Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2017

Terra, l'allarme degli scienziati: "Ecco data dell'estinzione di massa"

Immagine
Lo studio del Mit di Boston. Il rischio di estinzioni di massa legato all'emissione di C02. Daniel Rothman: "Nel passato geologico, questo tipo di comportamento è associazione alle estinzioni di massa".
La vita sulla Terra cesserà di esistere nel 2100. Ovvero tra meno di 90 anni. E non si tratta di una profezia Maya o di chissà quale presagio di un cartomante. A dirlo è la matematica, che - come si dice - non è un'opinione.
A sostenere la ricerca è stato un team di studiosi presso il Lorenz Center del MIT di Boston. A guidarli Daniel Rothman, secondo il quale nel 2100 la terrà andrà incontro ad una nuova estinzione di massa. Stavolta la più drammatica. Tragica. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Science Advances e si basa su calcoli matematici che tengono conto dell'inquinamento atmosferico, per la precisione la quantità di C02 nell'amosfera. Gli studiosi hanno scoperto che durante le precedenti estinzioni di massa era elevato il livello di C02 nell&#…

Nunavut come Loch Ness?

Immagine
Anche in Canada potrebbe esserci una creatura che vive negli abissi.
Leggenda o realtà ancora da scoprire? A Nunavut, in Canada, ormai da alcuni mesi sempre più persone testimoniano di aver sentito un suono misterioso risalire dal fondo del mare. Un rumore descritto come un «ping, hum e beep», diventato così allarmante da aver convinto i militari canadesi ad aprire un fascicolo in merito.  
I primi a descrivere lo strano fenomeno sono stati i pescatori Inuit, che vedono nel rumore la causa della mancanza di fauna marina, principale fonte di sostentamento della loro comunità. E in attesa che le indagini portino ad una soluzione del caso, si rincorrono le spiegazioni più assurde. 
C'è chi addita la società mineraria Baffiland di ricerche segrete con i sonar sul fondo del mare. Chi accusa Greenpeace per aver installato dei dispositivi sottomarini per far fuggire gli animali e salvarli dalla caccia. E chi pure pensa che la sia la Marina degli Stati Uniti a utilizzare sonar a bassa fr…