Una misteriosa struttura di pietra sotto il Mar di Galilea

Una enorme struttura in pietra scoperta sotto le acque del mare di Galilea, in Israele, lascia perplessi ancora oggi gli archeologi riguardo il suo scopo e la sua datazione.

La misteriosa struttura a forma di cono è fatta con massi di basalto grezzi e pesa circa 60.000 tonnellate, dicono i ricercatori. Alta 10 metri, ha un diametro di circa 70 metri, cioè il doppio del cerchio di pietre di Stonehenge.

Le pietre sembrano comporre un enorme cairn, una costruzione formata da pietre impilate a secco. Strutture come queste esistono in altre parti del mondo e a volte vengono utilizzate per contrassegnare sepolture.

La struttura era stata individuata nell’estate del 2003, durante un rilevamento sonar.
“Le ispezioni subacquee hanno rivelato che la struttura è fatta di massi di basalto grandi fino a 1 metro, apparentemente senza uno schema”, scrivono i ricercatori sull’International Journal of Nautical Archaeology. “I massi hanno facce naturali senza segni di taglio o di cesellatura. Allo stesso modo, non abbiamo trovato alcun segno di disposizione delle pietre o muri che deliniino questa struttura.”

Dicono che è sicuramente dell’uomo e, probabilmente, venne costruito sulla terra, solo per essere sommerso più tardi dal Mar di Galilea. “La forma e la composizione della struttura sommersa non assomigliano ad alcuna caratteristica naturale. Abbiamo quindi concluso che è artificiale e che si può definire un cairn,” scrivono i ricercatori.

L’archeologo Yitzhak Paz, dell’Autorità Israeliana per le Antichità, ritiene che possa risalire più di 4.000 anni fa. “La possibilità più logica è che appartenga al terzo millennio a.C., perché ci sono altri fenomeni megalitici di quell’epoca che si trovano nelle vicinanze,”, ha detto Paz, notando che quei siti sono associati a insediamenti fortificati.

I ricercatori elencano diversi esempi di strutture megalitiche che hanno più di 4.000 anni presenti in prossimità del Mar di Galilea. Un esempio è il sito monumentale di Khirbet Beteiha, che si trova a circa 30 chilometri dalla struttura di pietra sommersa. “Comprende tre cerchi di pietre concentrici, il più grande dei quali misura 56 metri di diametro”.

Paz spera di scavare presto la struttura per cercare eventuali manufatti e provare a determinare la sua data con certezza. “Cercheremo di farlo in un prossimo futuro, spero, ma dipende da un sacco di fattori.
[fonte ilfattostorico]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO