Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2013

Web reputation sempre più importante nella ricerca di un lavoro. Social network da evitare?

Immagine
Le indagini più recenti condotte negli Stati Uniti stanno mettendo in evidenza che la web reputation, ovvero il modo in cui si appare sul web e in particolare sulle piattaforme di comunicazione sociale, sta diventando un fattore sempre più decisivo nella ricerca di una occupazione. Secondo i risultati raccolti dall’americana Rappler il 75% delle aziende utilizza Facebook e Twitter per raccogliere informazioni sul personale da assumere. Ben il 70% delle imprese ha poi ammesso di aver cambiato il proprio giudizio sui candidati dopo aver valutato i contenuti postati sui social network.
Aziende obbligano candidati ad aprire proprio profilo Facebook - E il fenomeno non riguarda solamente i lavori meno qualificati ma anche quelli più prestigiosi e meglio pagati. Oltre il 90% delle agenzie diheadhunting, i cosiddetti cacciatori di teste, presenta un ritratto sociale dei candidati da presentare. A questi fenomeni se ne aggiungo anche altri più discutibili e borderline dal punto di vista legal…

Perché era apparsa una terza fascia nell'atmosfera terrestre?

Immagine
Dal momento che vennero scoperte le fasce di Van Allen nell'atmosfera superiore della Terra nel 1958, gli scienziati ritenevano che consistevano di due anelli a forma di ciambella di particelle altamente cariche (un anello interno di elettroni ad alta energia e ioni positivi energici, e un anello esterno di elettroni ad alta energia).
Tuttavia, nel febbraio di quest'anno, un team di scienziati ha pubblicato sulla rivista Science la scoperta sorprendente di un terzo anello di radiazione prima sconosciuto. Questo stretto anello è stato avvistato tra l'anello interno e quello esterno, nel settembre 2012, per poi quasi del tutto scomparire. 
Nella nuova ricerca, il team ha spiegato che lo sviluppo di questa terza fascia e la sua repentinea decadenza nel corso di un periodo di poco più di quattro settimane. La ricerca è disponibile nella edizione online del Geophysical Research Letters e sarà pubblicato in una prossima edizione stampa. 
Eseguendo un "trattamento quantitat…

Wwf: Stop carbone, sì alle rinnovabili - Anche l'Italia nei 30 impianti più inquinanti

Immagine
In occasione della mobilitazione, indetta per domani, per porre fine all'era del carbone l'associazione rilancia la raccolta di fime contro i combustibili fossili. E denuncia: Brindisi Sud e Civitavecchia fra le centrali meno 'verdi' d'Europa.
Siamo in classifica, ma non è una buona notizia. Nella top 30 degli impianti a carbone più inquinanti d'Europa ce ne sono anche due italiani. Il primato va a Brindisi Sud, al nono posto, e di Civitavecchia, al quattordicesimo, entrambi di proprietà dell'Enel. Lo ricorda il Wwf, che aderisce alla mobilitazione per porre fine all'era del carbone, indetta in tutto il mondo per domani. L'associazione lancia l'allarme per l'aumento dell'uso del carbone in Italia, "nonostante la manifesta pericolosità di questo combustibile per il clima, la salute e l'ambiente". E con l'occasione rilancia la grande raccolta firme contro i combustibili fossili e per le rinnovabili organizzata dal Wwf a …

E' morta Margherita Hack, signora delle stelle

Immagine
L'astrofisica aveva compiuto 91 anni il 12 giugno. L'astrofisica Margherita Hack e' morta la notte scorsa all'ospedale di Cattinara dove era ricoverata da una settimana. Aveva compiuto 91 anni il 12 giugno scorso. La Hack è morta la notte scorsa alle 4,30 nel polo cardiologico dell'ospedale di Cattinara. Era stata ricoverata sabato scorso in seguito al riacutizzarsi dei problemi cardiaci che la affliggevano. Con lei c'erano il marito, Aldo, con il quale era sposata da 70 anni, Tatiana, che la assisteva da tempo, la giornalista Marinella Chirico, sua amica personale, e il responsabile del polo cardiologico, Gianfranco Sinagra.
Astrofisica di fama mondiale, la Hack era nata a Firenze nel 1922 e si era trasferita a Trieste nel 1963, dove viveva in una casa nel quartiere di Roiano. Senza figli, donna impegnata socialmente, vegetariana da sempre, grande divulgatrice, la Hack era anche una appassionata animalista: aveva otto gatti e un cane. Il suo ricovero era stato …

La cometa C/2012 S1 (ISON) in rotta verso il Sole: perchè non se ne sente più parlare?

Immagine
Oltre l’estrema periferia del Sistema Solare, a molti milioni di chilometri dal Sole, risiede quella che gli astronomi definiscono Nube di Oort, un’ipotetica nube sferica nella quale stazionano piccoli corpi ghiacciati: le comete. Periodicamente, alcuni di questi astri subiscono un’interferenza gravitazionale, modificando l’orbita e dirigendosi verso le zone più interne del sistema solare. Tra queste la cometa C/2012 S1 (ISON), ormai oltre l’orbita di Giove, impegnata in un lungo viaggio verso la nostra stella. Le sue potenzialità non sono passate inosservate agli astronomi, che in poco tempo hanno divulgato la possibilità che l’astro potesse divenire addirittura più brillante della Luna piena. Attualmente la cometa è troppo vicina al Sole per poter essere osservata dalla Terra, ma già dopo la prima decade di Agosto, l’astro chiomato dovrebbe cominciare a rendersi visibile nei telescopi commerciali più grandi nelle prime luci del mattino. La cometa, tuttavia, ha manifestato negli ult…

La Nasa lancia un telescopio per studiare da vicino il Sole

Immagine
L'ente spaziale americano ha mandato in orbita Iris: avrà il compito di analizzare la bassa atmosfera del nostro Sole, laddove si formano i venti solari e i raggi che colpiscono regolarmente la Terra e possono disturbare le comunicazioni e influire sul clima.
La Nasa ha lanciato con successo, nella notte, un telescopio spaziale per studiare i segreti della bassa atmosfera del Sole, una regione ampiamente sconosciuta dove si formano i venti solari e i raggi che colpiscono regolarmente la Terra. Il lancio di questo satellite, chiamato Iris, (Interface Region Imaging Spectrograph) è stato effettuato per mezzo di un razzo Pegasus XL dall'industria americana Orbital Sciences, scortato da un aereo tri-reattore Lockheed L-1011 decollato un'ora prima dalla base militare di Vandenberg in California.
Il razzo a tre stadi è stato lanciato come previsto alle 2.27 Gmt (le 4.27 in Italia) a circa 150 chilometri dalle coste della California, a quasi 12 mila metri sul livello del Pacific…

Voyager 1 in territorio ignoto

Immagine
La sonda NASA lanciata nel 1977 dovrebbe essere già nello spazio interplanetario. Invece i suoi strumenti rivelano la presenza di una zona finora non prevista, chiamata "heliosheath depletion region", in cui si sente ancora il campo magnetico solare ma sono quasi scomparsi i flussi di particelle cariche e ioni a bassa energia provenienti dal Sole. Tre studi su Science.
Dove diavolo è Voyager 1? Niente paura, la NASA non ha perso i contatti con la sonda che lanciò nel 1977 per esplorare i margini del Sistema solare e oltre. I tecnici che la seguono sanno perfettamente dov’è, a circa 123 Unità Astronomiche (oltre 18 miliardi di chilometri) da noi. Il problema è che la sonda non ha trovato quello che si aspettava, un po’ come Colombo che credendo di raggiungere l’India incappò invece nelle Americhe. A questo punto, sulla carta, Voyager 1 dovrebbe già essere entrata nello spazio interstellare, ovvero una regione “là fuori” in cui il campo magnetico del Sole non si fa più sentire…

Salute, perché i carboidrati creano dipendenza?

Immagine
Secondo una nuova ricerca, i carboidrati raffinati innescano il desiderio di cibo in modo molto simile alle crisi d’astinenza tipica della dipendenza dalle droghe. La ricerca, pubblicata ieri sull’American Journal of Clinical Nutrition, suggerisce che il picco e il crollo di zuccheri nel sangue che avviene dopo aver mangiato carboidrati raffinati attiva i centri del cervello relativi a ricompensa e dipendenza. “I carboidrati raffinati sembrano essere in grado di provocare desiderio di cibo anche molte ore dopo la consumazione,” sostiene il co-autore della studio David Ludwig, direttore del Centro per la Prevenzione dell’Obesità New Balance Foundation. “Evitare questo genere di cibo è un’ottima strategia per perdere peso perché le persone eviterebbero non solo le calorie tipiche dei carboidrati, ma anche la dipendenza che inducono,” afferma Christopher Gardner, scienziato nutrizionista allo Stanford University Medical Center.
E’ bene sottolineare che non tutti i carboidrati sono “catti…

La celiachia non è malattia, ma il risultato di una modificazione genetica del frumento.

Immagine
E’ mai possibile che la diffusione pressoché «epidemica» della celiachia, cioè dell’assoluta intolleranza al glutine che può innescare anche gravi patologie conseguenti, possa essere dovuta ad una modificazione genetica approntata sul frumento? Questa ipotesi non è nuova e su di essa si sono spesso avventati, smentendola con ferocia, i sostenitori delle biotecnologie e dei cibi Ogm. Ma ora, grazie all’intuizione di uno scienziato di esperienza pluridecennale in campo medico, pare possa arricchirsi di ulteriori dettagli, chiarendosi all’opinione pubblica.
Il professor Luciano Pecchiai, storico fondatore dell’Eubiotica in Italia e attuale primario ematologo emerito all’ospedale Buzzi di Milano, ha avanzato una spiegazione di questa possibile correlazione causa-effetto su cui occorrerebbe produrre indagini scientifiche ed epidemiologiche accurate. «E’ ben noto che il frumento del passato era ad alto fusto – spiega Pecchial – cosicchè facilmente allettava, cioè si piegava verso terra all…

Super batteri, resistenti e abilissimi:"Così possiamo farli cadere in trappola"

Immagine
Ricercatori australiani hanno scoperto che si muovono su una sorta di "rete stradale", scavando microsolchi come bulldozer. E stanno sperimentando strategie per metterli all'angolo, cercando di farli girare a vuoto. Impedendo così infezioni potenzialmente letali.
Intelligenti, abilissimi, resistenti alle terapie: i super batteri sono una delle bestie nere degli scienziati, costantemente alla ricerca di strategie per limitarne la proliferazione. Ora i ricercatori hanno scoperto che per diffondersi rapidamente, i super batteri si servono di una sorta di "rete stradale" dedicata. Lo hanno osservato gli esperti dell'Università di Tecnologia di Sydney studiando lo stafilococco aureo, uno dei ceppi batterici detti 'superbug', che stanno acquisendo la capacità di resistere a tutti gli antibiotici disponibili.
La ricerca, pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences, sta portando alla sperimentazione di 'trappole' per incanalare i …

Voynich, il manoscritto del mistero - Gli esperti: "Non è falso, è un codice"

Immagine
Un libro che per oltre un secolo ha eluso la comprensione di linguisti e crittografi assume un nuovo significato: l'analisi del testo riabilita la possibilità che contenga un messaggio, e che non sia un falso, come gli insuccessi nel comprenderlo lasciano ipotizzare. All'interno tra gli altri contenuti, un alfabeto ignoto e disegni di piante sconosciute.
IL CONFINE SOTTILE che divide un falso da un vero mistero si può spostare. Questo dice la scienza riguardo il manoscritto di Voynich, un volume antico e dal contenuto indecifrabile, per questo ritenuto a lungo l'opera di un abile buontempone piuttosto che un'opera da studiare con attenzione. Ma quello che è stato definito come il libro più misterioso del mondo, dalle ultime analisi, sembra proprio appartenere alla seconda categoria. 
L'ultima ricerca sul manoscritto di Voynich è stata pubblicata su Plos One, rivista di informazione e revisione scientifica. E così il libro che per oltre un secolo ha eluso la comprens…

Warp Speed: La NASA a caccia della Bolla di Curvatura

Immagine
Viaggiare nello spazio più veloci della luce come la U.S.S. Enterprise non è solo uno dei sogni fantascientifici che animano gli appassionati di Star Trek. Esiste, infatti, una “lacuna” nella Teoria della Relatività Generale di Albert Einstein che potrebbe consentire ad una nave spaziale di attraversare enormi distanze a velocità superluminali. Il trucco? Non è la nave stellare che si muove ma lo spazio circostante che si “distorce”. Ora, gli scienziati della NASA stanno lavorando per cercare la prima prova di questa distorsione o curvatura. Secondo la teoria di Einstein, un oggetto con una certa massa non può viaggiare alla velocità della luce o più veloce ma fin dalla prima serie di Star Trek siamo stati abituati a vedere l’Enterprise a velocità warp, merito del motore materia – antimateria e del genio creatore della serie, Gene Roddenberry. 
Quando materia e antimateria si scontrano, la loro massa viene convertita in energia cinetica in armonia con la formula di equivalenza massa …

La Germania propone un prelievo dell’8% sui conti deposito degli europei per salvare le banche!

Immagine
Sabato, durante la riunione tra i ministri delle Finanze UE sui metodi per aiutare le banche in difficoltà, il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schauble ha proposto di effettuare un prelievo dell’8% sui depositi bancari per garantire la sopravvivenza delle banche in difficoltà, sostenendo che questa soluzione è la migliore poiché le perdite sarebbero molto più ingenti se le banche fallissero.
Tuttavia i ministri delle Finanze di Francia, Gran Bretagna e Svezia temono che ciò possa provocare una corsa massiccia agli sportelli e preferiscono quindi che i paesi conservino maggiore libertà per decidere il da farsi al caso per caso, quando saranno confrontati con il problema.
Il ministro delle Finanze tedesco ha ritenuto che le norme non possono variare in funzione delle situazioni, poiché ciò potrebbe creare un vantaggio competitivo a favore di determinate banche.
Il contributo forzoso dei depositanti è stato un argomento tabu fino ai primi di quest’anno, quando è stato applicato i…

Yaritza Oliva, la ragazza che piange sangue

Immagine
Il misterioso episodio a Purranque in Cile: una ventenne improvvisamente ha iniziato a piangere lacrime di sangue.
«Mettetevi una mano sul cuore e, per favore, aiutate mia figlia». E' stato questo l'accorato messaggio che il padre della giovane Yaritza ha rivolto agli spettatori del canale televisivo cileno 24 Horas. La ragazza ha avuto i primi sintomi all'inizio di questo mese quando, con un misto di incredulità e paura, ha incominciato a vedere sgorgare dai propri occhi rosse lacrime di sangue. Nella piccola cittadina rurale di Purranque, ventimila abitanti e situata nella Regione dei Laghi cilena, c'è un solo ospedale e il solo oculista che presta la sua opera nel nosocomio locale solo qualche giorno alla settimana ha così tanti pazienti da non poter ricevere Yaritza. L'unica occasione di trovare una risposta alla strana condizione della ragazza è stato un trasferimento presso il vicino ospedale di Puerto Montt, dove però i medici le hanno semplicemente prescri…

Le uova ci danno proteine di qualità

Immagine
Un «tesoro» anche di vitamine, ferro e zinco. Se il consumo è moderato non bisogna «temere» il colesterolo.
Uno dei principali pregi delle uova è quello di coniugare un elevato valore nutrizionale con un basso costo. Secondo un sistema di valutazione elaborato da un professore della Università di Washington per aiutare i consumatori ad avere un’alimentazione nutriente e conveniente, le uova sono fra le principali fonti, e a più basso costo, di proteine di elevata qualità, oltre che di vitamine A, B2 e B12, di ferro e zinco. Questi pregi, però, sono spesso oscurati dal temuto contenuto di colesterolo delle uova stesse. Un elemento nuovo viene ora da una revisione degli studi pubblicata online dall’American Journal of Clinical Nutrition.
COLESTEROLO - Ricercatori dell’Università del North Carolina e di altri Centri, dopo aver analizzato 16 studi, hanno concluso che il consumo di uova non risulta associato col rischio di malattia e di morte per cause cardiovascolari, se non nei pazienti …

Con trapianto della flora batterica intestinale possibile sconfiggere infezione e malattie

Immagine
Un paziente con una infezione intestinale incurabile è guarito grazie al trapianto di flora batterica da un donatore sano. Prima volta nel Lazio e seconda in Italia, il successo è stato messo a segno dal gruppo dell'Università Cattolica-Policlinico Gemelli di Roma coordinato da Antonio Gasbarrini e segna l'avvio di una nuova era terapeutica basata sull'uso della flora intestinale.
Si tratta del secondo trapianto in Italia - Nel mirino patologie come obesità e diabete che potrebbero essere curate, analogamente, passando la flora di un individuo sano a un malato diabetico o obeso. Il paziente trattato al Gemelli soffriva di una forma incurabile di diarrea (infezione da Clostridium difficile resistente agli antibiotici). Gli scienziati hanno prelevato la flora intestinale sana di un parente del malato, l'hanno purificata e poi attraverso un sondino trapiantata nell'intestino del paziente che è così guarito.
Nuova speranza contro obesità e diabete - Il “microbiota”, o…

Antica statua egizia si muove da sola, mistero nel museo di Manchester

Immagine
Una piccola statua raffigurante un uomo morto nel 1800 a.C., e chiamato Neb-Sanu, sta alimentando la curiosità negli egittologi di tutto il mondo. La scultura, infatti, durante le ore di apertura del museo ruota su se stessa, dando le spalle ai visitatori. Il fenomeno, osservato persino attraverso il sistema di videosorveglianza, con la tecnica del timelapse, che concentra in pochi istanti l’intera giornata, risulta ancora incomprensibile. Il manufatto ruota su se stesso, millimetro dopo millimetro e senza mai fermarsi, compiendo un perfetto semicerchio e un giro di 180 gradi. Di sicuro, afferma Campbell Price, curatore della mostra, lo spostamento è autonomo: la statua si trova all’interno di una teca inaccessibile.
Una telecamera ha registrato il "fenomeno" - “Abbiamo messo una telecamera - ha raccontato Price - e anche se ad occhio nudo non si riesce a capirlo, nel video velocizzato si vede perfettamente che la statua effettua una rotazione". Alcuni, Price in primis,…

Arriva il social network che tiene a distanza gli amici

Immagine
La cura giusta, esistenzialista, contro la mondanità viene da New York. Ed è un social network. Si chiama come una celebre citazione di Jean Paul Sartre: “Hell is other people” (“L’inferno sono gli altri”,  tratto dalla pièce teatrale “A porte chiuse”).
L’ideatore è il newyorchese Scott Garner, studente di un master in telecomunicazioni, che descrive il suo esperimento così
“E’ un progetto in parte di satira, in parte è una nota di disprezzo ai social media, e poi è anche un’esplorazione delle mie angosce sociali”.
Tuttavia il social, che è anche un’app per smartphone, prevede che si faccia log in con Foursquare. E poi gli amici nelle vicinanze, che si saranno a loro volta geolocalizzati,  saranno evidenziati in giallo su di una mappa di Google.
Così potranno essere tranquillamente tenuti a distanza di sicurezza.
La realizzazione del sogno dei misantropi, idiosincratici e annoiati. Che è però in verità l’estrema provocazione alla compulsione da check-in da foto da status da tweet da c…

Il Vesuvio e l’Etna esploderanno, esperto americano dichiara: “E’ una certezza”

Immagine
Vesuvio ed Etna – Il professor Flavio Dobran, docente della New York University, prevede che l’Etna e il Vesuvio saranno protagonisti di eruzioni catastrofiche. “All’improvviso ilVesuvio che sonnecchia dal 1944, esploderà con una potenza mai vista. Una colonna di gas, cenere e lapilli si innalzerà per duemila metri sopra il cratere. Valanghe di fuoco rotoleranno sui fianchi del vulcano alla velocità di 100 metri al secondo e una temperatura di 1000 gradi centigradi, distruggendo l’intero paesaggio in un raggio di sette chilometri, spazzando via strade e case, bruciando alberi,asfissiando animali, uccidendo forse un milione diesseri umani” spiega con dovizia di particolari il professore americano. Le eruzioni non dureranno molto, intorno ai 15 minuti, ma saranno talmente potenti da poterle descrivere come esplosioni. Insieme alla sua equipe, Flavio Dobran ha studiato l’Etna e il Vesuvio. “Certo non sarà tra due settimane, però sappiamo con certezza che il momento del grande botto ci s…

Salute in pericolo, il "fumo di terza mano" danneggia il Dna

Immagine
Che il fumo nuoccia gravemente alla salute è ormai cosa risaputa. La ricerca scientifica ha inoltre dimostrato che anche il fumo passivo è pericoloso. Ciò che ignoravamo è che esiste un terzo pericolo capace di arrecare danni anche gravi a fumatori e non. Si chiama “fumo di terza mano” e risulta esser ancor più infido dei suoi fratelli più noti. Il perché? Non lo si vede, in quanto riguarda i residui che restano aggrappati per molti anni su tutte le superfici che vengono esposte al vizio dei fumatori. 
A lanciare l’allarme è una ricerca americana condotta da medici del Lawrence Berkeley National Laboratory che ha rilevato come l’esposizione cronica sia molto pericolosa. I residui del fumo, infatti, diventano più dannosi con il passare del tempo. Le sostanze prodotte dalle classiche sigarette, che impregnano muri, mobili, vestiti e suppellettili, una volta entrate nell’organismo sono in grado di provocare notevoli danni genetici nelle cellule umane, modificando persino il Dna.
Il perico…

Usa, Obama annuncia piano nazionale contro lo smog e i cambiamenti climatici

Immagine
Il presidente illustrerà i contenuti martedì prossimo: "Dobbiamo preparare il nostro paese agli impatti del riscaldamento globale e guidare gli sforzi nel combatterlo".
WASHINGTON - Un "piano nazionale" per combattere i cambiamenti climatici e ridurre l'inquinamento: il presidente americano Barack Obama ha annunciato per martedì la presentazione di una serie di misure ambientali, di cui non è stato però rilevato ancora il contenuto. Il capo della Casa Bianca ha affidato l'annuncio a un messaggio su Twitter, allegando un video che invita a condividere e rimanda tutti a martedì, quando dalla GeorgeTown University esporrà la propria visione. 
"Nel mio discorso all'inaugurazione" del secondo mandato, "mi sono impegnato far sì che l'America risponda alla crescente minaccia del cambiamento climatico per amore dei nostri figli e delle future generazioni", ricorda Obama. "Martedì presenterò la mia visione su dove ritengono dobbiamo …

Berlusconi condannato a 7 anni nel Processo Ruby

Immagine
L'ex presidente del Consiglio è stato riconosciuto colpevole per il reato di concussione per costrizione e per il reato di prostituzione minorile.
I giudici della quarta sezione penale del tribunale di Milano hanno condannato l'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, imputato nel "processo Ruby", a sette anni di carcere. L'ex premier è stato riconosciuto colpevole in primo grado per il reato di concussione per costrizione e per il reato di prostituzione minorile, ed è stato interdetto a vita dai pubblici uffici.
ACCUSA - Il tribunale di Milano ha rimodulato l'accusa di concussione nei suoi confronti. In virtù alle modifiche fatte dal governo Monti alla legge su questo reato, inizialmente l'imputazione era stata cambiata in induzione indebita, mentre la condanna è stata per concussione per costrizione. Le motivazioni della sentenza verranno pubblicate tra 90 giorni. Berlusconi è stato condannato anche a pagare le spese processuali, e i giudici hanno…

Meno abbienti penalizzati, ricchi indenni: il paradosso del rincaro Iva colpirebbe così

Immagine
Gli effetti dell'aumento che il governo sta cercando di evitare: nel primo caso perdite fino a 140 euro all'anno. Il passaggio dal 21 al 22% taglierebbe quasi del 2% il reddito dei più poveri. Tra i beni coinvolti dal ritocco scarpe, cellulari, giocattoli, ma anche la benzina.
Una perdita di 170 euro l'anno anche per chi ha un reddito esiguo di appena 7 mila euro. Il rischio che l'aumento dell'Iva, ormai alle porte, si scarichi ancora una volta sulle famiglie che arrancano è sempre più concreto. Se il governo non riuscirà a sterilizzare il rialzo dell'aliquota dal 21 al 22%, il nono in quarant'anni di vita dell'imposta sui consumi, previsto per lunedì prossimo, a pagarne gli effetti più devastanti saranno proprio i ceti in difficoltà. Il Cer -Centro europa ricerche calcola che accadrà qualcosa di simile a quanto successo nell'autunno del 2011, quando l'Iva salì dal 20 al 21% e il contraccolpo si distribuì sul terzo dei nuclei che ha meno denari…

La reputazione e l'(in)capacità di imparare dell'esperienza

Immagine
Disporre di informazioni su una persona che non conosciamo condiziona il nostro comportamento verso di essa non solo a livello psicologico, ma anche neurobiologico: le aree cerebrali solitamente destinate all'apprendimento dall'esperienza si attivano molto meno del normale o addirittura non si attivano. La scoperta è particolarmente inquietante in un mondo in cui la reputazione personale dipende sempre più dalle informazioni reperibili su Internet.
Le informazioni relative alla reputazione di chi ci sta di fronte condizionano in maniera significativa il nostro comportamento, agendo non solo a livello psicologico ma anche neurobiologico, tanto da bloccare le nostre capacità di imparare dall'esperienza. E' questo il risultato di una ricerca condotta da un gruppo di neuroeconomisti dell'Università di Trento diretti da Giorgio Coricelli, che firmano un articolo pubblicato sul “Journal of Neuroscience”. 
I ricercatori hanno proposto a un gruppo di volontari un “gioco d…

Abbracciare gli alberi migliora la salute

Immagine
Abbracciare gli alberi, un’idea della “hippy generation” molto criticata, è stata adesso provata scientificamente. Contrariamente alle credenze popolari, toccare un albero rende più sani. In effetti non importa neppure toccare l’albero per star meglio, il solo essere nelle sue vicinanze ha lo stesso effetto.
In un libro pubblicato recentemente, “Blinded by Science” (www.blindedbyscience.co.uk) l’autore Matthew Silverstone, prova scientificamente che gli alberi migliorano molti aspetti della salute come: malattie mentali, disturbo di deficit di attenzione e iperattività (ADHD), livelli di concentrazione, tempi di reazione, depressione e diminuzione di emicrania.
Innumerevoli studi hanno mostrato che i bambini mostrano effetti psicologici e fisiologici significativi in termini di salute e benessere quando interagiscono con le piante. Tali studi dimostrano che i bambini stanno meglio cognitivamente ed emotivamente in ambienti verdi e che giocano in modo più creativo se si trovano in are…

Dagli Usa alle Fiji, governi preoccupati per i cambiamenti climatici. A rischio le aree costiere

Immagine
Se anche Barack Obama inserisce nel suo Piano per l’Ambiente la pianificazione di strutture a difesa delle popolazioni costiere, allora significa che le minacce per i cambiamenti climatici non preoccupano piu’ solo gli ambientalisti. E ad essere piu’ a rischio sono le regioni che si affacciano sulla costa, a causa dell’innalzamento del livello del mare e dei fenomeni meteorologici estremi. Sara’ dedicato a queste aree uno degli interventi che dovrebbero rientrare nel Piano che sara’ annunciato domani da Obama nel suo discorso alla Georgetown University, investire nella pianificazione di strutture che proteggano le citta’ costiere piu’ esposte. Ma il Presidente Usa non e’ il solo a correre ai ripari. Solo nello scorso novembre, la Banca mondiale ha lanciato l’allarme: ”un mondo con 4 gradi in piu’ provocherebbe una cascata di cambiamenti cataclismici, fra cui ondate di calore estremo, una diminuzione degli stock alimentari e un rialzo del livello del mare che colpirebbe centinaia di m…