Attesa per il passaggio ravvicinato dell’asteroide 2012 DA14


Un diametro di 45 metri con una massa di 135mila tonnellate. E' l'asteroide 2012 DA14 che oggi sfiorerà la Terra. Gli scienziati della Nasa, che informano sul web in tempo reale sull'incontro ravvicinato, escludono un impatto con il nostro pianeta. Se ci colpisse, l'asteroide potrebbe distruggere un'intera megalopoli. L'asteroide 2012 DA14 passerà più vicino alla Terra intorno alle 20,30-20,40 ora italiana. L'asteroide 2012 DA14 è il più grande che abbia mai viaggiato così vicino alla Terra. Scoperto e osservato un anno fa, a febbraio 2012, l'asteroide 2012 DA 14 passerà a una velocità di 7,8 km al secondo ed ad una distanza di circa 27.600 chilometri da noi. Sarà così vicino da coprire una distanza calcolata in un decimo rispetto a quella tra la Terra e la Luna.

Il passaggio dell'asteroide potrà essere osservato anche con strumenti amatoriali - L'asteroide sarà visibile in Europa dell'Est, Australia e Asia, avvertono gli scienziati del Jet Propulsion Laboratory della Nasa. "Il suo volo sarà un'occasione unica per gli scienziati per studiare da molto vicino un oggetto che passa a una distanza così ravvicinata dalla Terra" sottolinea la Nasa dal suo sito internet dove sono pubblicate immagini che simulano il sorvolo dell'asteroide. Ciò che si sa, assicura anche l'Esa, è che non avrà impatto con la Terra, né ora né a breve. “La sua orbita può essere calcolata piuttosto accuratamente utilizzando il database europeo per gli asteroid NEODyS" ha detto Detlef Koschny, responsabile del programma near-Earth objects (oggetti vicini alla Terra) dell'Ufficio Space Situational Awareness dell'Esa. "Questi calcoli mostrano che una collisione con la Terra può essere esclusa con sicurezza per almeno un secolo".

Nessun pericolo per la Terra - La sua "traiettoria è ben dentro l'anello geostazionario, dove sono posizionati molti dei satelliti di comunicazione" dice Detlef. "Non c'è pericolo per questi satelliti comunque, in quanto l'asteroide arriverà 'da sotto' e non incrocerà l'anello geostazionario". L'asteroide farà il suo passaggio più ravvicinato intorno alle 20,40 italiane. "Anche se molto piccolo rispetto alla vastità del nostro sistema solare, dovrebbe essere visibile dall'Europa a chiunque sia equipaggiato con un buon binocolo può osservarlo" sottolinea l'Esa.

Agenzie spaziali seguiranno l'evento in streaming - L'asteroide è stato scoperto dall'Osservatorio di La Sagra che è sostenuto dal programma dell'ESA Space Situational Awareness, il 22 febbraio 2012. L'osservatorio nel sud est della Spagna, vicino a Granada, ad un'altitudine di 1700 metri, è uno dei più bui, meno inquinati dal punto di vista luminoso, dell'Europa continentale. "Se questo oggetto fosse fatto di ferro e colpisse il nostro pianeta, potrebbe creare per esempio un cratere simile al Meteor Crater vicino a Flagstaff, Arizona, di 1.5km" ha detto ancora Detlef. "Tuttavia, ciò non accadrà" ha assicurato lo scienziato.
[fonte tiscali]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO