Con trapianto della flora batterica intestinale possibile sconfiggere infezione e malattie

Un paziente con una infezione intestinale incurabile è guarito grazie al trapianto di flora batterica da un donatore sano. Prima volta nel Lazio e seconda in Italia, il successo è stato messo a segno dal gruppo dell'Università Cattolica-Policlinico Gemelli di Roma coordinato da Antonio Gasbarrini e segna l'avvio di una nuova era terapeutica basata sull'uso della flora intestinale.

Si tratta del secondo trapianto in Italia - Nel mirino patologie come obesità e diabete che potrebbero essere curate, analogamente, passando la flora di un individuo sano a un malato diabetico o obeso. Il paziente trattato al Gemelli soffriva di una forma incurabile di diarrea (infezione da Clostridium difficile resistente agli antibiotici). Gli scienziati hanno prelevato la flora intestinale sana di un parente del malato, l'hanno purificata e poi attraverso un sondino trapiantata nell'intestino del paziente che è così guarito.

Nuova speranza contro obesità e diabete - Il “microbiota”, o flora batterica intestinale, è la miriade di batteri buoni in simbiosi con noi, utile ai processi digestivi. Si sviluppa nei primi 2-3 anni di vita e ognuno ha una flora diversa, personalizzata, un po' come il Dna. La flora può alterarsi per una dieta errata o per un'infezione. Ad oggi numerosi studi hanno dimostrato che la flora intestinale è anche legata a obesità e diabete e che iniettando la flora di un topo magro nella pancia di uno obeso, questo dimagrisce, e viceversa.
[fonte tiscali]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO