LA SVEZIA? NON E' IL PARADISO...


Politica, scuola, sanità, diritti civili. Come cambia la Svezia nel racconto della coppia di scrittori Lars Kepler.

La società svedese è una buona società, ma non è assolutamente un paradiso. In Svezia molte cose stanno cambiando, a partire dalla politica: per esempio adesso abbiamo un partito razzista di estrema destra, e non era mai successo prima in Svezia che un partito di estrema destra avesse così tanto potere e raccogliesse tanti consensi, e questo fa molta paura. 

Inoltre abbiamo questa ondata di privatizzazioni sulla scuola, sulla sanità... Insomma tutto ciò che dovrebbe essere considerato un bene comune, viene privatizzato. Non credo che tu debba essere curato meglio se sei ricco! È un problema quando si cerca di fare soldi sulla malattia della gente e la stessa cosa sta succedendo sull'educazione. Noi in Svezia eravamo abituati a avere uno Stato forte, si pagavano delle tasse molto alte, ma poi indietro si aveva la scuola gratuita, l'università gratuita, il servizio sanitario gratuito: le cose stanno cambiando e non so cosa succederà! 

Anche la famiglia sta cambiando molto. La Chiesa non è così forte, per cui la maggior parte dei bambini nasce al di fuori del matrimonio, ci sono delle relazioni più libere, meno divorzi anche. È un fenomeno abbastanza nuovo ma d'altronde è positivo anche perché questo significa che si sta insieme perché ci si ama, non perché si è sposati. Poi è molto importante che sia gli uomini che le donne possano avere una famiglia e contemporaneamente lavorare, educare i propri figli. La condizione dell'uomo e della donna non è ancora del tutto paritaria, ma ci stiamo arrivando. Spesso i padri usufruiscono di un anno intero di congedo paternità, cioè hanno un mese quando il bambino è neonato e poi possono avere lo stipendio fino a un anno dalla nascita del bambino. Ci sono quindi sia mamme che papà che vanno in giro con il passeggino e questo è sicuramente un aspetto positivo anche per le relazioni all'interno della famiglia. 

Un'altra cosa importante è che si può adottare un figlio anche se si è delle donne single, quindi anche se una donna non trova l'amore della sua vita può comunque avere una famiglia, avere un figlio.

E' vero che la destra sta prendendo il potere un po' ovunque in Europa, sta diventando quasi un trend. Questo accade certamente a causa della depressione economica: le persone tirano fuori il lato peggiore, quello forse più timoroso e diffidente. Sta succedendo la stessa cosa in Norvegia, in Danimarca: hanno dei partiti di destra molto forti. Ci spaventa moltissimo il razzismo perché è completamente irrazionale; le società dovrebbero essere tolleranti, solidali. 

Il razzismo non è per forza collegato all'immigrazione: basta guardare alla Finlandia, Paese in cui non c'è praticamente immigrazione, eppure c'è un razzismo molto forte. E' del tutto illogico!
[fonte cadoinpiedi] 

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO