Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2014

Osservata un’onda chimica che scatena i cambiamenti climatici

Immagine
Per la prima volta e’ stata osservata la cosiddetta ‘onda chimica’ che si forma quando una miscela e’ soggetta a un cambiamento di temperatura. Il fenomeno, ‘catturato’ grazie a una ricerca condotta fra Italia e Belgio, permette di comprendere meglio molti dei processi all’origine dei cambiamenti climatici, come l’alterazione delle circolazioni oceaniche. Il risultato, ottenuto da studenti e ricercatori di Ingegneria aerospaziale dell’universita’ Federico II di Napoli (UniNa) e della Libera universita’ di Bruxelles (Ulb), e’ stato presentato oggi a Capua, presso il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali (Cira). Chiamato Chemical Wave In Soret effect (Cwis), l’esperimento e’ stato condotto nell’ambito del programma Rexus (Rocket Experiments for University Students) organizzato dalle agenzie spaziali svedese Snsb e tedesca Dlr in collaborazione con l’agenzia spaziale europea (Esa) e da EuroLaunch, cooperazione fra Dlr e il centro di ricerche spaziali svedese Esrange. Lanciato da Kiruna …

Ricostruiti gli Inferi, ecco la Terra sconvolta dagli asteroidi

Immagine
Nell'Adeano un pianeta di acqua e fuoco, con forme vita 'estreme'. Distese d'acqua in ebollizione e roccia fusa sotto il continuo bombardamento di asteroidi e comete, con impatti fino a 10.000 volte più violenti di quello che ha cancellato i dinosauri: era questa la Terra circa quattro miliardi di anni fa, nell'Adeano, il periodo il cui nome deriva dal greco 'Ade', ossia 'Inferi'. Ad esplorarlo, ricostruendo per la prima volta il numero e l'energia degli impatti, è la ricerca coordinata dall'italiano Simone Marchi, del Southwest Research Institute di Boulder (Colorado), pubblicata sula rivista Nature.
''Sapevamo che durante l'Adeano la Terra è stata bombardata da asteroidi e comete, ma finora non conoscevamo ne' il numero degli impatti ne' le loro dimensioni'', osserva Marchi. Questo perchè, spiega, ''mancano testimonianze geologiche di quegli eventi''. Sono infatti pochissime le rocce che conserv…

Siberia, il mistero della voragine: scoperti altri due crateri

Immagine
Mentre gli scienziati stanno ancora studiando le cause della gigantesca voragine scoperta in Siberia alcuni giorni fa, altre due 'bocche' di dimensioni minori, sono state fotografate, sempre nel nord della Russia, ma a diverse centinaia di chilometri di distanza. Lo scrive il Siberian Times. Il secondo degli altri due buchi si trova, più a sud del primo, ancora nel distretto di Yamal (che tradotto significa "la fine del mondo") e ha un diametro di circa 15 metri. Il terzo invece è a est dei primi due, nella penisola Taymyr. 
Il secondo fenomeno avrebbe però dei testimoni. Si sarebbe formato, secondo quanto raccontano i residenti, il 27 settembre 2013 a seguito di una fumata e poi un lampo. Qualcun altro avrebbe visto cadere un oggetto dal cielo. Questo conferma anche l'ipotesi delle autorità russe che nei giorni scorsi avevano dichiarato come il primo buco trovato si fosse formato uno o due anni fa. Le tre voragini hanno caratteristiche simili e alcune differenze…

Ricerca, studio italiano individua l'origine dell'Alzeheimer

Immagine
Individuato il sito dove iniziano a formarsi nel cervello le formazioni tossiche che provocano la malattia. I ricercatori: una scoperta che apre a prospettive dal forte potenziale terapeutico.
E' stato un gruppo di ricerca italiano a individuare l'origine delle formazioni tossiche nel cervello che causano la malattia di Alzheimer. La ricerca ha consentito di individuare, su cellule di criceto, il sito intracellulare dove cominciano a formarsi gli oligomeri del peptide abeta che danno inizio alla patologia. Gli oligomeri di abeta sono specie molecolari tossiche coinvolte in maniera cruciale negli eventi precoci della malattia di Alzheimer. Prima di questo studio non si conosceva molto sulla loro formazione intracellulare a causa della mancanza di metodi selettivi, per il loro riconoscimento a livello  molecolare. La ricerca è pubblicata su Nature communications è stato coordinato da Antonino Cattaneo della Scuola Normale superiore di Pisa, in collaborazione con Giovanni Meli (Eb…

Nel 2020 saranno 4,5 milioni i casi di tumore in Italia. L'oncologo: guarisce il 50% dei malati

Immagine
Raggiungeranno quota 4,5 milioni i casi di tumore in Italia nel 2020, contro i 3 milioni del 2013, con un aumento esponenziale dell'incidenza di questa malattia a causa del costante invecchiamento della popolazione e del progresso nelle diagnosi; la buona notizia è che però, oggi, oltre il 50% dei pazienti guarisce. E' dunque fondamentale puntare sulla prevenzione ed anche su una corretta informazione, coinvolgendo sempre di più i media. E' questo il messaggio lanciato dall'oncologo Francesco Cognetti, presidente della fondazione "Insieme contro il cancro", in occasione della presentazione al ministero della Salute del libro "Il male (in)curabile. I progressi nella lotta contro il cancro e il nuovo ruolo della comunicazione".
Mortalità è in calo - All'incontro hanno partecipato giornalisti e direttori di testate, coordinati in tavola rotonda da Gianni Letta, mentre volti noti come quello dello scrittore Roberto Gervaso e del tennista Nicola Pietr…

Ecco che cosa c’è dopo la morte: La tesi choc del terzo scienziato al mondo

Immagine
La teoria di un famosissimo scienziato prova a spiegare come la vita va avanti per sempre. Tramite la nostra coscienza. Vi è un libro dal titolo abbastanza complesso: “Biocentrism: How Life and Consciousness Are the Keys to Understanding the Nature of the Universe” che sta avendo un notevole successo su Internet. Il concetto di fondo prova a spiegare come la vita non finisce quando il nostro corpo muore, ma invece può andare avanti per sempre. Tramite la nostra coscienza. L’autore di questa pubblicazione, il dottor Robert Lanza, è stato votato come il terzo miglior scienziato in vita dal New York Times, stando a quanto riportato su Spirit Science and Metaphysics. Lanza, esperto in medicina rigenerativa e direttore del Advanced Cell Technology Company negli Stati Uniti, è anche conosciuto per la sua approfondita ricerca sulle cellule staminali e per l’aver clonato diverse specie di animali in via d’estinzione. Ma da un po’ di tempo ha deciso di dedicarsi anche alla fisica, meccanica q…

Pianeti extrasolari misteriosamente 'a secco' - Nuove misure mettono in crisi le teorie sulla loro formazione

Immagine
L'acqua sui pianeti extrasolari è 'misteriosamente' poca: sono le conclusioni ottenute dalla più precisa misurazione della quantità di acqua presente in un pianeta esterno al Sistema Solare. L'analisi dell'atmosfera di tre pianeti giganti, distanti dalla Terra tra 60 e 900 anni luce è stata realizzata dall'Università di Cambridge ed è pubblicata sull'Astrophysical Journal Letters. le nuove misure mettono in crisi la teoria di riferimento sulla formazione dei pianeti.
A scombinare i modelli dei planetologi sono i giganti gassosi, HD 189733b, HD 209458b e WASP-12b, che fanno parte della categoria cosiddetta dei 'Giove caldi' in quanto simili a Giove ma con una temperatura molto più alta. I dati ottenuti da Hubble, il telescopio spaziale della Nasa e dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), hanno infatti dimostrato che la loro atmosfera possiede tra dieci e mille volte meno acqua di quanto ipotizzato finora.
Le misure, le più precise di questo tipo ma…

Mediterraneo nero, ogni anno 100 mila tonnellate di petrolio - Numeri che fanno del nostro mare il più contaminato al mondo

Immagine
Trentotto milligrammi per metro cubo. Tanti sono gli idrocarburi nelle acque del Mediterraneo. Numeri che fanno del nostro mare il più contaminato al mondo dal petrolio e che rischiano di aggravarsi sotto la pressione quotidiana del 20% di tutto il traffico mondiale di prodotti petroliferi e dal transito di 2.000 traghetti, 1.500 cargo e 2.000 imbarcazioni commerciali, di cui 300 navi cisterna.
Sono questi i numeri ricordati oggi dalla Goletta Verde Straordinaria - l'edizione speciale della celebre campagna di Legambiente che seguirà l'ultimo viaggio della Costa Concordia con tappe quotidiane per raccontare criticità ed eccellenze dei luoghi interessati dall'operazione - nel suo primo giorno di navigazione al seguito del relitto che ha da poco lasciato l'Isola del Giglio. Prima tappa questa sera a Marciana Marina, sull'Isola d'Elba, dove, insieme a diversi esperti, si parlerà proprio del rischio di sversamento di idrocarburi a cui è sottoposto quotidianamente il…

La Nasa oltre la fantascienza: "Tra 20 anni troveremo vita aliena"

Immagine
Grazie ai progressi scientifici e tecnologici degli ultimi anni, la scoperta della vita sui pianeti extrasolari potrebbe davvero essere dietro l’angolo. E’ quanto emerge da un recente incontro fra diversi esperti dell'agenzia spaziale americana.
Siamo soli nell’Universo? Alzi la mano chi non se l’è chiesto almeno una volta nella vita. Una domanda importante, che secondo gli scienziati della NASA potrebbe presto avere una risposta. La ricerca di vita su altri pianeti ha infatti costituito il tema centrale di un incontro organizzato lunedì scorso a Washington, nel quartier generale dell’agenzia spaziale americana. L’incontro ha visto la partecipazione di un panel di esperti di cui fa parte anche Charles Bolden, ex astronauta e attuale amministratore della NASA. Alla luce delle nuove scoperte dei telescopi a terra e nello spazio, gli scienziati credono di essere molto vicini a scoprire le prove della vita extraterrestre. Potrebbe anche non trattarsi di vita intelligente come la conos…

Prima mappa della 'periferia' di una galassia - E' un gigantesco alone, memoria dell'evoluzione stellare

Immagine
Per la prima volta il telescopio spaziale Hubble ha osservato la periferia di una galassia, scoprendo che questo alone di stelle dai confini indefiniti è molto più esteso del previsto e ricca di elementi pesanti, come i principali 'ingredienti' delle stelle, idrogeno ed elio. La scoperta, in via di pubblicazione sull'Astrophysical Journal, si deve al gruppo dello European Southern Observatory (Eso) a Garching, coordinato da Marina Rejkuba. Ha collaborato l'italiana Laura Greggio, dell'Osservatorio di Padova dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf).
Nato dalla collaborazione tra la Nasa e l'Agenzia Spaziale Europea (Esa), il telescopio Hubble ha osservato la fascia di stelle che circonda la galassia ellittica gigante Centaurus A. Le immagini indicano che le stelle della periferia tracciano un alone che raggiunge una distanza dal centro della galassia molte volte superiore di quella attesa ed ha una forma irregolare. L'estensione di questa zona è ta…

Produrre carni bovine costa all'ambiente - Più di pollame, suini, uova e latticini

Immagine
Produrre carni bovine 'costa' all'ambiente molto di più di quanto faccia la produzione di pollame, suini, uova e latticini. Le forme di inquinamento più significative riguardano l'emissione di gas serra e le acque. E' quanto emerge dalla ricerca condotta dall'università di Yale e pubblicata sulla rivista dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas).
E' la prima volta che l'impatto giornaliero di carni bovine viene confrontato con quello che deriva dalla produzione di pollame, suini e uova per calorie consumate. Coordinati da Gidon Eshel, i ricercatori hanno analizzato i dati forniti dai Dipartimenti dell'Agricoltura, dell'Interno e dell'Energia degli Stati Uniti. 
E' emerso così che la produzione di carni bovine richiede una quantità di terreno 28 volte superiore rispetto alle media complessiva della terra richiesta dalle altre quattro produzioni. Richiede inoltre una quantità di acqua per l'irrigazione 11 volte superio…

Grande Barriera Corallina australiana 'mai così malata'- Scienziati a inchiesta Senato, 'incapace di rigenerarsi'

Immagine
La Grande Barriera Corallina, massima attrazione naturale dell'Australia e perla del Patrimonio Mondiale Unesco, che si estende per 2300 km al largo della costa nordest del continente, è nel peggiore stato da quando sono cominciate le rilevazioni.
Sarà "piuttosto brutta" entro 40 anni, e incapace di rigenerarsi, come una volta faceva dopo periodi di stress. Sono le testimonianze di scienziati davanti a una commissione del Senato che sta indagando su come il governo federale e quello statale del Queensland hanno gestito la Barriera. Il Comitato per il Patrimonio Mondiale dell'Unesco ha già espresso allarme per i piani di espansione portuale per l'esportazione mineraria, che prevedono il drenaggio di 5 milioni di tonnellate di fondo marino e lo scarico in oceano dei sedimenti, e nella riunione del prossimo anno deciderà se includere la Barriera nella 'lista nera' dei siti "in pericolo".
Gli scienziati hanno spiegato ai senatori che la Barriera è min…

La Nasa è sicura: "gli alieni esistono"

Immagine
Grazie ai nuovi dati e ai nuovi telescopi, entro massimo vent'anni gli astronomi potrebbero annunciare la svolta. "Non siamo soli nell'universo".
Nel 2018 verrà lanciato il James Webb Space Telescope, la cui missione è quella di andare a caccia di altri pianeti.
È altamente improbabile che gli esseri umani siano soli nell'universo. Gli esperti dellaNASA hanno messo in chiaro le cose, dichiarando che siamo molto vicini ad una svolta epocale nella centenaria ricerca sulla vita aliena.
Secondo l'Huffington Post la svolta potrebbe esserci già nei prossimi due decenni, ma andiamo con ordine. Lunedì scorso la Nasa, presso la sede della stessa agenzia a Washington, ha tenuto una conferenza dove gli astronomi hanno affermato come i recenti progressi nella tecnologia dei telescopi spaziali confermino il sospetto che non siamo soli.
Gli esperti hanno messo in luce come la ricerca su pianeti simili al nostro stia proseguendo con ottimi risultati (essendone stati trovati …

Carrelli intelligenti e frigo hi tech, ecco dieta del futuro

Immagine
Strumenti tecnologici ci faranno mantenere la linea. Carrelli della spesa intelligenti, dotati di un'assistente alla nutrizione virtuale, uno strumento che rileverà tramite i codici a barre l'ammontare totale di calorie, grassi e zuccheri dei prodotti che si intende acquistare dando l'allarme in caso di sgarri eccessivi e spingendo ad eliminare in maniera mirata gli alimenti poco sani.
E poi un "diet watch", un orologio della dieta, tramite il quale sarà possibile sapere, in ogni momento della giornata, quante calorie ancora rimangono da consumare rispetto a un obiettivo prefissato. E ancora un frigo hi tech, che tramite un sensore a radiofrequenza è in grado di dire quante calorie avrà il nostro pasto del giorno, e uno specchio per il bagno con schermi intelligenti, che ci proietterà l'immagine di come siamo e di come potremmo essere una volta raggiunto il peso forma.
Ecco gli strumenti che ci aiuteranno a fare la dieta in futuro secondo Tim Vryenhoef, espe…

305 pianeti in cerca di un nome

Immagine
Lo troveranno grazie a un concorso ideato dall'Unione Astronomica Internazionale.
Si dovrà aspettare un anno intero per sapere i finalisti. Un anno e un mese per i vincitori. Ad agosto 2015, 305 nuovi pianeti avranno un nome. Ma non sarà la solita sigla asettica e difficile da ricordare, sarà un nome vero e proprio scelto tra tutti quelli proposti dai partecipanti a un concorso particolare. L'obiettivo è "battezzare" alcuni dei tanti pianeti scoperti al di fuori del sistema solare che orbitano attorno ad altre stelle. Organizzato dall'Unione Astronomica Internazionale, il concorso prevede due fasi. La prima fase sarà aperta agli esperti del settore e si concluderà a luglio 2015 quando anche il pubblico potrà votare tra i nomi proposti. Fino ad appena 20 anni fa i pianeti conosciuti si contavano sulle dita delle mani ma dal 1995, con la conferma dell'esistenza di un pianeta orbitante attorno alla stella 51 Pegasi, il numero dei pianeti è esploso. Ad oggi si c…

