Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2020

L'intelligenza artificiale scopre un super antibiotico

Immagine
Con un nome ispirato al cinema, uccide anche batteri resistenti. Grazie all'intelligenza artificiale e' stato identificato un nuovo super antibiotico: chiamato 'halicin' in omaggio al supercomputer Hal 9000 del film '2001: Odissea nello spazio', ha dimostrato nei test di laboratorio di poter eliminare molti dei batteri portatori di malattie, compresi alcuni ceppi diventati resistenti a tutti i farmaci tradizionali. Il risultato, pubblicato sulla rivista Cell dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit), potrebbe rappresentare l'inizio di una nuova era per la ricerca sugli antibiotici, che negli ultimi anni ha subito un forte rallentamento.
"Stiamo affrontando una crisi crescente per quanto riguarda l'antibiotico-resistenza, e questa situazione si e' venuta a creare sia per un aumento dei microrganismi patogeni divenuti resistenti, sia per una produzione sempre piu' scarsa di nuovi antibiotici da parte delle industrie bio…

L'Universo si sta espandendo, ma senza occupare altro spazio

Immagine
Secondo la relatività generale, la metrica spazio-temporale cambia con il tempo: il metro cosmologico si restringe e di conseguenza la distanza tra le galassie aumenta.
Anche Einstein ha fatto i suoi errori. Il più grande di tutti? Stando alle sue parole, l'essersi attaccato all'idea che l'Universo debba essere statico, contrariamente a quanto predetto dalla sua stessa teoria, la relatività generale.
Oggi abbiamo numerose prove teoriche e sperimentali del fatto che l'Universo sia in realtà in una fase di espansione. "Ma in cosa si espande?". È proprio con questa domanda, menzionata anche nel nostro primo articolo (clicca qui per leggerlo), che è nata l'idea di creare questa rubrica.
"Gasp, è una delle cose più difficili da raccontare", ha risposto Carlo Rovelli quando gli abbiamo chiesto come lui proverebbe a spiegarlo. Abbiamo fatto lo stesso con altri tre stimati fisici della gravitazione e amici: Abhay Ashtekar, Alejandro Perez ed Eugenio Bi…

Coronavirus, contagio da tosse e starnuti. I sintomi possono essere lievi

Immagine
1 Dall’inizio dell’epidemia apparsa in Cina a dicembre e ufficialmente dichiarata dall’Organizzazione mondiale della sanità il 9 gennaio sono state acquisite informazioni nuove sul comportamento del coronavirus conosciuto come Covid-19?
Risponde Giovanni Rezza, responsabile malattie infettive ed epidemiologia dell’Istituto Superiore di Sanità: «No, lo sviluppo dell’epidemia sembra aver confermato la maggior parte delle caratteristiche inizialmente ipotizzate su questo nuovo coronavirus responsabile della malattia indicata col nome di Sars-CoV 2, molto simile a quello che ha dato avvio alla SARS (sindrome respiratoria acuta grave) nel 2002-2003 e al coronavirus della MERS (sindrome respiratoria mediorientale) dal 2014 presente nella penisola arabica. E’ un virus respiratorio appartenente a una famiglia di agenti infettivi noti e che anche in questo caso ha compiuto in una regione della Cina, l’Hubei, capitale Wuhan, un salto di specie dall’animale all’uomo in circostanze che però non s…

Meteo: un vortice polare da record cancella l'inverno

Immagine
E' il responsabile delle temperature miti in gran parte Europa.
E' un vortice polare che ha raggiunto valori da record il responsabile dell'assenza dell'inverno in gran parte d'Europa, Italia compresa dove nel weekend si registreranno temperature da fine aprile. Si tratta, come spiega il meteorologo di Meteo Expert Rino Cutuli su IconaClima, "di una grande circolazione di bassa pressione in quota, una vera e propria trottola con moto circolare in senso antiorario, colma di aria molto fredda al suo interno, che staziona in modo semi-permanente sopra la verticale del Polo Nord, ad una quota media compresa tra i 10 e 30 Km circa". Una misura dell'intensità del vortice polare è data dall'Oscillazione Artica (Ao), indice calcolato in base alla differenza di pressione rilevata tra l'Artico e le medie-basse latitudini. Questo indice può attraversare due fasi: una positiva e una negativa.
Quando è positiva, il vortice polare è particolarmente profondo…

Non solo coronavirus, sono molti i virus pericolosi per l’uomo che si sviluppano all’interno degli allevamenti intensivi

Immagine
Alla base di quella che risulta essere una vera e propria emergenza ci sono i capannoni all’interno dei quali si trovano spesso migliaia di animali, pessime condizioni igieniche e l’utilizzo indiscriminato di farmaci.
La recente emergenza relativa al coronavirus, a oggi tutt’altro che debellata, riporta a galla la questione delle malattie contratte dagli animali e trasmissibili all’essere umano. Capannoni con migliaia di animali stipati al loro interno, pessime condizioni igieniche e utilizzo indiscriminato di farmaci. Gli allevamenti intensivi rappresentano il terreno ideale per la nascita e la propagazione di malattie difficilmente gestibili.
Tornano d’attualità aviaria e peste suina Ormai è una certezza. Sempre più frequentemente si verificano casi di malattie contratte dagli animali e trasmesse all’essere umano. Il nuovo ceppo di coronavirus, proveniente dalla Cina e concentrato maggiormente nella provincia di Wuhan, è l’argomento caldo degli ultimi mesi. Scaturito, pare, dal merc…

Cosi' i tumori si nascondono al sistema immunitario

Immagine
Si nasconde nello stesso sistema immunitario il meccanismo che permette ai tumori di sfuggire a ogni controllo. La scoperta, pubblicata sulla rivista Science Advances, potrebbe aprire la via a nuove terapie anticancro e si deve al gruppo tedesco coordinato dall'italiana Teresa Carlomagno, della Leibniz University Hannover (Luh), in collaborazione con Maja Banks-Khn e Wolfgang Schamel, dell'universita' di Friburgo.
Le due proteine che involontariamente aiutano i tumori si chiamano Pd-1 e Shp-2 e si trovano sulla superficie delle cellule T del sistema immunitario. In condizioni normali il loro intervento e' necessario in quanto si legano fra loro per frenare un'eccessiva reazione immunitaria.
In particolare la proteina Pd-1 "ha la funzione di sopprimere un'eccessiva risposta immunitaria per evitare processi infiammatori eccessivi", dice all'ANSA Carlomagno. Per funzionare, aggiunge la ricercatrice, "la proteina ha bisogno di essere attivata. I…