'Berlusconi vada in carcere - tiene in scacco l'Italia per suoi problemi giudiziari!


Beppe Grillo partecipa a un'assemblea con deputati e senatori del MoVimento 5 Stelle. "Se avete firmato qualcosa, dovete rispettarlo" avrebbe detto Grillo ai suoi in merito alla restituzione della diaria, spiegando che "Non si fa la cresta su ciò che non é rendicontato: non dimenticheremo chi siamo e da dove veniamo". "Metteremo nomi e cognomi di chi vuol tenersi i soldi". E' quanto avrebbe detto Beppe Grillo nel corso della riunione con in parlamentari M5S a Montecitorio in base alla diretta twitter del Movimento

"Purché non siano talk-show, andate in tv a spiegare ai cittadini le nostre idee". Lo ha detto Beppe Grillo ai parlamentari M5S aggiungendo che 'noi non siamo un'automobile migliore, siamo un nuovo mezzo di trasporto: siamo il teletrasporto". Beppe Grillo incita così i suoi parlamentari ai quali sottolinea che "questo cambiamento sarà morbido ma ci dovrà essere". "Se non ci fossimo noi ci sarebbero forze veramente sovversive. Siamo quelli che prenderemo le macerie di questo paese, come i nostri padri dopo la guerra si aiutavano tra loro. Questo cambiamento sarà morbido ma ci dovrà essere. se non ci fossimo noi ci sarebbero forze veramente sovversive", aggiunge. Poi twittano: "Il movimento è una rivoluzione di processo, non di prodotto", ma sembrano parole facilmente attribuibili a Filippo Pittarello più che al leader del M5S. 'Noi cambieremo le cose ma bisogna avere pazienza. Non abbiamo bacchette magiche', ha detto Beppe Grillo ai parlamentari del M5Ss a cui a ricordato: non è "mai successo in nessuna parte del mondo: in tre anni siamo diventati la prima forza del Paese"

"Il MoVimento 5 Stelle chiederà la ineleggibilità in Parlamento" di Silvio Berlusconi "per l'applicazione della legge del 1957 per cui i titolari di una concessione pubblica e i rappresentanti legali di una società che fa affari con lo Stato non possono essere eletti e per la condanna di ieri in merito all'interdizione a pubblici uffici", afferma Beppe Grillo, nel commentare la conferma nell'appello del processo Mediaset della condanna del Cavaliere. "Vedremo chi voterà l'ineleggibilità - è la sfida che il leader del M5S lancia al Pd - Mi mangio un cappello se sarà votata dal pdmenoelle". "La condanna confermata in appello a quattro anni per frode fiscale per i diritti tv per le reti Mediaset, corredata da cinque anni di interdizione dai pubblici uffici e tre anni dagli uffici direttivi avrebbe incenerito qualunque politico inglese, tedesco o statunitense. Da noi questo tizio passa da statista. Fa dichiarazioni. Si propone come Padre della Patria". Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog, in un post dedicato a Silvio Berlusconi dal titolo 'Al Tappone'. "E' il tempo della Conciliazione di Capitan Findus (Letta, ndr). Delle Larghe Intese alla luce del sole tra vecchi compari che si frequentano da vent'anni. Berlusconi è il garante dell'osceno connubio tra illegalità e democrazia", sottolinea Grillo. "Corre voce - aggiunge - che Berlusconi potrebbe essere eletto senatore a vita. La soluzione di ogni suo problema. Un cerino in un pagliaio". Il leader del Pdl, sostiene Grillo, è "un parassita che se estratto dallo stomaco della nazione, come Alien, la farebbe morire'. 'In un qualsiasi Paese democratico Berlusconi sarebbe in carcere o allontanato da ogni carica pubblica, da noi è l'ago della bilancia del Governo". Così Beppe Grillo,nel ribadire che il M5S chiederà l'ineleggibilità di Berlusconi 'Al Tappone'. "Vedremo chi la voterà - sfida - Mi mangio un cappello se sarà votata dal pdmenoelle".

Espulso dal movimento - E' ufficiale. Il vice presidente vicario dell'Assemblea siciliana, Antonio Venturino, è fuori dal Movimento Cinque Stelle. A decretarlo è il blog di Beppe Grillo. Al vicepresidente di Sala D'Ercole si contesta la "violazione di una delle regole fondanti del Movimento: la restituzione, con rendicontazione, delle somme eccedenti i 2500 euro più rimborsi spese".

"Venturino è fuori dal M5S" si legge nella homepage del blog di Grillo, che pubblica la nota con cui ieri il gruppo cinquestelle aveva preso le distanze dal vice presidente dell'Ars, che aveva contestato la scelta del Movimento di non appoggiare l'ex segretario del Pd Bersani, dando così spazio al Pdl. La frattura con Venturino, spiega il capogruppo dei deputati siciliani Giancarlo Cancelleri, in realtà è dovuta alla sua decisione di non versare più parte dell' indennità, violando il regolamento del Movimento.

Nuovo tour per le comunali - "A partire da lunedì 13 maggio e fino a venerdì 24 sarò nuovamente in giro per le piazze d'Italia per sostenere le liste civiche del M5S insieme ai candidati e agli attivisti locali". Lo annuncia Beppe Grillo sul suo blog dove ricorda: "il 26 e il 27 maggio si vota in tutta Italia per le elezioni comunali: 150 comuni (più altri 41 in Sicilia, dove si voterà a giugno) hanno presentato una lista del Movimento 5 Stelle". Grillo sarà a Roma per sostenere il candidato sindaco Marcello De Vito il 24 maggio. Ad oggi le altre città in cui Grillo annuncia che "sicuramente" sarà presente sono Avellino (13/5), Barletta (14/5), Ancona (15/5), Treviso (16/5), Vicenza (17/5), Imperia (18/5), Orbassano (19/5), Aosta (20/5), Brescia (21/5), Imola (22/5), Siena (23/5) e Roma (24/5). Le dirette streaming di tutti gli eventi saranno trasmesse su La Cosa.
[fonte ansa]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO