La Nasa lancia un telescopio per studiare da vicino il Sole

L'ente spaziale americano ha mandato in orbita Iris: avrà il compito di analizzare la bassa atmosfera del nostro Sole, laddove si formano i venti solari e i raggi che colpiscono regolarmente la Terra e possono disturbare le comunicazioni e influire sul clima.

La Nasa ha lanciato con successo, nella notte, un telescopio spaziale per studiare i segreti della bassa atmosfera del Sole, una regione ampiamente sconosciuta dove si formano i venti solari e i raggi che colpiscono regolarmente la Terra. Il lancio di questo satellite, chiamato Iris, (Interface Region Imaging Spectrograph) è stato effettuato per mezzo di un razzo Pegasus XL dall'industria americana Orbital Sciences, scortato da un aereo tri-reattore Lockheed L-1011 decollato un'ora prima dalla base militare di Vandenberg in California.

Il razzo a tre stadi è stato lanciato come previsto alle 2.27 Gmt (le 4.27 in Italia) a circa 150 chilometri dalle coste della California, a quasi 12 mila metri sul livello del Pacifico, e l'accensione dei motori ha avuto luogo cinque secondi dopo. Iris, una missione da 182 milioni di dollari, è entrata con successo nell'orbita polare dieci minuti dopo, a 643 chilometri dalla Terra prima di dispiegare i suoi pannelli solari.

Questo telescopio agli ultravioletti è capace di registrareimmagini in alta risoluzione, a pochi secondi di intervallo, di questa regione molto poco esplorata tra la superficie e la corona solare. L' obiettivo della missione, che durerà almeno due anni, è di comprendere come questa zona misteriosa generi i venti solari carichi di particelle magnetiche. Permetterà anche di predire meglio le tempeste magnetiche dirette verso la Terra che possono essere di disturbo per le comunicazioni e la rete elettrica, e influire sul clima.
[fonte rep.ca]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO