La giornata mondiale dedicato alla Luna, conto alla rovescia per il Moonwatch Party

Conto alla rovescia per l'International Moonwatch Party, la serata mondiale dedicata all'osservazione della Luna che si terrà il 22 settembre. Quest'anno l'iniziativa è dedicata a Neil Armstrong, il primo uomo sulla Luna, recentemente scomparso, e in tutto il mondo si organizzano eventi per osservare il nostro satellite naturale.

Il 22 settembre la notte ideale per osservare la Luna - Il 22 settembre, spiega l'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), la Luna sarà esattamente al primo quarto, l'illuminazione migliore per poterla osservare perché la luce, incidendo lateralmente, crea un gioco di ombre che mette in rilievo i particolare della superficie. Quando la Nasa propose, nel 2010, la realizzazione di un International Moonwatch Party, prosegue l'Inaf, immediatamente l'Italia aderì con entusiasmo all'iniziativa, che fu una importante occasione di incontro e collaborazione tra i professionisti dell'Inaf e gli astrofili riuniti nell'Unione Astrofili Italiani (Uai).

La manifestazione coinvolgerà migliaia di ricercatori e appassionati del cielo - Giunta alla terza edizione, la manifestazione coinvolge migliaia di ricercatori e appassionati del cielo in tutto il mondo, tra osservatori, centri di cultura scientifica e piazze nelle quali sarà possibile osservare la Luna nelle migliori condizioni. Sono già decine i punti di osservazione in Italia.

I consigli dell'Unione Astrofili Italiani - Gli astrofili della Uai consigliano di osservare la Luna nelle prime ore di oscurità, prima che sia troppo bassa sull'orizzonte occidentale, dove la vedremo tramontare. In questa fase, prosegue la Uai, è particolarmente suggestiva l'osservazione dei crateri distribuiti lungo la linea che divide la parte illuminata del disco lunare da quella oscura. La luce solare radente disegna ombre nettissime che consentono di percepire con la massima chiarezza i contorni dei crateri e i principali rilievi.

I crateri più belli da osserare e fotografare - Sempre secondo la linea si potranno osservare facilmente gli Appennini e le Alpi della Luna e tra questi due gruppi montuosi si potrà osservare il cratere Archimede, insieme a tanti altri crateri presenti in quell'area. Tra i più belli l'Inaf segnala Hipparcus, Albategnus, Alphonsus, Arzachel. Al centro del disco lunare spiccherà il Mare della Tranquillità, dove il 20 luglio 1969 toccò il suolo il Lem dell'Apollo 11.
[fonte tiscali]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO