Scoperti getti di vapore acqueo su Europa, una delle lune di Giove

Pennacchi di vapore acqueo che si innalzano dalla sua superficie come geyser e raggiungono altezze di circa 200 chilometri: si verificano in maniera inaspettata su Europa, uno delle più grandi e misteriose lune di Giove.

La scoperta, pubblicata sulla rivista Science e presentata nel congresso dell'Unione Geofisica Americana a San Francisco, potrebbe riorientare le future missioni spaziali in quanto indica che potrebbe essere più facile raggiungere l'oceano nascosto sotto la sua superficie ghiacciata e nel quale potrebbero trovarsi forme di vita.

I getti di vapore che fuoriescono nella zona del polo Sud di Europa sono stati fotografati dal telescopio spaziale Hubble e sono stati oggetto di uno studio coordinato da Lorenz Roth, dell'Istituto tedesco di Geofisica e Meteorologia di Colonia. 

Le immagini di Europa riprese nei mesi di novembre e dicembre 2012 sono state confrontate con quelle scattate nel 1999 e mostrano, per la prima volta, che il grande oceano nascosto sotto i ghiacci potrebbe essere più facilmente accessibile di quanto si pensasse.I pennacchi di vapore, che durano circa sette ore, sono presenti quando Europa orbita nel punto più lontano da Giove e scompaiono quando il satellite si avvicina. 

Sarebbe la prova che i movimenti dell'acqua sono influenzati dalla massa di Giove, in modo simile a quanto accade con l'influenza esercitata dalla Luna sulle maree terrestri.

La cosa che stupisce i ricercatori è che in alcuni punto lo strato di ghiaccio è molto fragile e sottile, tanto da spaccarsi per far uscire il vapore. Sulla base delle osservazioni, gli autori dell'articolo suggeriscono che i pennacchi di Europa possono essere simili a quelli di una delle lune di Saturno, Encelado, con emissioni di vapore ad alta pressione che fuoriescono da fessure molto strette.
[fonte ansa]

Commenti

Post popolari in questo blog

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO