Gli Usa sognano le auto "parlanti": dialogheranno tra loro per evitare gli incidenti

Una nuova tecnologia potrebbe rendere più sicure le strade americane riducendo in modo significativo i rischi di incidenti. L'installazione di questo nuovo sistema in grado di comunicare posizione, direzione e velocità di un'automobile (ma non informazioni personali), tramite un sistema radio simile al Wi-Fi, forse sarà imposta dal dipartimento americano dei Trasporti alle case automobilistiche per tutte le vetture di nuova produzione. La tecnologia, chiamata "vehicle-to-vehicle" (V2V), capace di inviare segnali elettronici fino a quasi 300 metri di distanza da un veicolo a un altro, permettendo alle persone al volante di essere avvertire di un pericolo in arrivo anche se non presente nel loro campo visivo, potrebbe prevenire tra il 70% e l’80% degli incidenti stradali e avrebbe un impatto "enorme" sulla sicurezza, ha anticipato il segretario ai Trasporti Anthony Foxx, che ne ha già proposto l'adozione. Tale normativa verrà sottoposta a un periodo di consultazione pubblica durante il quale i produttori di auto e altri soggetti interessati potranno esprimersi.

Nel 2012 registrato un aumento dei decessi per incidenti - "La tecnologia vehicle-to-vehicle rappresenta la prossima generazione dei miglioramenti nel campo della sicurezza automobilistica - ha dichiarato Foxx - incrementando i risultati che abbiamo già raggiunto con le cinture di sicurezza e gli airbag". Un rapporto sulla posizione del dipartimento dei Trasporti, contenente stime dei costi per i gruppi auto, verrà pubblicato tra un paio di settimane. Nel 2012 il numero di decessi causati dagli incidenti stradali negli Stati Uniti è aumentato per la prima volta dopo sette anni consecutivi, toccando 33.561, circa 1.000 in più rispetto al 2011. La National Highway Traffic Safety Administration, l'agenzia parte del dipartimento dei Trasporti e preposta alla sicurezza stradale, a novembre scorso ha invitato le autorità di regolamentazione e il settore delle quattro ruote a lavorare insieme per creare nuove tecnologie di sicurezza come quella che impedisce a una vettura di accendersi se il conducente è ubriaco o non indossa la cintura di sicurezza.
[fonte tiscali]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO