Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2020

In Antartide è caldo record, temperature mai viste prima

Immagine
E' caldo record in Antartide. Sono state registrate temperature mai viste prima tanto che gli scienziati temono danni a lungo termine per piante, animali ed ecosistemi. Massime e minime estreme sono state rilevate dal 23 al 26 gennaio presso la stazione australiana di ricerca di Casey nell'est dell'Antartide, classificate come un'ondata di calore. La temperatura nell'Antartide settentrionale ha toccato quasi i 18,3 gradi Celsius mentre temperature record sono state riportate anche nella penisola antartica. Le minime alla stazione di Casey erano superiori a zero mentre le massime erano superiori a 7,5 gradi. Il massimo più alto registrato è stato di 9.2 gradi il 24 gennaio, quasi di 7 gradi più del massimo medio per la stazione. La mattina dopo il record per il minimo più alto: 2,5 gradi. Lo studio, pubblicato sul Global Change Biology da un team internazionale, tra cui le Università australiane di Wollongong e della Tasmania e della Divisione antartica australiana…

I resti di un continente perduto a largo del Canada

Immagine
Nelle rocce dell’isola di Baffin vecchie di 150 milioni di anni. Individuati a largo delle coste canadesi i resti di un antico continente perduto del Nord Atlantico, che risale a milioni di anni fa. Sono nascosti tra i ghiacci dell’isola di Baffin, la quinta più grande al mondo, che si estende per circa 500.000 chilometri quadrati tra il Canada e la Groenlandia. È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Journal of Petrology dal gruppo di geologi dell’Università canadese della Columbia Britannica, coordinati da Maya Kopylova.
Le prove sono contenute in alcune rocce rinvenute nel Sud dell’isola di Baffin nel corso di una campagna di esplorazione del sottosuolo alla ricerca di diamanti. Si tratta di rocce sotterranee che, spiega Kopylova, “come razzi raccolgono passeggeri sulla loro strada verso la superficie. E questi passeggeri - aggiunge - sono pezzi di rocce che trasportano una grande quantità di dettagli sulle condizioni del sottosuolo terrestre nel corso del tempo”.
Sec…

COVID-19, INCREDIBILE MA VERO (l'uomo ignorante)

Immagine
Come si può ancora oggi affermare con certezza che il virus è arrivato da un pipistrello (senza alcuna prova) e al contrario credere che non sia arrivato da un'arma batteriologica appositamente studiata e diffusa per scopi di origine mondiale (senza prove). 
Quindisenza una prova tangibile (che arriverà forse tra cento anni) nessuna delle due ipotesi e plausibile. 
Il dubbio e la verità ti renderà libero, specialmente adesso che sei chiuso in gabbia come un topo da laboratorio credendo alla TV. Pensaci! (fonte staff RLI)

Un asteroide sfiorerà la Terra il 29 aprile 2020

Immagine
Paragonato per le sue dimensioni all'Everest, sfiorerà la Terra il prossimo mese, ma ad una distanza - assicurano gli esperti - che "dovrebbe salvaguardare l'umanità".
La NASA ha annunciato che un gigantesco asteroide si sta avvicinando al nostro pianeta e ad aprile lo sfiorerà. Paragonato nelle dimensioni all’Everest, l’agenzia spaziale statunitense rassicura che pur avvicinandosi alla Terra non la colpirà.
Queste le parole precise del comunicato NASA: “Un gigantesco asteroide, del diametro variabile da 1,5 a 4 chilometri, si sta avvicinando sempre di più alla Terra e sfiorerà il nostro pianeta ad aprile“. Il 29 aprile l’enorme asteroide, identificato con il numero 52768 (1998 OR2), passerà accanto alla Terra senza minacciare l’umanità.
La distanza di sicurezza Gli esperti infatti assicurano che tra l’asteroide 52768 (1998 OR2) e la Terra ci sarà una distanza di sicurezza, calcolata in quasi 6 milioni di chilometri, “superiore a quella che intercorre tra la Terra e …

Un enorme Corpo Celeste entrato nel sistema solare viene monitorato dai Telescopi Spaziali

Immagine
Secondo le dichiarazioni dell’osservatore del cielo brasiliano Tio Abadom, un corpo celeste ha invaso il sistema solare e viene monitorato da telescopi spaziali e telescopi terrestri in tutto il mondo. L’oggetto sconosciuto, si trova attualmente vicino ai pianeti Giove e Saturno e sembra accelerare di velocità.
Coincidenza o no, ma la scorsa settimana, uno strano fenomeno del cielo è stato catturato a Trenton, nel New Jersey, da Alonzo Ent, che è stato in grado di catturare una sorta di oggetto celeste vicino al sole (spesso chiamato come secondo sole).
Alonzo, che è un cameraman esperto, ha dichiarato: “Si stava muovendo molto velocemente e anche se era molto difficile mettere a fuoco, sono stato in grado di registrarlo un pò di minuti, È durato solo circa 5 minuti e poi è andato via”.
Sebbene Tio Abadom parli del famigerato pianeta Nibiru, potremmo chiederci se potrebbe essere una nave madre aliena gigante, quella registrata dalla sonda spaziale eliosferica SOHO. La domanda sorge s…

Il coronavirus un’arma da guerra biologica? Ipotizzarlo non è “complottismo”

Immagine
La situazione sta, con tutta evidenza, sfuggendo di mano. Accanto al panico e alla psicosi, che sono l’elemento soggettivo, v’è comunque l’elemento oggettivo di un contagio che, qualora non fosse fermato in tempi rapidi, potrebbe condurre a scenari che non sarebbe esagerato definire apocalittici. Ed è di questi che occorre anzitutto occuparsi. Sui primi, s’è soffermato, tra gli altri, Giorgio Agamben, riproponendo il solito paradigma biopolitico: il terrore come metodo di governo. Che vi sia anche questa componente, è evidente.
Il marchio del “complottismo” Per parte nostra, prendiamo le mosse da un punto, che non sarà sfuggito: chi osi sollevare dubbi rispetto alla versione ufficiale – quella del virus come “naturale” evoluzione a partire dal pipistrelllo –, è immediatamente silenziato come complottista e, in quanto tale, ostracizzato e privato del diritto al pubblico dibattito. Curioso, in effetti, che chi socraticamente sollevi dubbi sia diffamato come idiota, mentre chi viva di gr…

Coronavirus resta nell'aria per ore, sui materiali per giorni

Immagine
Il coronavirus SarsCoV2 può restare nell'aria, nelle goccioline di saliva, fino a 3 ore e sulle superfici per giorni, in particolare fino a 24 ore sul cartone e fino a 3 giorni su plastica e acciaio. 
Lo indicano i dati frutto di esperimenti condotti dall' Istituto nazionale per le malattie infettive degli Stati Uniti (Niaid), che fa parte dei National Institutes of Health (Nih) in via di pubblicazione sul New England Journal of Medicine.
"I nostri risultati indicano che è possibile la trasmissione del coronavirus tramite l'aerosol e i materiali sui quali si deposita, dal momento che il virus resta vitale nell'aerosol per più ore e sulle superfici per giorni". (fonte ansa)

Misterioso buco su Marte, forse la bocca di una caverna

Immagine
C'è un misterioso buco su Marte: situato lungo il versante occidentale del vulcano Pavonis Mons, sembra essere la bocca di una caverna, probabilmente scavata dall'attività vulcanica. La sua immagine è stata ottenuta grazie allo strumento Hirise della sonda Mro (Mars Reconnaissance Orbiter) della Nasa e fin da subito ha subito attirato l'attenzione dei ricercatori: la cavità potrebbe infatti conservare tracce di vita, proteggendole dalle radiazioni che bombardano la superficie del Pianeta Rosso.
L'analisi dell'immagine (scattata nel 2011) e il confronto con quelle riprese successivamente, ha permesso ai ricercatori di stimare che il buco abbia un diametro di circa 35 metri. La particolare illuminazione della caverna sottostante fa ipotizzare che sia profonda 20 metri.
Ancora non è chiaro perché il buco sia dotato di un cratere circolare, così come resta ancora da capire la reale estensione della caverna.
Simili formazioni sotterranee, spiega la Nasa, potrebbero div…