Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2019

Dalla scoperta di due “super” batteri arrivano gli enzimi che rendono la plastica biodegradabile

Immagine
La plastica, da qui a pochi anni, potrebbe non rappresentare più un problema per l’ambiente. Un’equipe congiunta di scienziati dell'Università di Greifswald e del centro Helmholtz di Berlino ha infatti annunciato di esser riuscita a sintetizzare in laboratorio due speciali enzimi capaci di rendere questi polimeri biodegradabili. Il risultato, riportato sulle pagine della rivista Nature Communications, è stato possibile grazie ad una scoperta risalente al 2016. All’epoca, un altro team di scienziati giapponesi, scoprì un super batterio capace di proliferare sul Pet, nutrendosene. Questo microorganismo disponeva di due potenti enzimi, il Petase e il Mhetase, entrambi capaci di digerire i polimeri plastici più diffusi al mondo. Stando a quanto riferito dai ricercatori, grazie al nuovo studio, si è riusciti a comprendere come produrre questi enzimi in laboratorio.
Creati gli enzimi che rendono la plastica biodegradabile Ad aprile del 2018 la struttura chimica del Petase è stata decodi…

Geni umani nel Dna di macachi diventati ora incredibilmente intelligenti, la Cina terrorizza il mondo

Immagine
Un team di scienziati cinesi ha annunciato di aver effettuato degli esperimenti genetici su un gruppo di scimmie così da ottenere poi dei primati dall’intelligenza “umana”. L’annuncio, che ha scosso il mondo scientifico, è arrivato dai ricercatori del Kunming Institute of Zoology. Nel Dna delle scimmie transgeniche recentemente nate sono stati trasferiti i geni che nel l’uomo sono preposti al controllo dello sviluppo cerebrale. Stando a quanto riportato sulle pagine di Mit Technology Review i primati, sottoposti a continui test, si stanno dimostrando decisamente più intelligenti dei propri simili.
La sperimentazione shock Descritto sulla rivista cinese National Science Review, come anche sui media locali, l’esperimento ha suscitato l’indignazione di una moltitudine di ricercatori, che accusano i loro colleghi di aver violato le normative etiche nazionali e internazionali. Nonostante le ipotesi avanzate dai ricercatori i i cervelli dei macachi geneticamente modificati non sono più gran…

Una civiltà aliena esiste e a dirlo è un professore di Hardvard

Immagine
Dopo l'avvistamento di uno strano oggetto nel 2017, Avi Loeb, direttore del dipartimento di astronomia della prestigiosa Università di Harvard, ha elaborato una teoria secondo cui quel corpo non poteva essere un asteroide ma un "segnale" di una civiltà extraterrestre.
Venne definito "il fenomeno di Oumuamua" e, da alcuni scienziati, fu considerato il primo asteroide arrivato da oltre il nostro sistema solare. Era rosso e aveva una forma estremamente allungata. Forse troppo per essere un asteroide. Gli studiosi cercarono di individuarne l'origine e la provenienza, studiando il caso in modo approfondito.
Avi Loeb, direttore del dipartimento di astronomia della prestigiosa Università di Harvard, provò a elaborare un'altra teoria sull'evento: l'oggetto in questione non poteva essere un asteroide anche per le movenze insolite e la velocità molto più lenta rispetto alle stelle avvistate negli anni. Iniziò quindi a pensare che qualcosa potesse essere …