Siberia: scoperto un gigantesco cratere nella crosta terrestre

Immagine
A Yamal, nella vasta penisola siberiana in Russia, un cratere dalle dimensioni impressionanti ha fatto la sua comparsa pochi giorni fa. Le teorie, le opinioni e la fantasia la fanno da padrone, ma alla base di questo cratere dovrebbe esserci una spiegazione fisica. Le immagini riprese da una telecamera aerea sono impressionanti, il cratere dovrebbe avere una larghezza di circa 262 metri. Le teorie soprattutto quelle più fantasiose parlano di un atterraggio di un grosso Ufo che avrebbe provocato l’enorme buco nel terreno, mentre è stata esclusa la possibilità che possa essersi trattato di un meteorite. Considerando che Yamal è il principale produttore di gas della Russia la causa potrebbe essere meno fantasiosa e più naturale.
Un team di scienziati si è messo subito all’opera per cercare di verificare le cause di quella che sembra essere una vera e propria esplosione. Una spedizione urgente di esperti, del centro russo per lo studio dell’Artico, si è messa in moto ed ha rilevato diver…

Siamo tutti membri del terzo mondo agli occhi dell’élite

Immagine
Non passa giorno in cui non ci viene ricordato che non siamo altro che “consumatori inutili”, i quali hanno ricevuto il diritto temporaneo di esistere su questo pianeta dalla generosa élite. Tuttavia, la nostra esistenza si basa sulla nozione che non abbiamo diritti, e come tale, non dovremmo avere aspettative.
Attraverso i principi dell’Agenda 21, ci viene ricordato continuamente che non abbiamo diritto sulle risorse di questo pianeta. L’élite possiede tutto, l’acqua, il cibo e tutti gli altri beni materiali.
Schiavizzare l’umanità, Una pecora alla volta
I tuoi beni e la tua vita appartengono ai servitori che rappresentano l’élite su questo pianeta. Prossimamente ci sarà una transizione da un’economia industriale ad una società post-industriale in quanto la maggior parte di noi non è più necessaria perché la dimensione della classe lavoro, grazie allo sviluppo tecnologico robotico, si ridurrà drammaticamente.
Dovrebbe essere evidente che quando diversi funzionari e persone di spicco…

Dopo 45 anni dallo sbarco sulla Luna l’uomo punta alla conquista di Marte

Immagine
L'impronta del primo uomo sulla Luna si tinge di rosso: il grigio del suolo lunare gradualmente sfuma nella ruggine del suolo marziano nel poster con cui la Nasa celebrare i 45 anni dallo sbarco sulla Luna. Per l'agenzia spaziale americana l'arrivo dei primi uomini sulla Luna con la missione Apollo 11, il 20 luglio 1969, non è soltanto un anniversario storico. E' invece l'occasione per guardare al futuro, con una missione su un asteroide in programma fra il 2020 e il 2030 e l'arrivo del primo uomo su Marte fra il 2030 e il 2040.Il primo volo di Orion è atteso in dicembre - Si guarda innanzitutto al programma Orion, la capsula costruita per la Nasa dalla Lockheed Martin e basata sulla navetta automatica Atv (Automated Transfer Vehicles), realizzata dalla Astrium per l'Agenzia Spaziale Europea (Esa). 
Il primo volo, senza uomini a bordo, è atteso in dicembre e per la Nasa è il banco di prova per testare la tecnologia capace di portare il primo equipaggio umano…

Qualcosa ci chiama da un'altra galassia: il mistero dei Fast Radio Burst

Immagine
Un team internazionale di radioastronomi ha scoperto che gli enigmatici segnali, apparsi per la prima volta nel 2011, hanno origine extragalattica. Ma il mistero sulla loro vera natura continua.
DURANO POCHI millesimi di secondo, poi svaniscono senza lasciare traccia. Sono rapidissimi lampi di onde radio che appaiono in punti casuali nel cielo, e che da un po' di tempo stanno dando filo da torcere agli astronomi. Nessuno infatti può prevedere quando apparirà il prossimo lampo radio o in quale costellazione. Quanto alla natura di questi segnali, che in inglese sono chiamati Fast Radio Burst (FRB), gli scienziati pensano si tratti di fenomeni naturali, anche se è ancora difficile stabilire quali. Sembra un caso disperato, ma grazie a nuove osservazioni oggi sappiamo qualcosa di più. Attraverso il grande radiotelescopio di Arecibo, un team internazionale ha infatti osservato un lampo radio apparso il 2 novembre 2012, dimostrando che il suo punto di origine si trova al di fuori della…

