Incidente nucleare presso il sito di Hanford nello Stato di Washington


Incidente nucleare presso il sito di Hanford nello Stato di Washington negli Stati Uniti. Perdite di rifiuti nucleari sono state segnalate su sei serbatoi presenti nel sito dove si produce plutonio arricchito. Secondo il governatore dello Stato, Jay Inslee, non ci sarebbero rischi per la salute della popolazione ma la notizia è "inquietante". La notizia   “solleva seri interrogativi circa l'integrità di tutti i serbatoi singoli," ha detto il governatore.

Inslee ha detto cdi aver ottenuto le ultime informazioni relative al sito nel corso di un incontro a Washington con il segretario all'Energia Usa Steven Chu.
Una settimana prima Chu lo aveva chiamato per dirgli che da un singolo serbatoio era stata registrata la fuoriuscita di liquidi ad una velocità di 150-300 litri all'anno. Era stato il primo a perdere liquidi dal 2005,  la vasca è stata costruita nel 1940 e può contenere circa 447.000 litri di fanghi, secondo l'ufficio del governatore.

"Chu mi ha detto oggi che il suo dipartimento non aveva adeguatamente analizzare i dati che aveva che avrebbe mostrato le perdite negli altri serbatoi", ha detto Inslee.
Il tentacolare sito di Hanford (557 miglia quadrate) ospita un totale di 177 serbatoi interrati pieni di fanghi radioattivi, di cui 149 singoli.

Venerdì scorso, Inslee ha detto che non c'è "alcun rischio per la salute attuale" legata alle perdite. Aveva fatto commenti simili una settimana prima, dicendo che "ci sarebbe voluto un po 'di tempo prima che queste perdite possano violare le acque sotterranee o il fiume Columbia." Allo stesso tempo, il governatore ha sottolineato che il problema deve essere urgentemente affrontato.
La notizia ha rinnovato la discussione su ritardi nello svuotamento dei serbatoi, che sono stati installati decenni fa e hanno ampiamente superato la loro destinazione di 20 anni di vita. "Nessuno di questi serbatoi sarebbe accettabile oggi. Nessuno di loro dovrebbe essere in servizio", ha detto Tom Carpenter di Hanford Challenge, un gruppo di controllo del sito. "Eppure, contengono due terzi delle scorie nucleari ad alto livello della nazione".

Il governo federale ha costruito l'impianto di Hanford al culmine della seconda guerra mondiale, nell'ambito del Progetto Manhattan per la costruzione della bomba atomica. Il sito ha prodotto il plutonio per la bomba sganciata su Nagasaki, in Giappone e ha continuato a sostenere l'arsenale nucleare della nazione per anni.
Oggi, è il luogo nucleare più contaminato del Paese, ancora circondato da cespugli di salvia, ma con a valle a diverse miglia di distanza ilWashington Tri-Cities di Richland, Kennewick e Pasco.

Diversi anni fa, i lavoratori a Hanford hanno completato due dei tre progetti ritenuti urgenti rischi per il pubblico e per l'ambiente, la rimozione di tutto il plutonio per uso militare dal sito e lo svuotamento piscine che perdevano e contenevano il combustibile nucleare esaurito, a soli 400 metri dal fiume.
Ma i successi nel sito sono spesso oscurato da ritardi, degli extra bilancio e le sfide tecnologiche. I depositi contengono circa 53 milioni di litri di scorie altamente radioattive, abbastanza per riempire decine di piscine olimpioniche - e molti di questi serbatoi sono noti per avere trapelato in passato. Si stima che circa 1 milione di galloni di liquido radioattivo è già uscito da lì.
[fonte wwwaqvariuscom]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO