Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2020

Caldo record nei prossimi 5 anni, picchi a +1,62 gradi

Immagine
Fra il 2020 e il 2024 la Terra potrebbe sperimentare le temperature più calde degli ultimi 150 anni, con picchi fino a 1,62 gradi superiori ai valori registrati prima della rivoluzione industriale. Sono le previsioni elaborate dai modelli al computer dell'Ufficio meteorologico britannico (Met Office), basate su dati raccolti da satelliti, palloni sonda atmosferici e da stazioni terrestri. Secondo gli esperti i primi responsabili dell'aumento della temperatura sono i livelli dei gas serra, in continua crescita.
A detenere il record dell'anno più caldo è stato il 2016, con una temperatura di 1,16 gradi superiore ai livelli pre-industriali. I modelli del Met Office indicano adesso che nei prossimi cinque anni le temperature medie globali potranno registrare un aumento compreso tra 1,15 gradi e 1,46 gradi rispetto ai valori pre-industriali, con picchi di 1,62 gradi. Un trend in crescita rispetto al quinquennio precedente, 2015-2019, considerato finora il più caldo, quando la …

L'ora X della Brexit, cosa cambia con l'addio

Immagine
Il punto di non ritorno della Brexit è ormai raggiunto. Dal primo febbraio il Regno Unito manda in archivio poco più di 47 anni di storia comune con l'Ue, di partnership recalcitrante e spesso contrastata, ma non priva di vantaggi reciproci, e torna - salvo ipotetici ripensamenti di un futuro incerto e indeterminato - al suo destino insulare. Ma cosa cambia in concreto? Nell'immediato poco, visto che il vero distacco dalle regole e dai paletti attuali - sul mercato unico, le dogane condivise, la libertà di movimento delle persone, la giurisdizione della Corte di Giustizia europea - ci sarà solo alla fine del cosiddetto periodo di transizione 'soft' verso il divorzio fissata al momento per il 31 dicembre 2020. E tuttavia qualcosa d'importante, anche in termini simbolici, si consuma in effetti hic et nunc. Come tanto di ammainabandiera.
IL COUNTDOWN - L'ora X è precisa, le 23 britanniche e la mezzanotte centro-europea a cavallo fra 31 gennaio e primo febbraio. Da …

L’allarme: virus pericolosi rischiano di riprendere vita a causa dello scioglimento dei ghiacciai

Immagine
Non solo Coronavirus. Dalla Cina potrebbe arrivare anche un'altra e ben più' antica minaccia. Trovati in un ghiacciaio tibetano una ventina di misteriosi patogeni.
Lo scioglimento dei ghiacciai potrebbe rilasciare virus molto vecchi e potenzialmente pericolosi. Neanche a farlo a posta la minaccia arriva dalla Cina, in allerta per il coronavirus. In un ghiacciaio tibetano una ventina di misteriosi patogeni, intrappolati da millenni, rischiano di essere liberati dallo scioglimento dei ghiacci causato dal riscaldamento globale. A lanciare l'allerta è un gruppo internazionale di ricerca guidato dall'Universita' dell'Ohio, che pubblica le analisi di due carote di ghiaccio su bioRxiv, il sito che traccia gli articoli scientifici prima della pubblicazione su riviste ufficiali.
Virus intrappolati nel ghiaccio Secondo la ricerca, nello scenario peggiore, i virus potrebbero essere rilasciati nell’atmosfera a seguito del riscaldamento globale e dello scioglimento del ghiac…

L'Oms: "Le sigarette elettroniche sono dannose per la salute e non sono sicure soprattutto per adolescenti e feti"

Immagine
Le sigarette elettroniche sono senza dubbio dannose per la nostra salute per questo devono essere regolamentate. L 'Organizzazione mondiale della sanità scende in campo contro l'uso delle sigarette elettroniche. Secondo l’Agenzia delle Nazioni Unite specializzata per le questioni sanitarie, le e-cig " non sono sicure", sono particolarmente rischiose per lo sviluppo del cervello degli adolescenti e "possono danneggiare il feto in crescita". Inoltre "non ci sono poche prove che aiutino i fumatori a smettere". Pertanto, "laddove non siano vietate, devono essere regolamentate".
Fumo passivo In un documento di domande e risposte pubblicato sul portale dell’Oms e rilanciato con una serie di tweet si legge che le e-cig "aumentano il rischio di malattie cardiache e disturbi polmonari. Espongono, di seconda mano, anche i non fumatori "alla nicotina e ad altre sostanze chimiche dannose. In sintesi i vapori emessi da chi svapa contengono …

La tutela dell'ambiente non è tra le priorità delle corporation del petrolio

Immagine
Ecco come operano per rallentare la transizione ecologica. Per decenni le “compagnie fossili” hanno controllato l’economia mondiale. Ora però il vento sembra cambiato. Sono infatti sempre più numerosi coloro che chiedono a gran voce il rispetto dell’ambiente, raggiungibile soltanto attraverso l’attuazione di politiche innovative e coraggiose. Tutto ciò spaventa le corporazioni del settore petrolifero. Benché consapevoli del fatto che il cambiamento sia ormai inevitabile, cercano ancora di rallentarlo, attuando veri e propri attacchi attraverso l’arbitrato internazionale, un sistema di corti sovranazionali non trasparenti a disposizione del settore privato. I piani di questi nemici dell’ambiente sono stati rivelati in occasione del 50esimo World economic forum, in corso a Davos. A svelare la strategia sono state le Ong Fairwatch, Terra! e Cospe, con un rapporto intitolato “Processo al futuro”, che “rivela la strategia delle compagnie fossili per bloccare o rallentare la transizione eco…

Più avanti le lancette dell'orologio dell'Apocalisse

Immagine
Le lancette dell'orologio dell'Apocalisse sono state spostate avanti a 100 secondi alla mezzanotte contro i due minuti del 2019. Lo ha deciso la La Federazione degli scienziati atomici, che ha dato l'annuncio in una conferenza stampa a New York.
Conto alla rovescia per l'aggiornamento delle lancette del celebre 'orologio dell'Apocalisse' (Doomsday clock), che dal 1947 viene regolato ogni anno dalla Federazione degli scienziati atomici in modo da scandire il tempo che resta all'umanita' per evitare la catastrofe dovuta alle armi nucleari, ai cambiamenti climatici e alla minaccia delle nuove tecnologie emergenti. 
L'annuncio della decisione per questo 2020 (a cui concorrono anche 13 premi Nobel) è stato dato nella conferenza stampa internazionale con il Bulletin of the Atomic Scientists.
Nel 2019 le lancette erano rimaste ferme, dopo che nel 2018 (con i test nucleari della Corea del Nord) erano state spostate avanti di 30 secondi fino a indicare s…

Abbiamo meno di 11 anni per salvare il Pianeta

Immagine
Per garantire la vitalità degli ecosistemi e la salute umana, almeno il 30% della superficie terrestre dovrebbe essere trasformato in aree protette entro il 2030. A sottolineare la necessità urgente di tutelare la natura e di fermare il degrado ambientale è l’ONU, attraverso lo “zero draft text of the post-2020 global biodiversity framework”, bozza che dovrà essere discussa dai rappresentanti dei circa 200 paesi che si riuniranno il prossimo ottobre a Kunming, in Cina, in occasione del vertice sulla biodiversità.
Non è la prima volta che le Nazioni Unite avvertono dell’importanza di salvaguardare e ripristinare gli ecosistemi, ma il bisogno di azioni concrete non è mai stata urgente come oggi: l’anno scorso un rapporto sullo stato degli ecosistemi, redatto sempre dall’ONU, ha svelato che ben un milione di specie animali e vegetali risultano a rischio estinzione.
La responsabilità è soprattutto di noi esseri umani e delle nostre attività che minacciano continuamente animali e piante e…

Addio a Windows 7: fine degli aggiornamenti e rischio virus

Immagine
Windows 7 addio, si chiude il sipario sul sistema operativo di Microsoft lanciato nel 2009. A partire dal 14 gennaio - come già annunciato - la casa di Redmond non rilascerà più aggiornamenti tecnologici e di sicurezza. L'unico modo per continuare a riceverli e passare ad un programma a pagamento riservato però alle imprese che sopravviverà fino al 2023.
Tutti gli altri utenti devono passare al sistema operativo Windows 10. Secondo StatCounter ad oggi Windows 7 è ancora presente sul 26,79% dei computer in circolazione prendendo in considerazione le piattaforme desktop.

L'interruzione del supporto non significa che i computer smetteranno di funzionare, ma che saranno vulnerabili a virus e malware. Per essere protetti, i consumatori possono passare al sistema operativo più recente, cioè Windows 10 che si può scaricare su una pagina apposita del sito Microsoft che si chiama, appunto, Scarica Windows 10.
Chi da dal 15 gennaio continuerà ad usare Windows 7, vedrà apparire una noti…

I mattoni della vita arrivati dallo spazio interstellare

Immagine
I composti alla base della vita sono arrivati sulla Terra dallo spazio interstellare e potrebbero essere comuni a molti pianeti esterni al Sistema Solare: lo indicano i composti organici scoperti sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, la prima sulla quale nel 2014 si è posato un veicolo costruito dall'uomo: la sonda Rosetta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa)
È quanto emerge dalle analisi più recenti dei materiali presenti sul nucleo della cometa 67P, fatte dallo strumento italiano Virtis (Visual, Infra-Red and Thermal Imaging Spectrometer) a bordo della sonda, realizzato da Leonardo con il contributo dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e sotto la responsabilità scientifica dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). I dati sono pubblicati sulla rivista Nature Astronomy, nella ricerca coordinata da Andrea Raponi, dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’Inaf (Iaps-Inaf).
Le analisi mostrano per la prima volta su una cometa chiare tracce di composti organ…

Il fumo mette a rischio anche la salute mentale, depressi e meno vitali

Immagine
Per decenni ci si è concentrati sui rischi per la salute legati al fumo dal punto di vista fisico, come il cancro ai polmoni, le malattie cardiache, il basso peso alla nascita e l'ipertensione. Poco esplorate invece le problematiche correlate alla salute mentale. Ora da un nuovo studio della Hebrew University of Jerusalem's-Hadasssah Braun School of Public Health and Community Medicine emerge che questa abitudine porta a un maggior aumento della depressione tra i ragazzi, meno vitalità e inserimento e adattamento alla vita sociale. La ricerca, pubblicata su Plos One e che ha coinvolto anche le università di Belgrado e Pristina, ha preso in esame 2mila studenti.
È emerso che coloro che fumavano avevano tassi di depressione clinica che erano due o tre volte più alti rispetto ai loro coetanei non fumatori. Nello specifico, all'Università di Pristina, il 14% dei fumatori soffriva di depressione rispetto al 4% appena dei coetanei che non avevano questa abitudine, mentre all…

In un piccolo verme il segreto per vivere fino a 500 anni

Immagine
Moltiplica la longevità per 5, possibili nuove cure anti-age.
Scoperto il segreto per vivere fino a 500 anni: consiste nell'accendere contemporaneamente due 'interruttori' molecolari della longevità, i cui effetti si potenziano a vicenda allungando la vita del 500%. La strategia, sperimentata con successo nei piccoli vermi nematodi 'C. elegans' (da sempre usati come modello per studiare l'invecchiamento in laboratorio), potrebbe aprire la strada a nuove terapie anti-aging anche per l'uomo. A indicarlo è lo studio pubblicato su Cell Reports dai ricercatori statunitensi del Mount Desert Island Biological Laboratory e del Buck Institute for Research on Aging, in collaborazione con i cinesi dell'Università di Nanchino.
Nei loro esperimenti sui nematodi, i biologi hanno modificato geneticamente due 'interruttori' di longevità che attivano due circuiti molecolari nelle cellule (evolutivamente conservati anche nell'uomo): quello legato all'insu…

“Gli alieni esistono”. La prima astronauta britannica: “Sono già tra di noi”

Immagine
Le dichiarazioni rilasciate da Helen Sharman, prima di sette britannici a viaggiare nello spazio, sulla stazione spaziale sovietica Mir nel 1991, rilasciate al The Guardian.
“Gli alieni esistono ed è anche possibile che si trovino tra di noi, sulla Terra”. Sono le dichiarazioni shock di Helen Sharman, prima di sette britannici a viaggiare nello spazio, sulla stazione spaziale sovietica Mir nel 1991, rilasciate pochi giorni fa al The Guardian. Nessuno al momento ha le prove della loro esistenza, ma ciò è dovuto alla nostra incapacità di svelare il loro mascheramento. La donna, oggi 57enne, ha ribadito che con “così tanti miliardi di stelle nell'Universo” ci devono essere “tutti i tipi di forme di vita possibili”. “Saranno come te, come me, composti di carbonio e azoto? O forse no - ha aggiunto -. Potrebbero essere qui adesso e semplicemente non possiamo vederli”.
Sharman non è la prima, tra gli ex dipendenti delle varie agenzie spaziali, a rivelare al mondo le proprie convinzioni s…

Viaggiare nel tempo è possibile. Ecco la teoria di un astrofisico che sogna di abbracciare il padre morto quando era ancora un bimbo.

Immagine
Lo scienziato, Ron Mallet, è convinto che sia possibile intraprendere un viaggio a ritroso nel tempo.
Viaggiare attraverso le maglie del tempo, tornando indietro anche di decenni per vedere con i propri occhi gli eventi che nel bene e nel male hanno fatto la storia, è possibile. Ne è convinto Ron Mallett, astrofisico docente all'università del Connecticut che, a causa di un dramma personale, ha dedicato l’intera vita alla ricerca di un modo che gli consentisse di abbracciare ancora una volta suo padre, perso quando aveva l'età di 10 anni. “Era il centro della mia vita - racconta Mallett - per me il sole sorgeva con lui e tramontava con lui, ancora oggi, a tanti anni di distanza, la sua assenza per me è qualcosa di irreale”. Un amore infinito dunque, la cui perdita lo segnò profondamente. Caso volle che, proprio il giorno dopo la morte del padre, il piccolo Ron si ritrovò con una copia del romanzo fantascientifico “La macchina del tempo” di H. G. Wells. “Quel libro - ammette l…