Il voto dei cittadini onesti vale quanto quello dei disonesti. Una distorsione da correggere

Uno  dei motivi per cui il Paese Italia è in una costante crisi economica, politica, sociale, culturale e morale, che ci costringe ad un’emergenza costante e perenne che non permette la soluzione reale dei problemi, è perché il cittadino onesto non viene premiato per la sua condotta anzi talvolta viene anche preso in giro dai cosiddetti furbi o peggio truffaldini e disonesti.

Sono tanti, troppi i comportamenti ambigui che di certo non sono etici ma sono spesso ingiusti ed illegali che non vengono adeguatamente puniti socialmente. Il voto ha lo stesso valore sia che ad esprimerlo sia un cittadino onesto, etico, morale rispettoso e civile che un cittadino disonesto, furbo, immorale, irrispettoso ed incivile.

Il voto è un diritto ed un dovere ma se la società è malata, una cura va trovata ed in fretta perchè quando il paese sarà distrutto ed il popolo ridotto alla fame non basteranno più le recriminazioni e le lacrime di coccodrillo.  Devono poter votare solo i cittadini onesti. Il voto dei cittadini onesti deve essere premiato rispetto al voto dei cittadini disonesti.

Tra le altre cose mi viene da pensare a chi onestamente non commette un abuso, come il costruire una casa senza permessi ed autorizzazioni, rispetto a chi commette questo abuso, che influisce su tutta la società. Entrembi andranno a votare. Un cittadino è rispettoso delle regole e degli altri, l’altro è irrispettoso delle regole e degli altri. Uno è onesto, l’altro è disonesto.

Quando andranno in cabina elettorale il loro voto varrà allo stesso modo. Solo che uno si schiererà per chi è contro gli abusi, chiedendo  l’abbattimento della casa ed il rispetto per le regole, per la società, per le Istituzioni e per se stesso. L’altro molto probabilmente voterà per chi gli promette un condono per l’illegalità o irregolarità commessa. Il condono regolarizza il comportamento illegale ma danneggia chi si è comportato onestamente.

Se questo esempio lo riportiamo alla realtà generale e quindi alla moltitudine di casi dove i comportamenti furbeschi, irrispettosi ed illegali sussistono e riflettiamo sul fatto che dietro ogni comportamento illegale c’è almeno una persona, se non più persone, dello stesso nucleo familiare che per tutelare un proprio interesse, seppure illegale, fregandosene degli altri, inquineranno l’esito delle elezioni a danno della collettività onesta.
[fonte donnemanagerdinapoli]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO