Tenere d’occhio 10.000 asteroidi potenzialmente pericolosi: il nuovo obiettivo dell’ESA

L’obiettivo del centro di controllo Neo-Cc dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), inaugurato oggi a Frascati (RM), è quello di tenere sotto controllo i circa 10.000 corpi rocciosi spaziali che transitano periodicamente nelle vicinanze della Terra.  Esso coordinerà i nuovi sistemi di avvertimento per la ricerca di asteroidi e meteoroidi le cui orbite potrebbero collidere con la Terra. Per la prima volta, il Neo-Cc sara’ il punto centrale di accesso ad una rete europea di dati sui cosiddetti Neo, gli oggetti che orbitano vicino alla Terra. Il Centro, al cui sviluppo ha contributo l’azienda italiana Telespazio, fornira’ informazioni nell’ambito del programma dell’Esa Ssa (Space Situational Awareness). 

L’Esrin diventera’ cosi’ un centro dati pre-operativo per migliorare la sorveglianza e rendere piu’ efficace l’allerta nel caso di un eventuale impatto, fornendo dati quasi in tempo reale agli utenti europei ed internazionali, compresi organi scientifici, organizzazioni internazionali ed agli organi decisionali governativi. Prova drammatica che ciascuno di questi asteroidi possa improvvisamente colpire la Terra si e’ avuta lo scorso 15 febbraio, quando un oggetto non identificato che viaggiava a 67.000 km orari e che si pensa avesse un diametro di 17-20 metri, è esploso sopra Chelyabinsk, in Russia, con un’energia pari a 20-30 volte quella della bomba atomica di Hiroshima. La risultante onda ha causato ingenti danni a strutture e oltre mille feriti di cui alcuni gravi.
[fonte meteoweb]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO