Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2017

Caldo, studio: la canicola rende lunatici e meno inclini ad aiutare gli altri

Immagine
Il gran caldo influisce in modo decisivo sulla propensione dei soggetti ad essere di aiuto
Non solo più nervosi e aggressivi: il gran caldo, infatti, rende le persone lunatiche e meno inclini ad aiutare gli altri. E’ quanto emerge da uno studio condotto da Liuba Belkin della Lehhigh University di Bethlehem e Maryam Kouchaki della Northwestern a Evanston, pubblicato sull’European Journal of Social Psychology’. Le ricercatrici hanno condotto uno studio in tre parti: nella prima hanno visto che i dipendenti che lavorano in un negozio dove la temperatura è torrida sono il 50% meno inclini ad aiutare i clienti, ascoltarli e dar loro suggerimenti utili. 
Nel secondo studio è stato condotto un sondaggio online: i partecipanti erano stati pagati per ricordare o immaginare situazioni in cui c’era troppo caldo, poi veniva loro chiesto aiuto per un altro sondaggio, questa volta gratis. Inutile dire che anche in questo esperimento il gran caldo ha influito in modo decisivo sulla propensione dei …

LA TORRE DEL DIAVOLO - Un mistero geologico antico oltre cento milioni di anni

Immagine
Dagli orsi agli alieni, il mistero della Torre del diavolo del Wyoming continua a stupire
Una grande roccia che spunta dal nulla. Così surreale da essere il luogo ideale per un incontro ravvicinato del terzo tipo. Ha stregato anche Steven Spielberg Devils Towel, la torre del diavolo: una montagna dalle origini misteriose formata da centinaia di pilastri di basalto, attorno a cui è stato fondato l'omonimo parco nazionale del Wyoming.  
Si tratta di un picco sacro per Lakota, Cheyenne e Kiowa, che considerano ogni genere di turismo - in particolare le scalate - un vero sacrilegio. Il nome originale, in realtà, non c'entra niente con il diavolo. In lakota era Mato Tipila, che significa Torre dell'orso. Ma il nome attuale si deve al colonnello Dodge, che in una spedizione del 1875 interpretò il nome indigeno come Bad God's Tower e iniziò a chiamarla Torre del diavolo.  
Gli extraterrestri ancora non sono atterrati. Ma leggenda narra che questo monte di rara bellezza sia abit…

Scoperta l'origine delle 'lingue' di plasma del Sole

Immagine
Sono il risultato di forti flussi magnetici
Risolto un mistero che durava da 140 anni: quello dell'origine delle 'lingue' di plasma che ogni giorno compaiono a migliaia nell'atmosfera del Sole. Si formano quando un forte flusso magnetico di diffonde nell'atmosfera e agiscono come 'fiamme' che riscaldano di milioni di gradi la parte più esterna dell'atmosfera solare. Pubblicato sulla rivista Science, il risultato si deve ai fisici solari coordinati da Juan Martinez-Sykora, del centro di ricerca americano Bay Area Environmental Research Institute. 
Scoperte nel 1877 da Padre Angelo Secchi, dell'Osservatorio del Collegio Romano, queste strutture chiamate spicule sono getti di plasma alti fino a 10.000 chilometri e con un diametro di circa 1.000 metri. Somigliano a gigantesche lingue di gas che si muovono a velocità comprese fra 50 e 150 chilometri al secondo e durano per circa 5-10 minuti. L'intera parte centrale dell'atmosfera del sole, cioè …

James Webb sta per fare il suo esordio: il nuovo telescopio spaziale, il più potente mai costruito, ha degli obiettivi ambiziosi da realizzare.

Immagine
James Webb sta per fare il suo esordio: il nuovo telescopio spaziale, il più potente mai costruito, ha degli obiettivi ambiziosi da realizzare. 2.100 per la precisione. Tra i principali, cercare gli indizi della vita sulle lune ghiacciate di Giove e Saturno o sui sette pianeti della stella Trappist-1, indagare la nascita delle prime galassie o scoprire come si formano le stelle. Realizzato da Nasa, Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Agenzia Spaziale Canadese (Csa), Webb si appresta a diventare il successore di Hubble, il più celebre dei telescopi spaziali.
“Con più di 2.100 obiettivi iniziali programmati, non c’è limite a quello che potremmo scoprire con questo incredibile strumento”, ha dichiarato Eric Smith, direttore del telescopio spaziale James Webb alla Nasa. “Dalle prime galassie subito dopo il Big Bang alla ricerca dell’impronta della vita dentro e fuori il sistema solare, Webb osservera’ cose incredibili nel nostro universo”. I tanti obiettivi annunciati sono compresi in un pr…

Maxi scioglimento ghiaccio in Antartide, 'colpa' di El Nino

Immagine
Maxi scioglimento della superficie dei ghiacci occidentali dell'Antartide: tra il 2015 e il 2016 si è parzialmente sciolta una superficie pari a oltre due volte la California. Il fenomeno si è verificato durante un'estate insolitamente calda, ma soprattutto a causa dei venti innescati dalla particolare intensità dell'ultimo El Nino. Lo afferma un team internazionale di ricercatori in uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications. Dall'analisi dei dati satellitari sull'Antartide occidentale (West Antarctic Ice Sheet) è emerso un mix di neve e ghiaccio sciolti sulla maggior parte della piattaforma di Ross. I ricercatori hanno raccolto per anni prove che l'acqua più calda dell'oceano sta sciogliendo i ghiacci dal livello marino, ma ora per la prima volta hanno documentato che anche l'aria più calda può causare uno scioglimento diffuso. Ed è questo quello che hanno osservato, spiegano, in concomitanza con El Nino. Un fatto, aggiungono, che non …

Grazie all'intelligenza artificiale sapremo quanti anni ci restano da vivere

Immagine
Un primo sistema è stato messo a punto in Australia ed è già in grado di prevedere il decesso di un paziente nel giro di 5 anni con una precisione del 69%.
Un sistema basato sull'intelligenza artificiale è in grado di prevedere la longevità delle persone ovvero il numero di anni che restano da vivere. L'incredibile notizia è arrivata dall'Australia e per la precisione dall'Università di Adelaide. La tecnologia è stata sviluppata da un team di ingegneri informatici e radiologici. Si basa sull'analisi delle scansioni radiografiche degli organi interni ed è in grado di fornire previsioni qualitativamente paragonabili a quelle dei medici. Secondo le prime stime avrebbe la capacità di prevedere con una precisione del 69% se un paziente avrà un decesso nell'arco di cinque anni.
Sistema utile per migliorare la cura dei pazienti  Il sistema si basa su un meccanismo di apprendimento automatico (machine learning) e questo lascia prevedere che le capacità di analisi e pre…

Il mistero di PBC J2333.9-2343, la galassia “revenant”

Immagine
"Il caso di PBC J2333.9-2343 è veramente peculiare"
Si chiama PBC J2333.9-2343 ed è una radiogalassia gigante che mostra caratteristiche assai peculiari, in particolare per quello che riguarda il comportamento del suo nucleo, forse a causa di un passato assai burrascoso.  I getti di materiale provenienti dal nucleo sembrerebbero infatti essersi ‘accesi’, ‘spenti’ e – probabilmente a causa di una fusione tra due galassie – ‘riaccesi’ nuovamente, cambiando però direzione. Un gruppo di scienziati, guidati da ricercatrici dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), ha studiato a fondo questa radiogalassia, osservandola a diverse lunghezze d’onda grazie a vari telescopi spaziali e da terra, tra cui il telescopio spaziale dell’ESA X-ray Multi-Mirror Newton per la banda X, il telescopio di San Pedro Martir per la banda ottica, il Very Long Baseline Array – VLBA per la banda radio ad altissima risoluzione spaziale e la NRAO VLA Sky Survey per la banda radio.
«Il caso di PBC J233…

GLEX 2017, spazio alla Cina: in programma quattro missioni umane entro i prossimi 5 anni

Immagine
La corsa allo spazio della Cina procede a ritmo spedito.
I funzionari cinesi, durante la  Global Space Exploration Conference (GLEX 2017) svoltasi a Pechino in questa settimana, hanno dichiarato di voler aumentare il numero di missioni umane e assumere nuovi astronauti, mentre continua la costruzione della prima vera stazione spaziale permanente.
Nel corso dei prossimi cinque anni – spiega l’Agenzia Spaziale Italiana – la Cina ha in programma quattro missioni umane, di cui due nel 2020.
Proprio quest’anno avrà luogo la selezione del nuovo equipaggio – tra i 10 e i 12 astronauti, di cui due donne – e il lancio della sonda Chang’e-5 (previsto per novembre), destinata alla raccolta di campioni lunari, di cui la Cina ha reso noto il punto di allunaggio.
La sonda sbarcherà nella regione di Mons Rumker, nel quadrante nord-occidentale della fascia visibile della Luna. Si tratta del secondo lander lunare della Cina e potrebbe essere il primo manufatto umano a riportare sulla Terra campioni di…

"Gli alieni sono già sulla Terra", la rivelazione shock di un miliardario partner della Nasa

Immagine
Quanto può esser considerata intelligente una specie che ritiene di essere la sola ad aver avuto la fortuna di essersi sviluppata in un Universo composto da miliardi di galassie, ognuna delle quali, a sua volta, è composta da miliardi di stelle? La comunità scientifica sembra ormai globalmente convinta del fatto che la fuori, magari distante centinaia o migliaia di anni luce dal nostro pianeta, vi siano altri mondi abitati da creature più o meno tecnologicamente evolute. Scoprirle non sarà semplice, ed entrare in contatto con loro si presume ancor più complicato. Nel frattempo, tuttavia, colpisce l’annuncio fatto da Robert Bigelow, amministratore delegato della Bigelow Aerospace, società partner della Nasa.
Ha visto una navicella aliena e anche l'equipaggio Il 73enne, interpellato sullo stato di sviluppo del “veicolo spaziale espandibile”, in grado di gonfiarsi nello spazio, ha spiazzato tutti dicendo di aver visto lui stesso un disco volante alieno. “E’ stato un contatto molto ra…