Clima. Inverni rigidi in Europa correlati con attività solare

Gli inverni particolarmente rigidi degli ultimi anni nell'Europa Centrale potrebbero essere legati a un periodo di bassa attività solare: è quanto risulta da uno studio della Johannes Guetemberg Institute di Magonza, che sottolinea come tuttavia la temperatura media della superficie terrestre stia continuando ad aumentare. Come riporta il sito di "Science Daily", la correlazione fra basse temperature e attività solare riguarda infatti zone geograficamente limitate, come per esempio la regione del Reno, facile da studiare perché il fiume viene utilizzato da secoli nella navigazione: la registrazione dei periodi in cui ciò diveniva impossibile a causa del ghiaccio è per questo sufficientemente lontana nel tempo da poter permettere un'analisi statistica dettagliata; inoltre, il fiume è sufficientemente grande da far sì che a un suo periodo di glaciazione corrisponda effettivamente un inverno freddo. Tra il 1780 e il 1963 il Reno è ghiacciato in molteplici tratti quattordici volte, dieci delle quali sarebbero coincise con dei periodi in cui il Sole ha fatto registrare un minimo di macchie solari: esiste quindi un 99% di possibilità che il ciclo solare (che dura circa undici anni) e gli inverni rigidi nell'Europa Centrale siano correlati.
[fonte tmnews]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO