rosso: l'ombra di una ruota, una fettina di terreno sabbioso. Per nulla spettacolari, ma più che sufficienti a far esplodere l'entusiasmo - e la commozione - non solo al JPL ma anche tra i m…

Scoperta shock, la chemioterapia può rafforzare i tumori

Immagine
La chemioterapia usata da decenni per combattere il cancro in realtà può stimolare, nelle cellule sane circostanti, la secrezione di una proteina che sostiene la crescita e rende “immune” il tumore a ulteriori trattamenti. La scoperta, "del tutto inattesa", è stata pubblicata sulla rivista Nature ed è frutto di uno studio statunitense sulle cellule del cancro alla prostata tesa ad accertare come mai queste ultime siano così difficili da eliminare nel corpo umano mentre sono estremamente facili da uccidere in laboratorio. Sono stati analizzati gli effetti di un tipo di chemioterapia su tessuti raccolti da pazienti affetti da tumore alla prostata. Sono stati scoperti "evidenti danni nel Dna" nelle cellule sane intorno all'area colpita dal cancro. Queste ultime producevano quantità maggiori della proteina WNT16B che favorisce la sopravvivenza delle cellule tumorali. La scoperta shock - La scoperta che "l'aumento della WNT16B interagisce con le vicine cellu…

Gli scienziati sembrano prudenti riguardo alla geoingegneria

Immagine
La geoingegneria, ovvero la deliberata ingegneria e manipolazione su larga scala dell'ambiente del pianeta, non appartiene solo al mondo della fantascienza ma è una possibilità realistica per attenuare i cambiamenti climatici. In un periodo in cui il clima terrestre è influenzato su scala globale dalle attività umane, i ricercatori hanno suggerito che potrebbero essere sviluppate e usate specifiche tecnologie mirate per compensare questo cambiamento. Uno sforzo europeo che coinvolge scienziati provenienti da tutta Europa ha studiato gli impatti che avrebbero alcune opzioni di geoingegneria proposte, e i risultati potrebbero non corrispondere esattamente a quelli previsti. Presentata nella rivista Earth System Dynamics, la ricerca è stata in parte finanziata dal progetto IMPLICC ("Implications and risks of engineering solar radiation to limit climate change"), che ha ricevuto quasi 1 milione di euro nell'ambito del tema "Ambiente" del Settimo programma quadr…

Visitati e studiati a tutti gli effetti!

Immagine
"Abbiamo scoperto che gli Ufo compiono delle orbite determinate attorno alla Terra. Possiamo dimostrare che ciò avviene veramente, indicando in quale luogo preciso, in quale momento preciso, con un margine d'errore di 20 minuti. Sono anni che ci lavoriamo."
Eamonn Ansbro, di origine Irlandese, direttore del Kingsland Observatory, due lauree, un dottorato in astronomia-specializzazione sul sistema solare, membro della Royal Astronomical Society.
Da anni dirige un progetto nominato SETV , la lettera V sta per "visitation" e dove la ricerca é concentrata esclusivamente sulle visite extraterrestri. Ospite al convegno del CUN tenutosi a San Marino, é stato intervistato da una giornalista, Sabrina Pieragostini, caporedattore e conduttrice di Studio Aperto.
Intitola cosí la sua intervista "Gli UFO? Un fenomeno reale e prevedibile. Parola di astronomo."
"Abbiamo scoperto che gli Ufo compiono delle orbite determinate attorno alla Terra. Possiamo dimostrare che…