Scoperto un ponte di stelle tra due galassie, somiglia a una collana di perle

Immagine
Una "collana di perle blu" lunga 100.000 anni luce e' stata fotografata dal telescopio spaziale Hubble. Questa insolita struttura, che collega i nuclei di due galassie in collisione tra loro, è composta da giovanissime stelle. La scoperta, pubblicata sulla rivista Astrophysical Journal Letters, è frutto della ricerca coordinata da Grant Tremblay dello European Southern Observatory (Eso) di Garching, in Germania.
Nell'immagine tutto e' gigantesco. La collana stellare è così lunga che si estenderebbe da un capo all'altro della Via Lattea e le due galassie, collegate dalla catena, sono entrambe tre volte più grandi rispetto alla nostra.
Inizialmente gli astronomi avevano ipotizzato che la collana di stelle fosse solo un'illusione ottica creata dal gruppo di galassie. Tuttavia le osservazioni successive hanno escluso questa eventualità. Hanno inoltre dimostrato che le galassie fanno parte del gruppo noto come SDSS J1531+3414, una formazione che così massiccia…

Scorte petrolio quasi esaurite, distributori di carburante a secco dopo il 2067

Immagine
Le riserve mondiali di petrolio, comprendenti anche Gpl e “condensati”, sono sufficienti al tasso attuale di consumo fino al 2067. L'umanità potrà contare su riserve accertate alla fine dello scorso anno pari a 1.687,9 miliardi di barili, sufficienti a rispondere alla domanda globale per 53,3 anni. La studio, i cui dati sono stati diffusi nel corso della 63ma edizione della Statistical Review of World Energy realizzata dalla British Petroleum, evidenzia un costante aumento dei consumi globali. Nel 2013 sono cresciuti dell'1,4%, un valore più elevato rispetto alla produzione (+0,6%).
Gli Usa consumano più petrolio della Cina - La maggiore crescita nei consumi sia stata registrata negli Stati Uniti con un incremento di oltre 400mila barili di petrolio al giorno superando - per la prima volta dal 1999 - la Cina che si è fermata a 390mila barili. A livello di incremento delle riserve di petrolio, i più importanti contributi sono arrivati dalla Russia, che ha contribuito con 900 mil…

S’indebolisce il campo magnetico terrestre: quali le conseguenze?

Immagine
Il campo magnetico terrestre della Terra si sta indebolendo. Lo rivelano geofisici dall’Agenzia spaziale europea (ESA), grazie alle misure effettuate nel corso degli ultimi sei mesi dai tre satelliti che compongono Swarm (‘sciame’, in inglese).
Il campo magnetico terrestre, un prezioso scudo che ci protegge dai raggi cosmici e dal vento solare, si sta indebolendo. È il risultato principale cui sono giunti i ricercatori che hanno analizzato i dati raccolti dai tre satelliti di Swarm, lanciati nel novembre del 2013 dall’ESA al fine di studiare il magnetismo terrestre.
Secondo gli scienziati, il campo magnetico terrestre starebbe diminuendo in modo particolarmente evidente al di sopra dell’emisfero occidentale. Tuttavia, all’interno di questa tendenza globale, l’ESA ha individuato anche una tendenza al rafforzamento del campo in alcune zone del pianeta, come sulla regione meridionale dell’Oceano Indiano. Le misure di Swarm confermano anche che il polo nord magnetico si starebbe spostand…

Acne: cause, sintomi, cura e prevenzione di una delle più diffuse malattie della pelle

Immagine
L‘acne è una malattia della pelle caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa. Le parti più colpite da essa sono viso, spalle, dorso e torace. CAUSE: Le cause dell’acne sono varie: oltre a quelle di natura “chimica” (reazioni del derma a prodotti chimici, farmaceutici o cosmetici non tollerati), diversi aspetti (fattori genetici, intestinali, batterici) concorrono a provocare questa antiestetica malattia, dovuta nella maggior parte dei casi ad aumento degli ormoni androgeni rispetto a quelli estrogeni; ormoni che stimolano la produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee. Secondo alcuni studi, anche i fattori psicologici potrebbero indurre o aggravare l’acne.Nell’adolescenza, in particolare, gli stimoli emozionali alterano l’equilibrio del sistema ipotalamo-ipofisi-corteccia surrenale e ipotalamo-ipofisi-gonadi con la liberazione di ormoni attivi, capaci di stimolare la ghiandola sebacea. L’immunità cellulare e umorale, e…