Quanta CO2 si consuma navigando sul Web? Te lo dice un sito internet

Quanta Co2 si produce con le email inviate nel corso di una giornata lavorativa e qual e' l'impatto dei video visualizzati su Youtube in un momento di relax? Da oggi è possibile saperlo cliccando sul sito CO2Web.it. Navigando all'interno del portale sarà infatti possibile quantificare le emissioni legate al proprio uso del web: dalla consultazione delle pagine, ai video visionati fino alle email inviate.

Degli esempi - Un sito con 100.000 pagine viste al mese emette 288 kg di CO2 in un anno, mentre chi utilizza il web per 100 ore al mese avrà invece emesso a fine anno 86,4 kg di CO2, pari alla CO2 emessa durante un viaggio andata e ritorno in automobile di media cilindrata tra Milano e Bologna. Un utente che invia mensilmente 500 e-mail da 1Mb a fine anno avrà collezionato una emissione di 114 kg di CO2, mentre chi vede 100 video su Youtube in un mese a fine anno avrà emesso 43,2 kg di CO2.

Il 2% delle emissioni globali di CO2 causate dall'ITC - Questi dati sono parte di un problema più grande, che vede l'Information and Communication Technology globale (internet, video, voce e altri servizi cloud) produrre ogni anno più di 830 milioni di tonnellate di anidride carbonica. Si tratta di circa il 2% delle emissioni globali di CO2, e le proiezioni dicono che la quota è destinata a raddoppiare entro il 2020. Con CO2web.it è però possibile anche compensare l'impatto ambientale delle navigazioni in Internet: oltre a un decalogo di buone pratiche, il sito offre la possibilità di compensare le emissioni legate alle pageview del proprio sito web.

Piantare alberi per compensare le emissioni di CO2 - La compensazione viene realizzata da Rete Clima, ente no-profit che propone azioni per la promozione della sostenibilità ambientale e il contrasto al cambiamento climatico, tramite la posa di alberi in Italia."Vogliamo che la compensazione avvenga in Italia, per creare momenti di interazione soprattutto con gli abitanti di domani, i bambini" ha dichiarato Paolo Viganò, responsabile di Rete Clima.
[fonte tiscali]

Commenti

Post popolari in questo blog

E se vivessimo in un universo che è un’illusione?

24 novembre 2010 - [I cerchi nel grano indicano questa data]

MAPPA DEI VULCANI ATTIVI NEL MONDO