Tutte le malattie sono "scritte" nel sangue

Il test per il cancro al polmone, come fa quello appena scoperto dall'Istituto Tumori di Milano, ma anche per l'infarto, i traumi cranici, per non parlare della possibilità di sapere tutto di un nascituro da un semplice esame sulla mamma. Gli esami del sangue di nuova generazione che si stanno scoprendo negli ultimi anni promettono di scoprire una serie di malattie molto complesse, sostituendosi a esami invasivi, costosi o anche inesistenti. Sempre nell'ambito dei tumori è di pochi giorni fa uno studio, pubblicato dalla rivista Plos One, che ha descritto una tecnica basata sull'analisi del plasma per la diagnosi di quello del collo dell'utero. L'utilizzo di una sorta di "stampa a caldo" basata sulla temperatura di alcune proteine contenute in questo componente del sangue potrebbe servire anche per altri tipi di cancro, come quello ovarico, del polmone e della pelle, oltre che su altre patologie come il morbo di Lyme, l'artrite reumatoide, il lupus e le malattie dei motoneuroni.

L'ambito dei tumori è quello più 'battuto' dai ricercatori per i nuovi test diagnostici - Anche una start up italiana, recentemente acquisita dall'azienda Menarini, sta mettendo a punto un'analisi in grado di trovare e analizzare quell'unica cellula tumorale che naviga ogni miliardo di cellule ematiche. Sempre un semplice prelievo, affermano invece gli esperti dello Scripps Research Institute in California, servirà a capire se una persona è a rischio di infarto imminente, mentre un altro test basato su una proteina particolare e messo a punto dall'università di Rochester potrà trovare i segni di una concussione, un trauma molto forte alla testa tipico degli sport di contatto.

Promette invece di sostituire in toto l'amniocentesi il test del Dna fetale presente nel sangue della mamma - Già disponibile in diverse parti del mondo, il test permette di scoprire con il 99,9% di accuratezza le principali anomalie cromosomiche come quella alla base della sindrome di Down. Sempre restando in ambito infantile dovrebbe arrivare in un futuro prossimo anche un test che diagnostica alcuni tipi di autismo, allo studio all'università di Roma Tor Vergata. Non mancano test per la diagnosi di malattie psicologiche. Allo studio da parte di diversi gruppi c'è un'analisi che predice il rischio di depressione nelle donne in gravidanza, mentre una ricerca dell'Indiana University pubblicata dalla rivista Molecular Psychiatry ha individuato alcuni biomarker rilevabili nel sangue che potrebbero fare da 'spia' della tendenza al suicidio.
[fonte tiscali]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO